mercoledì, luglio 05, 2006

Il gomasio



Altro grande classico della cucina orientale e soprattutto della macrobiotica.
Un'alternativa gustosissima al sale poco ricca di sale visto il rapporto 1 cucchiaino di sale per 16 di sesamo.
Come energie combina lo yang del sale e della tostatura con lo yin del sesamo.
Se vi sconvolge il rapporto 1:16 provate a usarlo in abbondanza ...vi stupirete di quanto sarà saporito il vostro cibo. Potete usarlo su tutto ma è perfetto con il riso integrale e i legumi. Ottimo per i reni.
E' facilissimo a farsi.
Lavate il sesamo, asciugatelo con uno strofinaccio e mettetelo in un wok o in una pentola con il fondo spesso. Tostatelo a secco per una decina di minuti mescolando spesso in modo che non si bruci. Mettetelo da parte e tostate brevemente il sale (integrale o fleur du sel). Ponete sesamo e sale in un mortaio o in un suribaki (il mortaio giapponese con le scanalature...ho pure quello!!! ;-)))) e pestate fino a ridurre entrembi in polvere.
Se avete tempo meglio usare il mortaio ma se non avete né tempo né mortaio usate un frullatore.
Si può usare il sesamo nero e aggiungere alghe come la nori o le dulse.
Non compratelo nei negozi, è una sciocchezza farlo in casa, meno costoso e di sicuro nemmeno loro non usano il mortaio... ;-))
Si conserva per una settimana/dieci giorni in un barattolo di vetro ben chiuso.

11 commenti:

Peter Matthes ha detto...

Congratulations on beating Germany in the World Cup.

Piperita ha detto...

anch'io ce l'ho il mortaio giappo!!! Bello, ma un casino da pulire, anche perchè l'apposito spazzolino ci si è subito rotto...
Ma so già che tu avrai un metodo superinnovativo per la pulizia!!!
;-))

petula ha detto...

;-DDD acqua calda e spazzolino ikea????

Phi ha detto...

acqua calda e spazzoletta da stoviglie (tipo quelle usate per lavare i piatti nei telefilm americani) è perfetto (anche per pulire bene tra le "alabarde spaziali" del bimby). Ma secondo me qualsiasi spazzoletta va bene!

fiordizucca ha detto...

bentornata :)

cannella ha detto...

Suribaki? Appena tornata mi metti subito in subbuglio con questo mortaio che non posseggo?
Tanti baci, benvenuta di nuovo su questi schermi!!

LaCuocaRossa ha detto...

petula ma va bene il sesamo a semini comprato in erboristeria???
E il sale?? che tipo???

petula ha detto...

fiore..grazie ;-)

canny ...ai naturasì italiani di solito lo vendono.... forse pure a madrid. giusto per aggiungere un altro oggettino alla tua cucina ;-)

cuocarossa...il sesamo è solo in semini (neri o marroncini) e per il sale, ho corretto, o integrale (grosso o fino fa lo stesso)o fleur du sel . ;-))

Anonimo ha detto...

Ciao,lo so che questo post è del 2006 ma spero che risponderai lo stesso ;-)
Mi chiamo Silvia e ho scoperto il gomasho da poco.Il mio nutrizionista me lo ha consigliato come sostituto al sale. Mi piace molto ma mi chiedevo....non sarà troppo calorico??Ho paura che usandolo diminuirò la ritenzione idrica ma aumenterò le calorie (con tutte le conseguenze connesse).
Buonagiornata e...a presto :-)

Petula ha detto...

la caloricità del gomasio è ridicola soprattutto perché non se ne usa a etti...:-)

BRUNIVERSO ha detto...

Muahuhuahuah!
La Cuoca Petulante... fantastico titolo... un pò mi rispecchia ahha.

E' la prima volta che visito questo blog, complimenti.
Io insieme al suo fondatore ne gestisco uno di naturopatia, nutrizione, bio, ambiente.
Sono finita sul tuo blog perché è in cantiere un articolo sul gomasio, ne ho appena pubblicato uno sul germe di grano! :D

Buoni post!
Bruniverso