mercoledì, ottobre 10, 2007

Vellutata di patate americane e broccoli



Vi ammorbo con zuppe e vellutate. Ne ho in mente ancora molte....
E' il periodo che patisco di più, in cui soffro il freddo e mi piace mangiar tutte le sere una bella zuppa calda. Accumulo il caldo per l'inverno, un po' come gli orsi.
Una zuppa dolcissima a base di cavolo broccolo e patate americane ... un gusto perfetto.
Il miso può essere usato come un dado o aggiunto fuori dal fuoco prima di servire in modo da mantener vivi i fermenti e quindi aggiungere a questa zuppa un'energia tutta particolare.
Giro ancora con i piedi nudi ma il freddo non lo patisco ai piedi ma molto più sù ;-D

1 broccolo
2 patate americane
2 carote
3 porri
2 cucchiai d'olio extra vergine
acqua qb
1 cucchiaio abbondante di pasta di miso
3 cucchiai di panna di soia

Affettate carote e porri e fateli stufare nell'olio con un pizzico di sale. Aggiungete le patate americane e il broccolo a pezzetto e coprite con acqua. Cuocete fino a quando tutto no sarà morbidissimo e poi frullate. Fuori da fuoco unite il miso sciolto in un paio di cucchiai di acqua calda e la panna di soia. Servite calda.

14 commenti:

lamu68 ha detto...

Sei una fonte inesauribile di idee. Quanta panna di soia?

Petula ha detto...

grazie lamu! mi ero scordata di indicarlo...ho corretto

Valentina ha detto...

Cara Petula,
è un pò che seguo il tuo blog, ma non avevo mai commentato.
Volevo ringraziarti perchè mi hai fatto conoscere il seitan , il miso, alghe e funghi giapponesi ed i modi di cucinarli.
Sono inseriti nel mio menù settimanale ed anche i miei figli gradiscono abbastanza.
Complimenti
Valentina

La Francese ha detto...

proprio quello che cercavo con questo primo freddo serale sono quello che ci vuole... ieri ho improvvisato con quello che c'era nel frigo, ma d'ora in poi è vuoto... quindi scelgo io!
:-)

I Racconti del Frigorifero ha detto...

ci hai mai pensato che per capire tutto di una persona, a volte basta guardare nel suo frigorifero?
ti aspetto sul mio frigoblog!

MATTEO ha detto...

Ciao Petula!!! Ma lo sai che l'unica volta che ho mangiato la patata americana è stato lo scorso inverno, Abbrustolita!!??
Beh dai era buona!! Un salutoooo
p.s. appena le ho sottomano provo a fare 'sta bellutata ;-) CIAOOOO

Anonimo ha detto...

Ho fatto, ma non avendo patate americane ho usato le patate normali... Inoltre niente panna di soia, ma è venuta buona ugualmente.
Grazie in questi giorni anche io ho sempre voglia di robette calde!
Hannah

NUVOLETTA ha detto...

Troppo invitanti le tue ricette "zuccose"!ieri e oggi zucca al forno piu panini alla zucca,quast'ultimi da ritentare...provato la hoccaido(come si scrive?)e la trovo veramente migliore delle altre.
Grazie e un consiglio,ce l'hai la macc x fare il latte di soia?sono tentata ma non so...
nuvoletta

Lo zucchino d'oro ha detto...

E' un po' di tempo che seguo il tuo blog...
strepitose idee!!!

GnuS

sburk ha detto...

Ciao, dato che è tanto che ti seguo ti farò una richiesta, come nei jukebox. Siccome faccio parte di un GAS di verdure biologiche, quindi cucino quello che c'è nella busta, mi stanno già arrivando i cavoli (di tutti i tipi e misure). Aiuto! Ce ne sono già due mezzi che mi fanno le smorfie dal frigorifero. Ecco, visto che dici che sei un'appassionata di cavoli... qualche ricettina? Te ne sarò per sempre grata. Ciao, sburk.

pasadena ha detto...

Ciao, mi piace passare di qua per decidere i futuri pranzi... E le vellutate mi piacciono tantissimo, continua pure ;-)

Anonimo ha detto...

Le tue ricette ottobrine sono davvero confortevoli. continua così

Petula ha detto...

Grazie di tutti i complimenti...divento arancione come una zucca ;-DDD

zucchino d'oro, pasadena...benvenuti!!!!!

sburk...che meraviglia i gas! per i cavoli se guardi nell'incide (o usi il cerca) ne trovi parecchie. sono una mia passione! lo stesso curry di cavolini puoi farlo anche con verza o cavolfiore.

nuvoletta...hai ragione la hokkaido è fra le più dolci e meno filamentose. la macchina per il latte di soia l'ho vista a Bologna alla fiera del benessere ma è il prezzo esorbitante a trattenermi (e pure lo spazio in cucina) ;-)

hannah...come ti capisco!

valentina...che bello quello che mi dici!!!!

matteo..un abbraccio a te!

nena ha detto...

CIAO, SONO PASSATA DI QUA PERCHè MI STO AVVICINANDO ALLA MACROBIOTICA E MI NAHHO DETTO CHE SEI UNA FONTE INESAURIBILE... IO ADORO LE PATATE AMERICANE MA LE HO SEMPRE E SOLO MANGIATE LESSE...
GIRETTO DAL FRUTTIVENDOLO E STASERA DI CORSA A CASA A PREPARARE LA VELLUTATA.