venerdì, maggio 05, 2006

Club del Wok: basmati saltato con verdure, tempeh e lime



Questa ricetta è adattissima al Club del wok inagurato, un po' di tempo fa, da Cannella ed evidenzia anche la mia mania degli ultimi giorni: limoni, lime e affini. Vi beccherete pure la marmellata....
Il wok è di ghisa, usatissimo e coccolatissimo visto che esige essere oliato nei momenti di non uso e di essere asciugato alla perfezione ;-)
La primavera e il mio elemento legno si fan sentire e quindi accentuo la presenza del sapore acido in almeno uno dei piatti quotidiani.
E' comunque un piatto ideale da fare con il riso avanzato (anche non basmati).

200 gr di basmati integrale
150 gr di tempeh
1 zucchina media
1 porro piccolo
1/2 cucchiaino di pasta di curry gialla
2 cucchiai di olio di sesamo
1/2 cucchiaino di curcuma
1 lime
sale

Il tempeh è meglio sia precotto per una ventina di minuti in una soluzione di acqua e salsa di soia (1/2 e 1/2) con un paio di cucchiai di zucco di zenzero.
Sciacquate bene, cuocete il riso e lasciatelo raffreddare. Nel wok fate scaldare l'olio di sesamo, aggiungete la pasta di curry, le zucchine e il porro tagliati a julienne, i tempeh tagliato a dadolini e cuocete per pochi minuti. Le verdure devono rimanere croccanti. Unite il riso, la curcuma e il sale. Saltate il tutto per 5 minuti, unite il succo del lime e servite immediatamente.

Macroconsiglio
Il riso integrale è alla base della dieta macrobiotica e questo perché solo il riso integrale conserva a pieno tutte le proteine, vitamine e sali minerali di cui è composto all'origine e quindi tutta la sua enrgia vitale. Il riso integrale bollito o ripassato in padella può essere mangiato più volte a settimana, non dà problemi intestinali (stipisi) come quello bianco perché contiene fibre, aiuta a purificare il sangue e, grazie al suo gusto dolce, a rilassare lo stomaco e la milza.
Consiglio di sciacquarlo sempre prima di cucinarlo perché può contenere qualche sassolino. Certo non ci si possono fare i risotti e il sushi ha un sapore di verso (per altro per nulla sgradevole) ma provate a mangiarlo per paio di settimae e vi sentirete di sicuro meglio e pieni di energia.
Altro consiglio: variate sempre i cereali e cibi, la monotonia è la peggior malattia.

6 commenti:

Anonimo ha detto...

Questa ricetta mi va a pennello perchè ho appena comperato un barattolone di pasta di curry gialla
senza saperci bene cosa fare a parte il biryani di manzo di Fiordizucca :-))

Un club del Wok? Vado subito a vedere.
Ciao.
Frank

tirebouchon ha detto...

Riso integrale: un cibo così semplice ma così prezioso...i tuoi post sono uno stimolo a tornare di nuovo ad una alimentazione naturale, semplice e macro, sono molto tentato...

Gourmet ha detto...

Ciccinaaaaaaaaaaaaa...
sono in astinenza da macro!!!
uando ci vediamo???
:-(

ivano ha detto...

Anche questa è una bella ricettina , hai una passione per il lime ?? e la lemongrass la conosci , è molto simile alle foglie di lime ma con un altro sapore tutto suo , peccato che io in Ancona non riesca trovare il tempeh , e ti dirò che non l'ho mai mangiato , una grave mancanza vero ?
ciao ciao

cannella ha detto...

Il tuo non è un wok qualsiasi, è UN SIGNOR WOK! Gli fai pure i massaggi con gli olii essenziali...La settimana prossima contrattacco, cosí potrai verificare se dopo 6 mesi abbondanti di cultura macrobiotica ho imparato qualcosa ;)))! Baciotti!

petula ha detto...

ivano...sììì e molto bene, per fortuna lo trovo fresco al solito market etnico. ho anche postato una ricetta con lo spada. per il tempeh non è una gravissima mancanza ;-DDD

cannella il mio wok ha un solo difetto pesa un quintale!!!! aspetto il contrattacco mi sa che mi dovrò proteggere ;-D baci