venerdì, ottobre 13, 2006

Panini acidi



Niente lunch box oggi ... son stata fuori per lavoro e i pochi pranzi fatti in ufficio erano a base di riso al vapore e verdure cotte (roba che chiunque può farsi raccattando avanzi in cucina ;-))

E così un bel pane per il fine settimana.
Non amo fare i panini, anche se sono più comodi da congelare, ho una sorta di imbranataggine nel dargli la forma ma questi sono venuti discreti e soprattutto profumati e molto gustosi.
Ho rimesso al lavoro la pasta madre: vegetava in frigo da un mese, ho fatto 4 o 5 rinfreschi (con manitoba e goccino di miele) a distanza ravvicinata e ha ripreso vigore. Ha ancora una nota di acidità che non mi dispice per nulla e quindi ho fatto i panini acidi...
L'idea viene dai Pani delle Dolomiti con ovvie modificazioni e il fatto che ho unito tre ricette in una ;-D se volete farlo con il lievito normale, mettene 1/2 bustina ma sapore e tempi di lievitazione cambiano.

Per 6/7 panini

150 gr di pasta madre
150 gr di farina di segale
150 gr di farina integrale
50 gr di semi di lino
1 cucchiaino di sale
200 gr di acqua tiepida (iniziate con meno acqua se la madre è morbida o liquida)

Sciogliete la pasta madre nell'acqua. Miscelate le farine e i semi di lino. Unite i due composti e il sale e iniziate a impastare. Impastate in modo energico per almeno 15 minuti e sbattete la pasta per 5 minuti sul piano di lavorazione. L'impasto deve essere liscio ed elastico. Ungete una ciotola, metteteci l'impasto, copritela con un telo umido e mettela in un posto caldo a lievitare. Quando sarà raddoppiato, rompete la lievitazione, formate i panini e metteteli su una placca da forno ben distanziati tra loro. Coprite con un telo umido e fate lievitare ancora per almeno un'ora. Cuoceteli in forno caldo a 200 gr per 15/20 minuti a seconda delle dimensioni.

7 commenti:

gulatalpina ha detto...

Ciao!!!
una digressione......si può congelare il tofu comprato? anche il silk? :o) Grazie!

Anonimo ha detto...

Il pane da pasta acida ha qualche particolarità nutrizionale? E' più digeribile rispetto a quello con lievito in panetto o in polvere?
Avevo sentito che si puo conservare più a lungo ma non so il motivo
ciao

petula ha detto...

gualtalpina...il tofu si può congelare (soloil firm assolutamente no il silk) ma il gusto e la consistenza cambiano completamente.

mattop...dei vantaggi della pasta acida ho parlato più volte. è una lievitazione completamente naturale e non indotta come le altre, è più digeribile e dà meno problemi agli intolleranti ai lieviti.

LaCuocaRossa ha detto...

e il lunch box del venerdì???
io ne sono una fan!!!

gulatalpina ha detto...

.......arghhhhhh....ho letto il post solo questa mattina.....nel frattempo ho congelato anche il silk........che dici, lo butto senza neanche provare a scongelarlo?????? :(

rosso fragola ha detto...

buoni con i semi di lino; io li metto un pò dovunque, fanno benissimo

ABBI FIDUCIA NEL SIGNORE ha detto...

scusa il ritardo sul blog ma siccome interessami la pasta madre x lo stomaco delicato ho sbirciato nel post la mia domanda è siccome non butto niente vista anche la crisi attuale dei prezzi si può utilizzare man mano quella pasta da eliminare? grazie anna maria