mercoledì, settembre 06, 2006

La mia salsa di pomodoro



Vero i pomodori non sono amati dalla macrobiotica e soprattutto non né consigliato un uso quotidiano così come di tutte le solanacee. I motivi: da crudi eccesso di energia yin e di acidità con conseguenti problemi allo stomaco e all'intestino. Soluzione: mangiarne meno soprattutto crudi, non mangiarli se si hanno particolari patologie o intolleranze e giocare con le energie (calore, combinazioni con altri cibi etc) aumentando lo yang e sottraendo acidità. Inoltre vivo in italia e non mangiare mai pomodori mi pare assurdo ... ne ho parlato così tante volte che credo di annoiare ;-))
Così ecco la mia salsa di pomodoro che ora sta in un tot di bellissimi vasetti e che rallegrerà i mesi invernali . Una preparazione lunghetta (è il gioco delle energie...) e poche spezie e niente cipolle o carote: volevo una base neutra da utilizzare su molte pietanze.
Le dosi qui sono per 4/5 vasi a seconda di quanto sono acquosi i pomodori che acquisterete...nel mio caso le dosi erano doppie e non ho ancora finito ;-DD

3 kg di pomodori perini
8 spicchi d'aglio
10 foglie di basilico
5 cucchiai di olio extra vergine d'oliva
sale

Lavate i perini e metteteli in acqua bollente per 5/8 minuti. Scolateli e levate loro la buccia.
Tagliateli a pezzetti e metteteli a scolare per un'ora. Io non li passo e non tolgo i semini perché mi non mi piace molto la consistenza da conserva/passata di pomodoro.
Scaldate l'olio e l'aglio in una grande pentola di acciaio o coccio e poi versate i pomodori. Coprite e lasciate cuocere a fuoco bassisimo (meglio ancora se avete un diffusore di calore in ghisa o la retina) per almeno tre ore. Mescolate di quando in quando. Spegnete il fuoco, unite il basilico (qualche peproncino se vi piace), salate e lasciate lì per una notte. In questo modo la salsa, bella densa, si insaporirà per bene. Il giorno dopo riportate a bollore e invasate in barattoli caldi e precedentemente sterilizzate (capsule nuove mi raccomando). Girateli, dopo un ora rimetteteli dritti e copriteli con un canovaccio o con una coperta ... dopo un po' sentirete il clic del sottovuoto. Se non vi fidate bollite i vasetti come si fa per le marmellate, ma l'acido naturale del pomodoro e la lunga cottura uccidono le spore del botulino.

8 commenti:

LaCuocaRossa ha detto...

la ricetta tradizionale napoletana è molto simile ma ancora più semplice, nel senso che non prevede nemmeno aglio (troppo forte e inadatto a certe preparazioni che richiedono la cipolla, che a napoli è rigorosamente alternativa all'aglio...) e olio.
Per il resto, complreso il metodo del capovolgimento senza far bollire i barattoli è uguale uguale a come faccio io...

mamina ha detto...

Non si potra mai fare lo stesso qui in Francia perche le vostre pomod'oro sono tanto meglo che le nostre.

ValentinaLou ha detto...

Piacere di conoscerti!!
Sono affascinata dal tuo blog e in cerca di una via culinaria simile a quella che percorri tu...ma sono un po' titubante, non ho fiducia nella mia capacità di organizzare e perseverare...
Posso scriverti?

Grazie!

petula ha detto...

certo!

daniela ha detto...

mi associo a tutti e tre i commenti:

della cuoca rossa per il sugo napoletano (ma vuoi vedere che la cucina partenopea é la mamma della macrobiotica e non lo sapevamo? ;) )

di mamina, verissimo, i pomodori (almeno a parigi), tranne rare eccezioni, non sanno di nulla!

di valentina, per il piacere di conoscerti…

danielad ha detto...

Io uso pochisimo i pomodori in cucina, trovo che se ne faccia un abuso... mi piacciono molto di più i condimenti in bianco per la pasta a base di verdure o pesce.
Chissà se inconsciamente avevo percepito questa cosa delle energie???

petula ha detto...

daniela...grazie...

danielad...può anche darsi ;-))))

Anonimo ha detto...

Ciao!!!
Anch'io, da quest'anno, voglio preparare una salsa fatta in casa tutta da sola. Come sapevano fare la mia bisnonna, mia nonna e mia madre.
Immagino che loro non avrebbero utilizzato mai uno spremipodoro elettrico come questo qui che ho appena adocchiato:
http://www.pastorinocasa.com/it/preparazione/passapomodoro/passapomodoro-elettrico-spremito.html
Mi sembra un ottimo strumento. Voi che ne dite?
Un saluto