lunedì, marzo 06, 2006

Pesto ai blogger



Ho dovuto cedere e comprare i fagiolini egiziani altrimenti questo post usciva tra un paio di mesi ;-)
Ieri ho finalmente ficcato in pentola la meritoria opera di Antonio Tombolini (ancora grazie)!

Non ho potuto farne una versione macrobiotica per cui ho assaggiato il pesto nature in modo da poter dare un giudizio (frequentazioni liguri molto assidue, amici e abuso del prodotto per anni) e poi ho condito le mie trofie con un pesto di broccoli.
Devo essere sincera: le trofie mi sono piaciute moltissimo, giusta consistenza e tenuta di cottura, il pesto non mi ha entusiasmata, per me eccessiva la presenza del formaggio che copriva il sapore del basilico e soprattutto sentivo la scarsa presenza dei pinoli. Buono il fatto che non era salato e non conteneva una dose eccessiva di aglio. Di sicuro meglio di molti pesti in commercio, ma le trofie sono sicuramente il prodotto migliore ;-)

200 gr di trofie San Lorenzo
1/2 vasetto di pesto San Lorenzo
150 gr di fagiolini
1 patata
sale

Pulite i fagiolini e la patata e tagliateli a pezzetti. Mettete sul fuoco una pentola di acqua fredda e unite le patate. Portate a ebollizione, salate e aggiungete i fagioli e le trofie.
In una ciotola versate il pesto, allungatelo con un paio di cucchiai di acqua di cottura e poi versate le trofie, dopo averle scolate. Mescolate delicatamente e servite.

Il mio condimento




3 cimette di broccolo già cotto
3 cimette di cavolfiore viola già cotto
1 cucchiaio di pinoli
1 spicchio di aglio
1 cucchiaio di lievito di birra in scaglie
olio extra vergine d'oliva
sale

Il tutto nel frullatore aggiungendo l'olio alla fine fino a raggiungere la consistenza desiderata.

14 commenti:

Francesca ha detto...

ma comì è che a quest'ora, leggendo e guardando questo tuo piatto, il mio stomaco già ha i morsi della fame?! e che fame!!
Mi devi dare qualche suggerimento macro per arrivare a pranzo senza rantolare;))

Gourmet ha detto...

Eh eh eh...Io posterò prossimamente..
ieri sera cena macro ( come mi ha consigliato la maestra!! )
Ravioli bio ( senza formaggio nè uova ) e il tuo macco di fave!!
Gnam!!
Ma qs trofiette mi ispirano molto..;-)

Piperita ha detto...

Le trofiette al pesto di broccoletti sono da acquolina istantanea!

Elisa ha detto...

Queste si' che sono fatte come si deve! con i fagiolini cotti assieme alle trofiette!
Intriganti anche i secondi, ma come mai il lievito?

Menta Nanà ha detto...

Ottima la variante con i broccoli, non vedo l'ora di provarla...

petula ha detto...

grazie!!!il pesto (termine forse un pochino abusato) ho provato a farlo con quasi tutte le verdure....;-)

elisa grazie! per me non esiste proprio di mettere le trofie in acqua e non metterci patate e fagiolini, sarà che ho frequentazioni liguri e amici genovesi da una vita che mi hanno condizionata un pochino ;-) il lievito ce lo metto non solo perchè fa bene ma perchè aiuta a mitigare la tendenza delle verdure cotte a fare acqua e da un saporino (se non se ne mette troppo) delizioso.

Elisa ha detto...

Io Chiara adoro anche le trenette con il solo pesto, quello fatto da me o da mia mamma con percentuale di pipoli superiore allo 0,3%...mi riferivo al fatto che qualcuno cuoce a parte i fagiolini e li toglie lasciandoli duri...li odio! E poi cuocendoli insieme i sali delle verdurine vengono anche assorbiti dalla pasta, se li cuoci a parte...pluff :)))

petula ha detto...

ups elisa non avevo colto, in effeti i genovesi i fagiolini li stracuociono visto che li piazzano in acqua fredda con le patate e sono buoni proprio perchè fanno cremina! de gustibus'!

Anonimo ha detto...

ma quando dici "x fortuna poco aglio", è perchè non ti piace il sapore o perchè troppo non va bene per la ricetta macro?

In casa si abbonda.. quello e peperoncino fresco quando si trova..

Grazie!

petula ha detto...

a dire il vero troppo aglio non va bene in nessuna ricetta a meno che non sia la salsa all'aglio...un pesto che sa solo di aglio è un pessimo pesto. ;-)

danielad ha detto...

Devo fare anche io le trofie e il pesto che ho ricevuto ma sono senza digitale per un po'.

Ieri ho fatto il tofu, ho un paio di dubbi e te li scrivo nell'altro post.

Antonio Tombolini ha detto...

E non dimenticare di mettere il link del post qui:
http://simplicissimus.altervista.org/pmwiki/index.php?n=SBF.PestoAlBlogger

Grazie! :-)

AT

danielad ha detto...

Certo, ho messo il link al post dove annuncio l'arrivo del pacco, appena riprendo la mia digitale faccio al ricetta tradizionale e la mia :-))))))

danielad ha detto...

Ho messo un post nel blog:

http://senzapanna.blogspot.com/2006/03/tofu-fatto-in-casa.html