martedì, maggio 23, 2006

Pane d'avena



In questi giorni sono alla ricerca di ricette di pane sfiziose e non troppo elaborate perché ho poco tempo o meglio troppo da cucinare.
Mi serviva un pane che lievitasse mentre stavo facendo altro e fosse pronto per la cena e mi sono venuti in aiuto i soliti americani: rivista e corretta questa è la ricetta di Nic di Bakingsheet.
Questo pane ha un profumo e un sapore delizioso ed è perfetto a colazione.
Ho usato i fiocchi d'avena precotti ma potete sostituirli con quelli piccoli... per chi non lo sapesse i fiocchi d'avena vengono venduti in diverse "pezzature", grandi, medi e piccoli.
Evidente che la pasta madre viene solo rinfrescata e ripiazzata in frigo in attesa di fine settimana pigri e senza sole (spero molto rari) ... in caso contrario farà vacanza ;-D

2 tazze e 1/2 di farina integrale
1/2 tazza di fiocchi d'avena precotti
3 gr di lievito di birra secco
1 tazza di acqua tiepida
1 cucchiaino di sale
3 cucchiai di malto d'orzo

Miscelate in una ciotola farina e fiocchi d'avena e unite il lievito secco. Sciogliete il malto nell'acqua e unite il tutto alla farina. Impastate unendo alla fine il sale. L'impasto risulterà molto appiccicoso. Ungete uno stampo da pancarré o pluncake, versateci l'impasto e livellatelo con un cucchiaio bagnato. Coprite con una pellicola e lasciate lievitare in luogo tiepido fino a quando non avrà raggiunto il bordo dello stampo. Distribuite un cucchiaio di fiocchi avena sulla superficie e infornate a 200° per 30 minuti, poi togliete dallo stampo e rimettete in forno per altri dieci minuti così da cuocere bene anche il fondo.

8 commenti:

mattop ha detto...

Ottima colazione! Quanto si conserva questo pane? Il lievito in panetto che si trova al super va bene ugualmente? Ciao e grazie mille!

petula ha detto...

almeno tre giorni nel sacchetto di tela o di carta. il lievito fresco va benissimo ma usane al max 10/12 gr.
;-)

mattop ha detto...

Sei veramente veloce a rispondere! Grazie... Mi chiedevo se lavori in qualche ristorante o locale a milano dove si preparano piatti macrobiotici o se organizzi eventi gastronomici, io sono un neofita e vorrei assaggiare piatti preparati a "regola"... Mi piace un mondo spentolare ma non riesco a preparare piatti ben equilibrati e con sapori ben definiti, quasi sempre mi preparo delle accozzaglie di ingredienti con troppe spezie diverse e aromi che alla fine si confondono e mi rendo conto troppo tardi di aver esagerato !!!

petula ha detto...

no no non lavoro in un ristorante, faccio ben altro ;-)) per gli eventi gastronomici magari dopo l'estate mi organizzerò.

per il resto si vede che stai sperimentando! mica rifarai lo stesso errore due volte??? ;-DD
le ricette che dò sono precise anche per le dosi di spezie, che peraltro la macrobiotica non ama molto e lega a stagioni e clima. se non le metto è perché non ci vanno, ma uno poi libero di fare quel che vuole.

perec ha detto...

marcos y marcos m'informa che sta per uscire un nuovo libro della nostra scrittrice rpeferita. ne ordino due copie, per la stampa?

petula ha detto...

SIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! ti concedo pure la granita al caffè senza cazziarti come dovrei!!!!

petula ha detto...

però me lo porti a domicilio, vero???? ;-DD mi sento penelope....

perec ha detto...

sì, certo. che ti credi. sono una tosta, mica ro betta.