martedì, dicembre 05, 2006

Il cecio snack



Il cecio snack girava nella blogosfera nordica e americana lo scorso Natale così mi copai la ricetta ma nel computer rimase.
Dato che sono alla ricerca di ideuzze per le varie cene e aperitivi natalizi ieri sera ho resuscitato la ricetta dal db e l'ho provata. Risultato...anche troppo buoni dato che sono quasi spariti ;-D
Unico avvertimento non serviteli a parenti o amici con problemi di masticazione ... i dentisti sotto le feste sono introvabili.
E' uno snack di origine medio-orientale quindi molto speziato.
Potete variare le spezie da utilizzare, io ad esempio non ho messo la cipolla secca della ricetta originale perché non ne amo il sapore. Potete aggiungerci coriandolo, curry se li volete indianeggianti...
Altri due suggerimenti sono di usare i ceci in scatola, non vale la pena di cuocerli apposta, e di tenere d'occhio il forno, non abbandonateli andando a fare altro nella stanza accanto perché se si bruciacchiano diventano cattivi e amari.
Si conservano a lungo in un barattolo o in una scatola di latta così potete prepararli in anticipo e tirarli fuori solo al momento giusto.

1 scatola di ceci già cotti
1 cucchiaio di origano secco
1 cucchiaio di mandore tritate fini
1 cucchiaino di sale integrale fine
1/2 cucchiaino di paprika
1/4 di cucchiaino di pepe nero macinato
1/2 cucchiaino di aglio secco (anche meno)
2 cucchiai di olio

Scaldate il forno a 180° poi abbassate a 150°. Scolate, sciacquate e asciugate molto bene i ceci.
A parte miscelate bene tutte le spezie. In una ciotola metete i ceci e l'olio e mescolate con cura in modo che tutti i ceci siano unti, poi unite le spezie e mescolate ancoramolto bene, i ceci ne devono essere ricoperti.
Coprite con la carta da forno una teglia e metteteci i ceci con il misto di olio e spezie e in modo che non si sovrappongano tra loro.
Inserite la teglia nel forno, dopo 15 minuti estraetela e scuotetela in modo che i ceci si muovano. Fate questo lavoro altre due volte poi lasciateli nel forno per 30 minuti senza toccarli.
I ceci dovranno essere croccanti (si sfarineranno in bocca) ma non bruciacchiati.
Prima di mangiarli aspettare che siano freddi ;-D

15 commenti:

luisa ha detto...

ciao cuocapetulante.... voglio esprimere tutta la mia ammirazione per il tuo blog e la tua fantasia culinaria. Io amo la cucina fin da piccola quando preparavo i miei primi "pranzi" con foglie di magnolia come piatti e erbe e fiori come "cibo". Non ho la pretesa di essere alla tua altezza ma mi hai ispirato per l'apertura di un mio blogghettino personale (piccolo, piccolo, ha solo 4/5 ricette per ora). Se vuoi visitalo, dimmi che ne pensi e se val la pena per me continuare.... ancora COMPLIMENTI!!!!
Luisa
http://lucook.blogspot.com

Menta ha detto...

Petula, non finisci mai di stupirci!
Questa finisce in produzione già 'stasera. Per gli attacchi bulimici in ufficio penso sia l'ideale...
Quando ci propini qualche biscottino per il tè delle 5pm?
baci
M.

Sole ha detto...

brava petula, ottime ricette come al solito ! senti, stasera vorrei fare il pane alla birra, ma se lo impasto e lo lascio tutta la notte in frigo, può andare o diventa una frittatina ??? grazie mille !! Sole

Sole ha detto...

era un pò che nn mi collegavo e ho letto ora i commenti vari relativi a malattie come l'anoressia e al tuo blog.ci tengo a dire che x quanto possa essere superficiale un blog ad un attento esame ci si accorge della sostanza che offre, tu, petula, sei una persona che ha un rapporto splendido col cibo xchè riesci a goderne e questo traspare dalle tue ricette, dalla composizione dei piatti e dai commenti che li accompagnano. penso che tu abbia di che essere fiera x aver creato una piccola comunità che ti apprezza e si ritrova in quel che dici, chi più e chi meno, ma il vantaggio di un blog è proprio quello di offrire utili informazioni, x chi è DAVVERO interessato e x chi riesce ad apprezzarlo e a comprenderlo.nella vita, in generale, si può sempre scegliere(x fortuna) fra il rimanere in superficie e andare alla sostanza...e il tuo blog è sicuro di SOSTANZA....

Marcy ha detto...

Strepitosa idea, questa dei ceci!Da abbinare subito alla soia tostata che prendo al naturasì!
Brava Petula, continua così!!!!

terry ha detto...

Ciao Petulina...che poi...altro che petulante ;-)...tu sei una fonte di curiosità e originalità e di bontà!;-)
Penso che potrei diventare addicted a questo tipo di snack!
Mi hanno ricordato degli snack giapponesi che aveva portato una mia compagna di spinning, piselli rioperti di speziette varie, croccanti...ce ne erano pure al wasabi...ohgesùgiuseppemariaaaa....che roba stranaaaa!!!

Baciotti donna creativa

Terry

kiki ha detto...

wow!!! Che bellezza!!!

Oggi sono contentissima perchè ieri dopo tre anni che ci faccio la voglia ho ordinato il Bimby, non vedo l'ora che arrivi!
:DDDD

Frank ha detto...

Complimenti Petula :-)
uno snack irrinunciabile vista la facilità di preparazione e poi penso che si possa esagerare senza alcun danno.
Ciao.

petula ha detto...

sole...mi spiace ho visto il commento solo stamattina! come è venuto il pane????? comunque messo in frigo non dovrebbe diventare una frittatina, nel caso fallo tornare a temperatura ambiente e dagli una bella impastata, dovrebbe poi rilievitare per if atti suoi.
grazie delle parole di meravilgiosa comprensione e da esaltazione....vado a saltellar nell'angolo! ;-D

terry...sììì i ceci con il wasabi...una droga!!!!! la prossima volta ci provo...che idea! grazie ;-*

kiki come ti capisco...il mio compie due anni proprio questo natale!

frank...oddio son sempre ceci e quindi in grndi quantità qualche effetto non sociale potrebbero averlo ;-DDDD

Tulip ha detto...

questi ceciotti mi stuzzicano proprio..
sarà grave se tolgo le mandorle??


baci

petula ha detto...

luisa...grazie!!!!

menta...il discorso biscotti macrobiotici è difficilissimo o meglio molto facile: vengon quasi tutti cattivi perché olio e malto li rendono legnosi e della consistenza del cartone. meglio un biscotto normale ogni tanto che tutti i giorni quelli macrobiotici ;-DDD e poi son fortunata a me i biscotti proprio non sono mai piaciuti...

Anonimo ha detto...

Il singolare di ceci è... "cece", non cecio.

Ciao!

anto

Cat ha detto...

ciao...ho provato a fare questo snack, dall'apparenza appetitosa ma è venuto tutto molliccio!!! sig! :(

Anonimo ha detto...

Ecco una cosa simile io la faccio con la soia: soia cotta, la metto in una ciotola con poco olio, un pizzico di sale (se l'acqua di bollitura non era salata), a volte origano [trovo ci stia davvero bene], trasferisco su teglia larga e inforno per 30 minuti in forno caldissimo squotendo la teglia di tanto in tanto:)

Si, mi sto rileggendo tutto il tuo Blog (che adoro e da cui mi sono fatta influenzare da anni) - dopo anni di corteggiamento ho deciso di avventurarmi nel mondo macrobiotico e tu sei una delle mie ispiratrici :) Sono in fase di transizione, e di studio e ... volevo giusto ringraziarti per l'ispirazione :)

Pat

Petula ha detto...

pat..ottimo suggerimento! grazie!!! :) e buon percorso.