giovedì, agosto 31, 2006

Tofu e umeboshi



Le variazioni sul tofu possono essere centinaia. E' un alimento così versatile che ci si può fare veramente di tutto e si può non solo giocare con i sapori ma anche con le energie (qui però bisogna studiare un pochino ;-)).
L'idea viene dal mio libro di cucina preferito con una serie di piccole variazioni.

Le umeboshi sono una varietà di prugne giapponesi. Colte acerbe e messe sotto sale, sono usate sia per la cucina sia per la medicina. Cibo yang, ricche in sali minerali, sono un ottimo alcalinizzante per il sangue, in più un fantastico antiacido (utile per chi soffre di nausea o per i doposbornia). In questi due mesi di passaggio climatico sono una buona cura per il fegato. Purtroppo in Italia si trovano solo nei negozi bio e di una sola qualità, ma ce ne sono svariate: piccole, grandi, con differenti anni di conservazione. Se vi capita di andare in Inghilterra o negli Stati Uniti fate una visitina ai supermercati giapponesi e fatene incetta, durano anni e non se ne mangiano quintali. Non comprate quelle cinesi ... son piene di conservanti.
Occhio, sono salatissime e hanno un gusto che di rado fa impazzire gli italiani. Come primo impatto vi consiglio di usarne modiche quantità e di optare per la purea di umeboshi (costa pure un pochino meno) e di non metterne in bocca un intero cucchiaio...;-))
In commercio trovate anche l'acidulato di umeboshi, una sorta di aceto ricavato dalle stesse prugne. Sia questo sia la pasta possono essere usati in alternativa al sale nelle salse, nelle marinate o nel riso.
Il mirin è un liquore ricavato dal riso a basso contenuto alcolico; è molto usato per cucinare, ha un sapore particolare e lo trovate in quasi tutti isupermercati etnici; una bottiglia vi dura un'eternità. Lo potete sostituire con il sake o con l'aceto di mele o l'acidulato di riso (il sapore cambia un pochino)
Sperimentate....

1 confezione di firm tofu
1 cucchiaio di purea di umeboshi
1 cipollotto rosso tritato
1 cucchiaio di olio di sesamo
2 cucchiai di mirin
2 cucchiai di salsa di soia
3 cucchiai di acqua

Asciugate e tagliate il tofu a fette di un cm. Mescolate bene tutti gli altri ingredienti e mettete a marinare il tofu per almeno un paio d'ore. Grigliatelo e servitelo tiepido con la marinata a parte.

4 commenti:

ooishigal ha detto...

j'adore l'umeboshi!
è delizioso
:)

petula ha detto...

aussi moi!!!!
merci!

Corrado ha detto...

Ciao Petula... ho comperato un barattolo di queste prugne perchè mi sono state consigliate per tenere sotto controllo l'acidità nello stomaco. Mi potresti dare un consiglio su come mangiarle, le trovo schifose e per ora ne riesco a spizzicare solo qualche minuscolo pezzo dopo i pasti... forse è meglio prima

Corrado

Isa°Mo ha detto...

ciao, è vero che l'umeboshi è eccezionale per il doposbornia e anche se si ha lo stomaco sotto-sopra, ma ti assicuro che in quei momenti solo la forza di volontà riesce a farmi ingerire l'umeboshi che pure adoro!
ciao...