venerdì, settembre 15, 2006

Lunch box 3 - panini



Finalmente piove!!!! ma visto che c'è pure lo sciopero dei mezzi non ho molto tempo per un lunch box classico e quindi panini: Petula è normale e le piacciono i panini ... che poi li faccia a modo suo è tutto un altro discorso.
Comunque qualche idea e suggerimento:
- mangiati una volta ogni tanto non fanno male, possono essere un pranzo completo e sono veloci da preparare; l'importante è non farne un'abitudine quotidiana
- se il pane lo comprate: scegliete pane bio, meglio se integrale e con pasta madre, soprattutto se vivete a Milano dove il pane è a dir poco terribile e comunque cosstoso; è sempre più diffuso (non mi chiedete gli indirizzi delle panetterie! ). In ogni caso scegliete del pane buono!
- se lo fate voi: meglio ;-)
- evitate la maionese e le salse pesanti in grassi perché rendono il panino non solo calorico ma difficile da digerire e causa della sonnolenza delle 14
- tagliateli e fate dei tramezzini o dei micropanini ... son più facili da mangiare e non vi ritroverete le formiche nella tastiera
- portatevi anche della frutta cruda o cotta o un succo di mela, arriverete a fine giornata senza vuoti allo stomaco.

I miei panini di oggi sono a base di pane di segale con i semini (giunto direttamente dalla Baviera qualche giorno fa) farciti con:
hummus di fave e pomodorini (regalo di Pip su ricetta petulante...ottimi!)
aringhe marinate e senape forte

15 commenti:

perec ha detto...

sto per tornare a manifestarmi milanese... ti avviso per tempo che partecipo al bentobox....

Elisa ha detto...

Adoro il pane di segnale con i semini, quando vado in Austria o Alto Adige faccio sempre incetta di quel pane fantastico!

Una domandina tecnica: ho provato a fare la pasta madre da zero, ma seguendo un altro procedimento...la fermentazione e` avvenuta, la pasta e` acidognola e con le bolle, ma...liquida...sai dirmi perche'? (ho usato tutta manitoba)

Baci

petula ha detto...

elisa...nel mio procedimentonon succede, per un altro non ti so dire, prova ad aumentare la farina

perec...bene, ma credo che opteremo per un buon ristorante ;-DDD

Elisa ha detto...

petula, era gia' abbastanza solida all'inizio...si e` liquefatta in seguito :(

cmq qui sembra liquida: http://www.cavolettodibruxelles.it/2006/04/sforno-raduno-in-tre-atti-e.html

petula ha detto...

elisa...esistono molte versioni di pasta madre, solida più del pane, quasi sbriciolosa, della stessa consistenza del pane, liquida come lo yogurth...a me piace la mia (mavaaa???? ;-DDD) perchè il pane non viene acido per nulla, resiste tanto anche senza rinfreschi e spesso aggiungo farina integrale che migliora ulteriormente il gusto. è questione di abitudine. ci sono comunquesvariati libri sull'argomento (a parte quello di giorilli tutti gli altri sono americani...) e forum sull'argomento ;-)

petula ha detto...

penso però che il fatto che ti si sia ulteriormente liquefatta sia dovuto alla fermentazione (forse un po' eccessiva)...il gusto deve essere acido ma non troppo. ;-)))

Marcy ha detto...

Ma dove le trovi le aringhe???
Grazie!

Piperita ha detto...

Caspita! Hai provato i pomodorini prima di me!!! Io ne ho ancora un sacco di vasetti e sto resitendo!
come mi ha detto il signore di agrigento che me li ha venduti: e in inverno che fa, se non ha i pomodorini secchi???
;-))

LaCuocaRossa ha detto...

io adoro il pane di segale!!! wuesta estate in germania ne ho fatto grandi magiate...

Sigrid ha detto...

ora io di lieviti non sono esperta quanto la titolare del blog ma azzarderei prudentemente che ci sono due scuole: quella della madre solida e della madre liquida. Essendo io seguace della frattaglia, uso una papetta liquida (infatti, pure da sforno... ;-) ma di fondo non credo che cambi nulla, basta aggiustarsi di farina al momento di impastare. E, con tutto il rispetto per il blob di petula, trovo che la madre liquida sia anche molto pratica da usare ;-))

Daniele ha detto...

Adoro i panini di farro o di Kamut integrali; qua al sud (Bari) li riesci a trovare anche abbastanza facilmente...
Complimenti per il blog.

Ps: su psycosomatica.it c'è la traduzione ufficiale delle 10 regole per un uso sicuro dei farmaci tratte da worstpill.org. Anche un articolo e il link per la petizione contro l'uso degli psicofarmaci ai bambini di 8 anni!!!

Elisa ha detto...

Ringrazio in ritardo sia te che Sigrid...a me e` venuta naturalmente liquida e cosi' me la tengo allora, anche perche' non e` affatto troppo acida...seguiro' anche io la scuola della pasta madre liquida che in effetti e` molto comoda :))

petula ha detto...

pip..certo che li ho provati! mica potevo lasciarli a guardarmi dalla credenza????

elisa...è appunto questione di abitudine. poi mi fai vedere i tuoi pani????? ti pregoooo ;-))

petula ha detto...

marcy..all'ikea!!!

Elisa ha detto...

Cara petula ho panificato in vacanza con il gradimento di tutti e domenica scorsa con i supercomplimenti di Giuseppe (si' sempre lui) per il quale mi sono divertita a preparare una cena deliziosa senza lo sbattimento delle foto...giocare al blog non mi diverte piu' tanto, cucinare in liberta' si' :))

Cmq vedro' di provvedere durante qualche noioso weekend, in settimana e` davvero impossibile.