lunedì, settembre 18, 2006

Baccalà al forno con la mollica



Il merluzzo nelle sue varie forme è uno dei pesci che amo di più, a Barcellona e in Portogallo ho mangiato baccalà in ogni modo e credo tutti i giorni ;)).
Ricco di acidi grassi nobili (i tanto nominati omega3), è un pesce bianco con un'energia yang leggera, ha poi poche spine, è di facile reperimento e non è particolarmente costoso.
E' sempre un gioco di energie, abbinato alla polenta diventa un piatto con un equilibrio perfettoe di scelte...nulla vieta di essere vegani e macrobiotici.
Il baccalà con la mollica credo si faccia in molte parti d'Italia, questa è la ricetta petulante ;-)). Non aggiungete sale perché sia il baccalà sia i capperi ne contengono già a sufficienza. Accompagnato dalla polenta è un piatto meraviglioso. Se potete usate la mollica di pane e non il pane grattuggiato ... dovrete solo sbriciolare un paio di fette di pane vecchio.

300 gr di baccalà
4 cucchiai di mollica di pane
1 cucchiaino di timo tritato
1 cucchiaio di capperi sotto sale
15 olive nere
qualche pomodorino secco
2 cucchiai di olio extra vergine d'oliva

Dissalte il baccalà la sera prima mettendolo in un recipiente con acqua fredda e cambiando l'acqua sovente. In commercio si trova anche il baccala già dissalato e a volte surgelato, se nonavete tempo, mi pare la soluzione migliore.

Spinatelo, togliete la pelle e sbriciolatelo in una teglia da forno leggermente unta.
Mescolate la mollica di pane con il timo, i capperi, le olive tagliuzzate grossolanamente, ipomodori secchie l'olio. Cospargete con qusta mistura il baccalà e cuocetelo in forno coperto a 180° per 10/15 minuti, poi scoperchiate e cuocete per altri 5 minuti. Controllate perché il pesce non deve seccarsi.

8 commenti:

LaCuocaRossa ha detto...

Petula anche io adoro il baccalà...
per un breve perieodo ho vissuto in portogallo, e ricordo che c'era un detto che diceva press'a poco così:
"o' portugues tiene mille e um modo de cozinar o baccalhao"

da quelkloc eh dici...beh, deve essere proprio vero!

Piperita ha detto...

Il Francese sabato sera mi ha fatto la coda di rospo con lo stesso ripieno!!!
Coincidenze? Convergenze astrali???
;-))

Francesca ha detto...

ottimo, da copiare

Gloricetta ha detto...

Nella tradizione di queste parti, si cucina in umido con molta cipolla e la polenta è la sua morte. Questa variante al forno trovo sia molto invitante... da provare. Glò

petula ha detto...

la cuoca rossa...verissimo! allora potrei darti da tradurre il libro in portoghese sul bacalao ;-)); ne ho un altro in catalano ;-DD

pip...molto preoccupante, molto!

gloricetta...pure in umido però...

LaCuocaRossa ha detto...

petula qualche ricetta dal portoghese riesco anche a tradurla, magari ne vediamo qualcuna nel blog "elvira bistrot"

caterina ha detto...

da oggi sarai tra i preferiti!
grazie di esistere

cat ha detto...

mamma che ricetta! adoro il baccalà in ogni forma e consistenza. saluti golosi cat