giovedì, maggio 11, 2006

Focaccia integralissima e veloce



...quasi veloce ;-)) sull'onda del pane della signora Grant...la focaccia!
Capita anche ai macrobiotici più ferrei di aver voglia di focaccia così come ai proprietari di frigoriferi più pieni (e di pasta madre arzilla) di non aver una briciola di pane in tutta casa e ospiti in arrivo.
Questa se la pensate alle 16 (anche le 17) alle 20 la sfornate calda calda.

Tutta farina integrale e pochissimo lievito....olio e olive però non la rendono leggera ;-D basta non mangiarsi anche la dose dell'ospite. Ottima il giorno dopo, credo visto che a me non è mai avanzata.
Se la fate con la farina 0 si alzerà ancora di più....

500 gr di farina integrale
8/10 gr di lievito di birra fresco (4 gr di quello secco)
30 gr di olio extravergine d'oliva
270 gr di acqua

Miscela per la superficie:
2 cucchiai di olio extra vergine d'oliva
2 cucchiai di acqua
una manciata di olive nere denocciolate

sale grosso

Sciogliete il lievito in mezza tazza di acqua e due cucchiai scarsi di farina (tolti dal totale) in modo da ottenere una pappetta liquida. Lasciate in luogo tiepido per una ventina di minuti o fino a quando non farà la schiuma (così valutate anche l'efficienza del vstro lievito).

Unite il composto al resto dell'acqua, intiepidita, all'olio e alla farina. Lavorate il tutto per una decina di minuti fino a ottenere un impasto morbido ed elastico e mettetelo in una ciotola unta, coprite e fate lievitare in luogo caldo fino al raddoppio.
Prendete l'impasto e stendetelo in una teglia unta d'olio e con le dita praticate tanti buchini. Distribuite le olive e con un pennello da cucina cospargete la superficie della focaccia con la miscela composta da acqua e olio. Coprite con uno straccio umido e fate lievitare per 30 minuti.
Cospargete di sale grosso e fate cuocere 20/30 minuti in forno già caldo a 200°.

22 commenti:

Kjaretta ha detto...

Sembra semplice anche per una principiante come me... Ma andrei di pomodori secchi e non di olive.

Francesca ha detto...

ha ragione Kjaretta, potrei farla anche io:) con il rosmarino

petula ha detto...

anche con il basilico, un trito d'erbe e un po' di aglio o cipolla passata in padella. è facile e di sicura riuscita...;-))

Anonimo ha detto...

Ottima, non troppo grassa!
Le faccio tutte :-))
Ciao.
Frank

fiordizucca ha detto...

ma allora lo fate apposta !! tra te e cannella ci date di focaccia, non mi resta che seguire l'onda! :)) baci

Francesca ha detto...

mmm anche con la cipolla hai ragione! oggi dopo il lavoro passo al bio prima di andare a casa e mi compro la farina:)) che bello! poi ti dirò.

miro ha detto...

uhm. la focaccia. che profumo di mare da bambina... la provo, la provo, la provo. chissà se poi mi si materializza la spiaggia in cucina. con anche il secchiello e le formine. e l'olio solare al cocco. si sente che sono in partenza per un week end in liguria?

Anonimo ha detto...

Ciao Petula sono una tua lettrice accanita da un paio di settimane, ti ho trovata per caso mentre cercavo delle ricette macrobiotiche. Finalmente ho trovato un posto dove trovare ricette chiare e fattibili!!! Complimenti!!!
Io sono ligure e questa focaccia mmmmmmhhhh mi sembra proprio buona! e anche a vederla ha un aspetto molto "zeneise"...
Volevo chiederti una cosa, ho letto la tua ricetta del budino di miglio e ieri sera sono riuscita a procurarmi l'agar-agar, poi a casa sono andata a vedermi la ricetta e ho visto che il mio agar e` in stecche mentre tu parli di polvere e cucchiaini... come posso dosarlo?!? Ogni stecca pesa circa 7 grammi.
Un saluto "marino"
Zena

danielad ha detto...

Proverò a farla ma con il lievito madre o con un poolish del giorno prima. :-))

Però a vederla sembra fantastica.

petula ha detto...

fiore è una fissa da fine settimana ;-))) se non si riesce a partire per il mare (vedi miro) o a viverci come te...anche a me ricorda l'estate!!!

zena grazie sei una tesoro! con le barrette ho un pessimo rapporto e ti suggerisco di provare con una e mezza per mezzo litro, se non si addensa risbattilo in pentola, scalda e e aggiungi ancora agar.

daniela..così è ancora meno veloce ;-DDDD

Anonimo ha detto...

Grazie 1000 per la risposta! Domani ci provo e poi ti faccio sapere che cosa (eh, eh, eh...) ne e` venuto fuori!
Buon we
Zena

Anonimo ha detto...

Petula, e se volessi farla con il lievito madre che mi è stato regalato? mi daresti qualche dritta visto che non sono così esperta..ti ringrazio.

mattop ha detto...

ciao, sono un nuovo utente e apprezzo molto le tue ricettine! Stavo pensando ad una ricetta con Kamut, alghe iziki, tofu e verdure ma non sapevo come combinarle... magari mi dai una mano!!! Una bella insalata primaverile...

Francesca ha detto...

ciao petula, sabato ho fatto la tua focaccia integrale! che soddisfazione sia nel farla che nel gustarla:P La trovi da me.

petula ha detto...

iuppi un successo mostruoso...devo mettere più spesso ricette focacciose ;-DDD

se il lievito madre è bello vispo ne dovrebbero bastare 50 gr appena rinfrescati altrimenti mettine 100 gr.

per matto...ci penso, la faccio e te la metto sul blog. abbi pazienza un paio di giorni...

Gourmet ha detto...

Eh eh eh... io ieri sera per cena!! Un successone... Non avevo farina integrale e ho usato 1/2 00 e 1/2 manitoba!! Buonissimaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa !!!! Grazie petuls..
;-*

Anonimo ha detto...

Petula scusa è il mio primo intervento nel tuo blog che leggo sempre...per chiederti ma...zucchero o malto aggiunto al lievito di birra no?
grazie e applausi al tuo blog
si

petula ha detto...

il malto lo preferisco nel pane, dà un sapore particolare. lo zuchero lo evito proprio e se il lievito è attivo (e lo vedi proprio dal fatto che fa la schiuma) non mi pare necessario. di solito malto o zucchero (anche miele) si usano come attivatori del lievito secco ma tante volte me ne sono dimenticata e non ho notato la differenza..;-))

Anonimo ha detto...

mentre il figlio grande è all'asilo e il piccolo dorme in culla, mamma che fa? tra un libro e una coperta all'uncinetto prova le ricette petulanti...wow
ho fatto la focaccia metà integrale e senza olive, comunque buonissima, me la sto mangiando tutta aiuto!
ciao petula sei una grande
claudine

Patù ha detto...

Buonissima...

Elisabetta Cilento ha detto...

grazie Petula, la mia prima cosa ben riuscita da quando ho il mulino. Un filino asciutta, ma piuttosto buona.
Quanto fine va macinata la farina?

ciao,
Kirta

Petula ha detto...

kirta ... non ho il mulino (e conto di resistere a questa tentazione ;)), ma una farina macinata grossa dà una lievitazione minore o più lenta perché più pesante; personalmente sono disposta ad aspettare e mi piacciono le farine un po' rustiche. Dipende dal tempo che uno ha a disposizione.