lunedì, settembre 25, 2006

Il minestrone petulante



L'ho invocata per una settimana ed eccola: la pioggia!
Nonostante il fondo dei calzoni gocciolante, la città impazzita e il grigiore del cielo sono contenta di questo esordio d'autunno ;-)))
Una scusa come un'altra per fare minestrone a litri ... anche se questo zuppone deve la sua creazione a un giro in quello che definirei il paradiso dei verdura-dipendenti: i mercati generali di Milano. Anche se l'unità di misura è la cassetta (è sufficiente munirsi di qualche amico...) vale sul serio la pena visti i costi e la verietà. Uno dei miei acquisti è stata un'intera cassetta di basilico che è finito sottolio, sottosale, congelato e in svariati barattolini di pesto ;-D e così pure nel minestrone. Volevo però qualcosa di bello denso, quasi da far star ritto il cucchiaio per cui ho ggiunto anche del riso integrale...tenete presente che se il riso normale nel minestrone cuoce lentamente perché la parte liquida è minore, ancora di più ci mette il riso integrale.

2 cipolle rosse grandi
4 carote grandi
1 porro
1 sedano
1 verza piccola
200 gr di piselli (surgelati)
200 gr di fagioli già cotti
1 cucchiaio di dado
2 funghi shitake
4 cucchiai di olio
4 cucchiai di miso/pesto
acqua qb (almeno un litro)
200 gr di riso integrale


Pulite e affettate tutte le verdure. A parte fate bollire l'acqua con il dado. Mettete a bagno gli shitake per 20 minuti in acqua calda e poi affettateli (potete tenere anche i gambi, che di solito si buttano perché legnosi) In una pentola dai bordi alti (meglio ancora se di coccio) scaldate l'olio e aggiungete le cipolle e l'aglio. Fate stufare e poi aggiungete il sedano, le carote, il porro, gli shitake e la verza. Fate cuocere per una decina di minuti poi unite il brodo. Fate sobbollire per almeno 30 minuti, poi unite i piselli e i fagioli e continuate a far cuocere per altri 15 minuti. Togliete una parte del minestrone e frullatelo. Rimettete il tutto nella pentola e portate a ebollizione. A questo punto unite il riso e portate a cottura completa mescolando di tanto in tanto e stando attenti che non si asciughi troppo (nel caso aggiungete acqua calda). Servitelo caldo con un bel cucchiaio di pesto per ciascun commensale. Migliora il giorno dopo.

11 commenti:

Anonimo ha detto...

che buono il minestrone!!!!
mi hai dato un buon spunto, e stasera ti copio!
buona giornata
benedetta

lory ha detto...

ciao,
il primo commento!
Un buon minestrone, specialmente nei giorni di pioggia, come oggi, è proprio quello che ci vuole!

Elisa ha detto...

petulina, dove sono i mercati generali? e tu quando ci vai?

Baci

lilli ha detto...

ciao Petulina,
tu non sai che stai parlando con una minestromane e finalmente il clima è quello giusto.....
ho appena mangiato la mia vellutata di zucca
mmmm...profumata e dolce

penso che farò una foto e un post prossimamente

facciamo uno scambio?
ne ho un pentolone :)

petula ha detto...

benedetta, lory... oggi è proprio perfetto!!

lilli...mettiamo alla prova le poste o ci troviamo direttamente nella tua cucina?? ;-DD

elisa...l'ortomercato è dietro viale molise; al pubblico è aperto solo di sabato ed è un'esperienza fighissima ;-)))) oltre che molto risparmiosa

ValentinaLou ha detto...

Che voglia di questo minestrone... volevo dirti che sabato ho fatto il tuo pane alle banane ed è rislutato squisito.. il mio innamorato mi ha detto: brava per una volta non hai fatto i tuoi soliti fanghi!(allusione ai bambini che giocano a fare i cibi nelle formine con acqua e sabbia) A parte lui il malizioso e per niente macrobiotico, sono stata contenta gli piacesse un cibo sano...e così l'ho rifatto pure domenica ed è piaciuto a tutti, GRAZIE!

ivan ha detto...

ottima idea il minestrone denso e fumante. magari torna utile anche come cataplasma. è arrivata la pioggia (ieri) e ha mietuto subito una vittima. ho i polmoni in fiamme.

kiki ha detto...

Perfetto?! Non so se rende l'idea, anzi bisognerà inventare un'altra parola per tutte le tue ricette...
Inoltre è l'ideale visto che ho la febbre alta, cofermando a malincuore l'idea cha anche i macrobiotici si ammalano. Ma con una giornata come Sabato come potevo rinunciare all'ultimo bagno della stagione?! Così mi sono meritata l'influenza del pollo macrobiotico. Ad ognuno i suoi meritatissimi premi.

A proposito complimenti vivissimi per la tua vittoria!!!!

petula ha detto...

valentinalou...che bello!!!! il pane alle banane è quello che preferisco a colazione e la domenica (una bella coccola)

kiki...beh i macro is ammalano per fortuna, ma ancora di più se fanno il bagno a fine settembre ;-))))

ivan...come cataplasma puoi provare, puzzerai un pochino ;-)) forse sono meglio i vecchi semi di lino?????

ivan ha detto...

usi anche tu i semi di lino????? ottimi risultati con la polenta taragna, comunque. ha un "plus": aumenta la "socialità". si invita qualche amico. si stende la polenta sulla parte da decongestionare/fluidificare. il paziente guarisce e gli amici sbafano.

Sole ha detto...

ciao petula, ti faccio i complimenti x il tuo blog, è davvero fantastico e pieno di notizie utili. voglio approfittare della tua pazienza x chiederti un consiglio, con cosa posso sostituire il caffè mattutino che non sia la brodaglia d'orzo che ti rifila il bar? è un piacere che mi concedo una volta al giorno a cui non riesco a rinunciare...potresti anche dirmi macrobioticamente i danni e/o le virtù del caffè? ....croce e delizia degli italiani....grazie in anticipo !!

Sole