martedì, agosto 08, 2006

Gazpacho????



Ultimi rantoli del frigo e ultimi esperimenti culinari prima della fuga ;-))
Se nel frigo hai pomodori, peperone e cipolle in quantità come minimo ci fai un sugo ... il problema è la cottura (o meglio la mancanza di voglia) e quindi "gazpacho o qualcosa che gli somiglia". Tante verdure cotte e crude e pane guttiau (avanzo della Sardegna...) in quantità!!! Utile qui è giocare con energie e sapori...
Perfetto anche per la grigliata di ferragosto.
E' necessario però prepararlo almeno con 5 ore di anticio, i sapori si devono amalgamare bene e se non lo lasciate riposare il dovuto, somiglierà a un succo di pomodoro ...

4/5 pomodori perini
1/2 peperone
3 cipollotti o 1 cipolla di tropea media
1 fetta di pane secco (no pane grattuggiato)
2 cucchiai di aceto di vino
2 gocce di aceto balsamico tradizionale di Modena
1/2 bicchiere d'acqua
sale

Scottate i pomodori, pelateli e togliete i semini. Frullate bene i pomodori e tutti gli altri ingredienti, aggiustate di sale e mette in frigo a riposare per 4/5 ore. Servite come una zuppa fredda oppure come una salsa per le verdure. Nel primo caso aggiungete ancora mezzo bicchiere d'acqua in modo che non sia troppo densa. Si può usare anche una passata di pomodoro, fatta con soli pomodori cotti a lungo e passati al passaverdure ... io preferisco questa soluzione ;-))

Macrodedica
Non l'ho ancora fatto perché a volte ho la memoria di un pesce rosso ;-)))
e così ringrazio Omar...qualche mese fa ho potuto usufruire (grazie al fatto che arrivo prestissimo in ufficio...) di un'offerta di aceto balsamico tradizionale di Modena prodotto da Omar (vero nome A.B.) e dalla sua famiglia. Il suo aceto è straordinario, viene usato con il contagocce e tenuto lontano da mani che potrebbero usarlo come salsa di soia ;-)))

8 commenti:

mattop ha detto...

Da macrobiotica consigli sempre di usare pomodori cotti, ultimamente esagero facilmente con quelli insalatari crudi, posso bilanciare con qualche ingrediente o in ogni caso sono da evitare per troppo yin? Ciao e grazie

Elisa ha detto...

Ho scoperto io tuo blog stamattina per caso (cercavo info sui fiocchi di lievito alimentare ed è saltata fuori la ricetta degli spaghetti ai semi di papavero!)...interessante e divertente, davvero bello, tornerò!!! Grazie!

petula ha detto...

grazie elisa!!!!

mattop...cibi e cotture yang, dalle proteine animali al pane,s enza esagerare. fuori fa caldo e un po' di yin va benissimo.

Phi ha detto...

Sul post di ieri: il risultato è stato abbastanza deludente e non capisco dove sia l'errore.. il compposto dopo la sosta in frigo è risultato cmq disomogeneo (eppure l'ho frullato a lungo!!!) e in cottura non ho potuto aspettare facesse le bolle perchè rischiavo di farlo attaccare sul fondo!!! Il sapore è buono, e vorrei riprovare ma se Sherlock Petula capisse a distanza dov'è stato il crimine magari non rischierei di uccidere un altra confezione di tofu innocente... (questo cmq lo mangerò spalmato sulle spianatine sarde con aggiunta di basilico e pomodorini, nulla va sprecato in casa Phi!!)

petula ha detto...

non è che hai messo limone e agar insieme nel tofu e li hai cotti? è l'unica cosa che mi viene in mente..il limone va aggiunto solo dopo la cottura e mai insieme all'agr perchè blocca la solidificazione. ;-))

cannella ha detto...

Terrò l'UCT lontano da questo post dal titolo e contenuto cosí spinosi per un macho iberico...
;-)))...altrimenti sai che ti arriva doppia busta di prosciutto!

Phi ha detto...

no, ho seguito tutte le istruzioni alla lettera.. non so, in cottura era come se il tutto fosse troppo "asciutto" e solido.. va bè, mi arrendo.. se ne riparla un'altra volta!

mattop ha detto...

Io ho dovuto aggiungere un filo di olio per evitare che si attaccasse al pentolino, per frullarlo meglio in più ho aggiunto qualche goccia di acqua, il tofu che ho usato era molto compatto!