giovedì, gennaio 25, 2007

Passatina di ceci con gamberi



Il mio fine settimana inizia oggi ... e dato che me ne vado fuori Italia ha deciso di nevicare!!!!
;-D male che vada o domani vedrete una ricetta o non la vedrete lunedì....

Questo è un piatto da domenica o da giorni in cui si può dedicare un po' di tempo alla cucina.
La ricetta non è mia ma di Fulvio Pierangelini con variazioni coquinarie e mie, non perché la mia sia migliore o più originale (la sua è inarrivabile e da ululato!) ma perché alcuni ingredienti, vedi lardo o pancetta non li uso proprio.
E' stata la mia ricetta da primo giorno dell'anno e mi dico da sola di averlo iniziato proprio bene ;-))
Due ingredienti determinanti per i quali vale pena di spendere: ceci secchi buoni e gamberi grigi freschi grassottelli

3/4 gamberi grigi a testa
200 gr di ceci secchi
1 carota
1 cipolla
1 sedano
1 pezzetto di kombu
acqua qb
sale
papa bianco macinato al momento
1 rametto di rosmarino
3 foglie di salvia
2 cucchiai di olio extravergine d'oliva

Mettete a bagno i ceci con la kombu per tutta la notte. Pulite, sgusciate e togliete le teste i gamberi e con questi fateci un fumetto (acqua, teste, gusci e bollitura per un'ora).
Scolate l'acqua dei ceci, togliete la kombu e fate cuocere i ceci con il fumetto filtrato.
Tagliate a dadini tutte le verdure e gli odori e stufateli in una pentola dai bordi alti con il cucchiaio d'olio e un pizzico di sale. Unite alle verdure i ceci scolati dal brodo, saltate il tutto per qualche minuto in modo che i ceci si insaporiscano e poi unite il brodo che avrete conservato.
Continuate la cottura fino a quando i ceci non saranno morbidissimi poi frullate e passate il tutto allo chinois o altrimenti usate il passaverdure. Non limitatevi al frullatore perché la consistenza cambia parecchio. Aggiustate di sale e se la passatina fosse troppo densa, unite qualche cucchiaio di fumetto o di acqua.
Tenete la passatina in caldo e cuocete i gamberi saltandoli velocemente in una padella o al vapore. Servite la passatina calda con una macinata di pepe bianco e con 3/4 gamberi a testa nel mezzo del piatto.

16 commenti:

fla ha detto...

buono l'abbinamento ceci-gamberi! In estate faccio spesso un'insalatina con ceci, farro, cannellini e gamberi...una bontà ma a piccole dosi!

kiki ha detto...

anche qusta sembra da ululato

Mamina ha detto...

Mi piacce moltissimo questo duo!

maricler ha detto...

Buono...e poi io adoro i ceci! Ma a cosa serve la kombu nella fase di messa a bagno?

franci ha detto...

anch'io la preparo di tanto in tanto e la trovo ottima... (sicuramenete non al livello di Fulvio Pierangelini, ma cmq buona!)
ciao
franci

terry ha detto...

Buon viaggio stellina!
Nevica anche qui!:-(
Spero tu abbia visto la mia chat!;-)
Vado a pisolare che co sta neve si sta bene solo sotto le coperte!

Un baciotto

Terry

Anonimo ha detto...

Veramente carina come idea!
Buon viaggio
Morrigan

xeliah ha detto...

Beh, proverò solo la crema!
Qua in casa tutti ostacolano la mia macro-veganizzazione, sto cercando di "ingannare" mio padre ponendo la cosa come "periodo di disintossicazione con una dieta sana ed equilibrata dopo i miei continui sbalzi alimentari", ma dicono che sono la solita estremista :( Ho comprato "La cucina etica", che è veramente molto bello, ma non sono riuscita a trovare un bel libro macro, alla feltrinelli ne avevano 3 sull'argomento,tutti molto discorsivi e poco pratici. Cercherò ancora!
Hai per caso pubblicato sul blog qualche ricetta con le alghe wakame e kombu? La kombu la prendo di solito per il seitan, ma ieri al naturasì mi sono lasciata tentare...e adesso non so come cucinarla!

Sveva ha detto...

Sembra buonissimo!
Domenica provo a farlo anch'io!

alessandra ha detto...

Mah, franci perché quella di Pierangelini dovrebbe essere più buona? E poi che l'ha inventata lui! Mio marito la fa da una vita ed è ottima. Che noia questi chef che rielaborano ricette antiche e se ne prendono il merito

lilli ha detto...

con la mia mania delle minestre....da provare

ciao chia'

buon WE

petula ha detto...

xeliah...libri pratici in che senso? la macrobiotica, non mi stancherò mai di ripeterlo, non è una dieta nè un regime alimentare è prima di tutto una filosofia, un modo di vivere ed alimentarsi. non ci sono regole che van bene per tutti. i libri sono per forza discorsivi, se cerchi tabelle o schemi, non ne troverai.

per le alghe ci sono parecchi libri a proposito e per le mie ricette usa il motore di ricerca presente nell'indice a destra.

petula ha detto...

lilli...buon we!!!!! e buon tofu!!!! ;-D

max ha detto...

grazie per la ricetta, avevo magiato qualcosa di simile ma erano scampo, mi hai dato una buona ideaa per i prossimi week end.

max
http://lapiccolacasa.bloogspot.com

Anonimo ha detto...

questa minestra e' parecchio buona. io ho preparato un po' piu' di gamberi, preparati allo stesso modo, che abbiamo mangiato come secondo. maribel

Vittorio Di Giacomo ha detto...

La ricetta principe di Fulvio Pierangelini. :D