venerdì, gennaio 12, 2007

Gamberi al té



I gamberi mi piacciono parecchio e questa ricetta è di una semplicità imbarazzante ma ha un'allure molto "fighetta" e se avete ospiti a cena è perfetta.
Per me molto interessnte è la velocità di preparazione...importante avere degli ottimi gamberi grigi freschi (no assolutamente no il surgelato!) e dell'ottimo té (no assolutamente no mettersi a rompere le bustine lipton! ;-DDD).
Io ho usato un Darjeeling Margareth Hope perché son maniaca ed è un buon tè nero con una nota fresca, ottimi anche gli oolong o gli assam, meno adatti, secondo me, alla cottura in forno i tè verdi.

Un ottimo accompagnamento e ottimo gioco di equilibri energetici delle patate dolci o un'insalata tiepida di lenticchie.


15 gamberi grigi
1 cucchiaio di darjeeling
1 cucchiaino di sale fino (anche meno)
1 cucchiaino di pepe rosa
1 cucchiaio di olio extra vergine d'oliva (con un gusto leggero)

Pulite i gamberi e metteteli in una pirofila unta con il cucchiaio di olio.
A parte frulalte té, sale e pepe rosa e cospargetene i gamberi. Lasciate marinare per un paio di ore e poi cuocete in forno caldo a 180° per non più di 5/6 minuti.
Servite caldi.

13 commenti:

Anonimo ha detto...

E perchè mai non potrei usare una bella bustina di Lipton rotta???? E se usassi il te ati????
;-DDDDDD

cannella ha detto...

E perché mai non potrei usare degli eccellenti gamberi surgelati Findus?????? E se usassi i quattro salti in padella?????????
;-DDDDDD

Anonimo ha detto...

ciao! siccome ho appena scoperto che oggi è il delurking day, esco dall'anonimato per dirti che oggi ho fatto il tuo impasto per la quiche con la birra e i muffin cioccolatosi e sono venuti da dio. viva! sei molto brava, grazie dei mille spunti
roberta

venere ha detto...

Il tè come panatura... non ci avevo mai pensato... grazie!

Anonimo ha detto...

Ottimi li ho fatti anche io. Alcune volte li ho fatti aggiungendo anche del sesamo!

xeliah ha detto...

mia mamma li fa semplicemente impanati con pangrattato sale ed aromi, e mi piacevano moltissimo, questi col tè sono veramente particolari, e sicuramente molto buoni,anche se io il pesce non lo mangio...però il té come ingrediente in un piatto non l'ho mai usato, sperimenterò!

kiki ha detto...

Mi piace tantissimo questa ricetta, appena troverò il tempo di andare in pescheria la sperimenterò!

Intanto auguro a te alle altre bloggers una buona settimana

:-D

franci ha detto...

ciao, ti ho invitato a un meme...
ciao
Franci

xeliah ha detto...

tu e le tue ricette mi state veramente affascinando, voglio ampliare le mie scarsissime conoscenze sulla macrobiotica...il poco che so me lo ricordo da quando ero piccola: mia mamma si è ammalata di osteoporosi pu essendo giovanissima(aveva 33-34 anni!), e con le cure tradizionali e integratori di calcio non migliorava per nulla...è guarita con la yoga e una dieta macrobiotica! Alla faccia di chi dice che per le ossa ci vogliono i latticini...(all'epoca poi io avevo 5-6 anni e non ricordo poi molto se non che mio papà la prendeva sempre in giro per le alghe e i germogli che si mangiava..)
Domanda stupida...posso "macrobiotizzarmi" senza mangiare pesce, vero?Tu dici spesso che non ci sono cibi consentiti o cibi vietati, ma è una questione di energie(credo). Io sono vegetariana soprattutto per una questione etica, ma mi farebbe piacere abbinare a questo anche un motivo salutistico, visto che non ho mai avuto una dieta particolarmente sana, diciamo piuttosto un rapporto conflittuale col cibo...e forse da un'alimentazione macrobiotica, regolata e salutare potrei ristabilire un equilibrio nel mio modo di mangiare!
Scusa se ho scritto un romanzo...Ciao e un bacione!

indecisa e dubbiosa ha detto...

Mille dubbi, mille scrupoli... ma poi la carne la mangio, prima o poi smetterò

petula ha detto...

canny, pip...non vi rispondo nemmeno ;-DDDDD sto già sghignazzando a sufficienza in ufficio....

roberta...benvenuta!!!!
che bello!

xeliah...certo che puoi essere macrobiotica senza mangiare il pesce. molti macrobiotici fanno scelte simili ;-))
la tua mamma di sicuro può essere un ottimo esempio! grazie di avermelo raccontato..

franci...grazie!! troppo carina...ma io son nota per esser petulante e per non fare quasi mai i meme ;-DDD


indecisa e dubbiosa...non è obbligatorio, la macrobiotica non è vegana ;-)))

flound ha detto...

una precisazione: quando dici pulireigamberi intendi solo lavarli e asciugarli oppure sgusciarli?
perchè dalla foto direi che è la seconda.
grazie.

marcella candido cianchetti ha detto...

ricetta superba buon natale