lunedì, novembre 28, 2005

Le polpettine di miglio



Sempre nella scia del periodo di depurazione o quasi (tra l'altro mi sono accorta di non aver fatto dei classici della cucina macrobiotica...e rimedierò presto) , ecco le polpette di miglio.
Sono un grande classico della cucina vegana e soprattutto macrobiotica (i famosi mangiatori di cibo per uccelli)...per me è l'unico modo di mangiare il miglio, che, detto per inciso, non mi piace un granché.
Il miglio è però un cereale dolce, adatto ai climi autunnali e apportatore di una giusta dose di calore. Ideale soprattutto se siete tesi, nervosi o avete problemi all'intestino. Lo si trova, meglio integrale e biologico, in molti supermercati e negozi di alimenti bio.
Si può cucinare allo stesso modo di un cus cus, buono in brodo con la zucca ed è ottimo come base per le polpette. Ha il sommo difetto di diventare un pappone se solo ci si distrae un momento o se ci si mette troppa acqua; un trucco per tenere al dente questo cereale può essere quello di tostarlo in un cucchiaio d'olio prima di aggiungere l'acqua.

1 tazza di miglio
2 carote grandi
2 cipolline
2 cucchiai di pane grattuggiato
2 cucchiai di sesamo
1 cucchiaio di prezzemolo tritato
sale
2 tazze d'acqua
2 cucchiai di olio

Tostate a secco il sesamo e mettetelo da parte. Tagliate a julienne le carote e la cipolla, mettetela in una pentola a bordi alti in cui avrete già fatto scaldare l'olio e fate stufare per qualche minuto. Aggiungete il miglio che avrete precedentemente sciacquato, mescolate e fate scaldare per qualche minuto. Aggiungete l'acqua calda tenendo da parte 1/2 tazza che aggiugerete solo se il miglio si asciugasse troppo. Una volta cotto, salate, fate raffreddare e mettete il tutto in un frullatore. Aggiugete il pane grattuggiato, il prezzemolo e frullate fino a ottenere un impasto non troppo morbido.
Bagnatevi le mani e fate delle polpette che passerete nel sesamo tostato. Mettete su una placca da forno e cuocete a 200° fino a quando non saranno diventate marroncine. Nulla vieta di friggere queste polpette o di farne un unico polpettone.

15 commenti:

Elisa ha detto...

Grazie mille per questa ricetta...non conoscevo modi stuzzicanti per cucinare il miglio che, oltre alle proprieta' esposte, e` molto utile in caso di capelli fragili tendenti alla caduta...unico svantaggio, bisognerebbe mangiarne tutti i giorni per trarne gli effetti benefici...almeno ora potro' variare :)


Ciao, E.

petula ha detto...

grazie a te...io il miglio potrei metterlo sui capelli, ma a mangiarlo fatico un po': un cibo noiosetto, almeno pr me, per questo lo caccio nelle zuppe o nei polpettoni ;-))

Ivano ha detto...

Buonissimo il miglio !!! quando lavoravo al macrobiotico era uno dei cereali che mi piaceva molto cucinare e ci facevo diverse cose , polpettine simili alle tue ma con piu verdure e senza frullare il miglio , fatte poi fritte . Oppure una buonissima zuppa con miglio carote e zucca , tutta arancione !!!! o ancora un buonissimo sformato con miglio cotto a pressione per 10 minuti , verdurine miste cotte a nituke , condito il tutto con salsa di soia e olio di semi e messo in una lastra in forno a gratinare con molliche di pane , veramente buono , richiedevano tutti il bis !!!
P.S. sono tornato dalle Filippine
ciao ciao
Ivy

Francesca ha detto...

Ricetta sicuramente che proverò:)
A breve invece vorrò fare la zuppa di miglio con la zucca come consigli.
Grazie e ciao!

Elisa ha detto...

Ivano...e dove le tieni nascoste queste ricettine? ;)

Ivano ha detto...

Le tengo tutte nella mia testolina !!! ho aperto il blog proprio per scriverle , in modo che cosi mi ricordo anche io , dato che sto diventando molto smemorato :) però se voi mi date i spunti poi escono fuori ! quindi aiutatemi voi !

Elisa ha detto...

Ivano, si si lo conosco il tuo blog...grazie ad un ragazzo che, come me, scrive su un blog di software libero e non solo :) Indovina chi e`?
:) Ce lo presento` un po' di tempo fa ed io lo ricordo un po' diverso...e` sparito, ma potrei anche sbagliarmi, un disegno sui pesci, diverso da quello attuale e sicuramente piu' bello.
Anche il template era diverso e...migliore del solito scontatissimo kubrick, di default in wordpress, che attualmente campeggia sul mio schermo :)
Che ne dici di delegare al bravo Massimo una bella img per l'header? :)


P.S. ovviamente attendo le ricette (mi sa che in quanto a petulante batto pure la padrona di casa...ciaooo a tutti ;)

Vanessa ha detto...

anche a me il miglio veniva sempre papposo e non mi piaceva un granchè. qualcuno mi ha consigliato di cuocerlo con 1 1/2 di acqua in pentola pressione per ca.20-30 min (prima fai bollire forte poi abassi e metti la pentola sullo spargifiamma al minimo), funziona! una volta tiepido si sgrana come il cous-cous, ideale anche per insalate fredde...

kika ha detto...

sperimentate! buonissime, sia con le verdure al forno, che fritte, senza niente! ;-)

grazie, che bel blog!

Dama Indaco ha detto...

Bellissima ricetta Petula! Adoro il miglio!

Domanda: queste polpettine si possono congelare?

alessandra ha detto...

ciao! ho appena scoperto il tuo blog,cercando una ricetta con il miglio,comprato apposta perchè perdo un sacco di capelli!in generale amo provare nuovi cibi,mia mamma ed io cuciniamo cous cous,orzo,pizzoccheri,cose che un nappoletano medio nn sanno manco che esistono,affezionati alla cara vecchia pasta al raù;)
da poco ho scoperto la quinoa,che la nonna della mia mamma peruviana usava solo per nutrire i tacchini:)
sto cercando ricette sfiziose anche con quella dopo aver capito che con le lenticchie a zuppa non mi sconfinfera...meglio all'insalata tipo cous cous penso...oppure muffin alla quinoa ke ho trovato in un altro blog:)
ti salvo nei segnalibri!

disastro in cucina ha detto...

io non sò cucinare ma vedo che questa ricetta è molto semplice da fare e gli ingredienti si trovano in casa grazie x la tua ricetta la proverò

DocCook ha detto...

le ho fatte stasera!Buone ma la prossima volta aggiungerò qualche legume!Grazie per la ricetta e vieni a trovarmi;)

julefou ha detto...

Buonissima! Suggerisco di aggiungere un dado vegetale durante la cottura del miglio. Insaporisce un po il tutto ;-)

Petula ha detto...

solo a patto che il dado sia fatto in casa ... altrimenti meglio di no :) meglio qualche erba aromatica. il miglio poi ha un buon sapore così com'è :)