giovedì, ottobre 04, 2007

Curry di cavolini



Da bambina detestavo tutta la famiglia dei cavoli, nessuno escluso, ora sono una vera appassionata, tutti compresi. Mia madre ancora si stupisce perché alcune forme di cavolo in casa sua non sono mai entrate, dalle mie parti la verza regna sovrana, ma nella mia ci sono sempre.
I cavoletti insieme ai crauti sono una vera dipendenza.
Quest'anno il caldo ha fatto sì che siano arrivati sui banchi del mercato con un bel mese d'anticipo: unico vantaggio a parte il girare ancora in sandali ad ottobre ;-)
L'altra domenica avevo voglia di un cibo caldo (faceva allora freddino...), speziato e confortante: il curry di cavolini.

2 C di olio di sesamo
1/2 di coriandolo in polvere
punta di cardamomo
1/2 stecca di cannella
1/2 c scarso di pasta di curry
qualche grano di pepe di sichuan
2 foglie di kaffir lime
1 grossa cipolla gialla
1 lattina di latte di cocco
300 gr di cavoletti tagliati in 4
sale

Scaldate il wok (o una pentola con il fondo pesante), aggiungete l'olio e poi le spezie. A fuoco basso lasciate che le spezie sprigionino tutto l'aroma prima di unire gli altri ingredienti.
Aggiungete poi le cipolle affettate non troppo sottili e fatele stufare per qualche minuto. Unite i cavolini, il latte di cocco, mescolate bene, coprite con un coperchio e fate cuocere a fuoco bassissimo per un'ora.
Prima di servire togliete la stecca di cannella e aggiustate di sale. Il sapore migliora il giorno dopo.

6 commenti:

Chià ha detto...

ciao Petula, è da poco che leggo il tuo Blog e devo farti i miei complimenti! Finalmente delle buonissime ricette che rendono la macrobiotica qualcosa di... molto gustoso e divertente!;) Ho sperimentato molte tue ricette, e devo dire che sono Fantastiche. Apprezzo anche che tu abbia modificato i colori per ricordare i monaci dell' ex Birmania...
Un abbraccio da una tua ... si può dire seguace?! ehehhehe ^___^
Chià

marinella ha detto...

Bell'idea, io il curry lo faccio con il cavol fiore, non ho mai pensato di usare i cavolini con il curry. Ci proverò sicuramente.
Baci

ortica ha detto...

ciao Petula,
io non riesco a trovare il curry in pasta. :-((
Dove devo cercarlo??
Grazie mille

Eleonora ha detto...

Ciao Petula,
seguo sempre il tuo blog anche se posto di raro.
Pensavo ti potesse piacere questo aggeggio, un taglia tofu per zuppa di miso
http://www.seihin.com/s/2002/10/02_1142.php

E questo sito di bento, so che e' in giapponese, ma se passi il mouse sul menu' puoi vedere a cosa si riferiscono i link dei menu sulla sinistra ^^

http://blogs.yahoo.co.jp/kasumin_yorosiku

ciao~
Eleonora

Anna ha detto...

Cara Petula!Ho ereditato un sacco di "polpettine secche" di soja...come potrei usarle? per ora le ho messe in acqua calda salata e ho cercato ispirazione nel tuo blog su come cucinarle. Sono paragonabili al tofu o meglio al seitan o a qualcos' altro che mi sfugge? Un'altra domanda: le dosi delle tue ricette sono per 2 persone?
Buon fine settimana!
A nna

Petula ha detto...

chià....benvenuta!!!!! ;-* seguace???? ma ti prego!!!!

marinella...bene!

ortica...io lo trovo nei negozi di cibo indiano o thai

eleonora...ma che figata!!!!! son bellissimi, meno male che non vendono fuori dal giappone, un altro oggetto inutile in cucina è proprio quello che mi servirebbe ;-DDD

anna...devo dire che la soia reidratata (non è tofu e non è seitan) non mi è mai piaciuta. ho assaggiato degli spezzatini, so che bisogna strizzarla benissimo e poi cuocerla a lungo in modo che si insaporisca.
le dosi son per due, tre anche quattro a seconda di quanto uno mangia. non sono molto d'accordo nel considerare i 100 gr una porzione.
;-))