lunedì, luglio 31, 2006

Cus cus al pesto di spinaci



Due giorni di vacanza, un uragano e una cena spaziale a Torino.
Dati i 32° di ieri sera alle 20.30 senbra incredibile aver trascorso due giorni a a dormire con il lenzuolo tirato sù per il fresco notturno....venerdì ho visto un vero uragano (piante piegate in due e fugone a salvare sdraio etc abbandonati sul prato) che si è trasformato in due giorni senza afa e con il cielo blu.
La cena a Torino con Sandra e Lilli mi ha portato a conoscere un luogo straordinario dove alla qualità del pesce e del vino corrisponde una cordialità e un prezzo incredibile, soprattutto per chi è abituato alle costanti fregature milanesi.
Per il resto mi son limitata a un'ennesima variante del cus cus frutto della necessità di cominciare a svuotare la dispensa in previsione delle ferie di agosto ... nel 2003 (più o meno stesse temperature) ho trascurato di farlo e ho ricevuto una telefonata della cat-sitter, che era terrorizzata dal numero di farfalle che giravano in cucina = ho dovuto buttar via tutto compreso il sale...;-)))) quello che non riuscirò a consumare lo caccerò nel frigo....

Il cus cus integrale lo trovate in molti negozi bio ma il più buono che ho mai assaggiato è quello delle Botteghe equo-solidali. E' un cus cus straordinario, profumato e saporito e acquistandolo contribuite a creare un commercio giusto e rispettoso dei diritti di produttori e lavoratori del Sud del mondo.
La stessa ricetta la trovate anche su VeganItalia.

250 gr di cus cus integrale
250 gr di acqua calda
100 gr di spinaci freschi (o surgelati)
8 foglie di salvia
1 cucchiaino di sale
2 cucchiai di olio extra vergine d'oliva1 cucchiaio di lievito alimentare in fiocchi
1 cucchiaio di pinoli
1/2 spicchio di aglio
10 pomodorini valpolicella o sardi

Mettete il cus cus in una ciotola, versateci sopra un cucchiaio di olio e l'acqua calda, coprite con uno strofinaccio e lasciate così per 15 minuti.
Nel frattempo tagliate a pezzettini piccoli i pomodori e metteteli a scolare in un colapasta (se volte potete togliere i semini ma a me piacciono e sono pieni di sostanze nutritive). Frullate gli spinaci e la salvia con i pinoli, l'aglio, il lievito, sale, un cucchiaio di olio e un paio di cucchiai di acqua.
Sgranate il cus cus con una forchetta, mescolatelo al pesto e infine unite i pomodori. Aggiustate di sale e mettete in frigo per un'ora prima di servire.

11 commenti:

Raidne - Valentina ha detto...

Ciao!!!
ma il cous cous non va cotto?
Grazie e complimenti per il blog è supermegafantastico

Gourmet ha detto...

:-DDDDDDDDDD
Grazie a voi della compagnia
( super / mega / fantastica )!!!
Da ripetere al più PRE--STO--!!!
baciotti

petula ha detto...

valentina...il cus cus si cuoce con l'acqua calda, come spiegato ;-)))))

sandrina...certo!!!!!!

Raidne - Valentina ha detto...

mi stupiva il fatto che non vada messa sul fuoco la pentola...
Grazie per la risposta e buona settimana a tutti

miss piperita ha detto...

Concordo: il cous cous Altromercato è buonissimo!

E la ricetta proposta è di facile realizzazione! :-D

Frank ha detto...

La fantasia al potere!
Bellissima :-)
Ciao.

cat ha detto...

bella fresca questa variante di cus cus...per le farfalline: essenza di menta su batuffoli di cotone idrofilo nella credenza! ocio a non esagerare altrimenti rischi di mangiare farina e pasta alla menta! saluti golosi cat

Anonimo ha detto...

Mi viene fame ogni volta che visito il tuo blog! Le tue ricette sono una gioia per il palato e scaldano il cuore. Se tu non ci fossi bisognerebbe inventarti.
Ciao,
Francesca

petula ha detto...

frank...yes!!!!!

cat...grazie, proverò. uso la menta solo per togliere l'odore di muffa e fumo dai mobili vecchi ;-) ma in effetti...

francesca...esaggggerratta!!! grazie!

lullablu ha detto...

ma gli spinaci invece crudi anche se di quelli surgelati?
le tue ricette sono strepitose complimenti. Dopo la prima prova sono entusiasta e ripropongo il piatto anche ai miei genitori e alla magnifica cuoca che è mia nonna, con i tuoii consigli stupisco anche lei grazie!

danielad ha detto...

io faccio qualcosa di simile ma vario spesso gli ingredienti e la cottura del couscous in questo modo è una svolta d'estate con il caldo.