venerdì, novembre 04, 2005

Dining with the bloggers - Cenando con i blogger












Cathy di My little kitchen ha dato vita qualche mese fa una interessante tradizione...ovvero quando provare le ricette di altri food-blogger e raccontarlo (con eventuali variazioni). E' un bel sistema per far conoscere blog, per conoscersi e per "cenare insieme".

Io ho di recente ho cenato con Nic di Baking Sheet. Maniaca di biscottini e dolcetti, Nic ha sovente idee geniali come il BBM di cui ho già parlato e la Cooking school in cui fornisce indicazioni e segreti per fare muffin, mousse e torte a regola d'arte.
Certo è macrobiotica come io sono un'esperta di foie gras, ma il suo sito è bellissimo da leggere, le foto non sono fantastiche ma ci si immerge nella vita di una losagelina (abitante di Los Angeles), fatta di pranzi con amici goliardici e amanti della buona cucina...e ricette difficili da sbagliare visto che spiega con estrema generosità anche tutti i suoi trucchi.
Per Natale credo che farò almeno tre tipi dei suoi biscotti per i miei amici "non "macrobiotici che vedono con sospetto qualunque dolce non contenga burro e uova"....mica so cucinare solo macro, lo preferisco e per me è un'abitudine di vita, ma non sono una predicatrice ;-))

La ricetta di Nic però è macrobiotica ed è uno straordinario Hummus di zucca. Devo ammettere di aver fatto hummus con piselli, fagioli e lenticchie e anche carote, ma la zucca non mi era ancora venuta in mente....e visto che è una mia passione, la ricetta è perfetta ed è talmente buona che è sparita a tempo di record. Grazie a Nic ho scoperto che la purè di zucca negli Stati Uniti si trova anche in scatola: da noi no! per fortuna aggiungo io e quindi la zucca va pulita, cotta a vapore fino a quando non è molto morbida, sbucciata e passata al setaccio o in un blender.

2 tazze di purea di zucca
2 cucchiai di tahin
4 cucchiai di acqua
1 cucchiaio di zucco di limone
1 spicchio di aglio
paprica o cumino
sale

In un blender mettere tutti gli ingrendienti e frullare fino a quando non otterrete un composto molto morbido e liscio. Nel caso la zucca fosse molto asciutta, aumentate la quantità di acqua. Servite con pane pita o crostini.

12 commenti:

Ivano ha detto...

Buonoooo !! mi sà che la proverò proprio questa ricettina . Se ti piace la tahina , hai mai provato l'olio di sesamo giapponese ? se no te lo porto dalle Filippine ! li sono vicinissimi al Giappone .
Ogni giorno dal tuo blog scopro una novità , carina questa idea per "copiare" le ricette di altri blogger , mi sà tanto che ne farò uso !
ciao Ivy

Nic ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Nic ha detto...

I'm glad you liked this, Chiara. The hummus looks beautiful in your photo - I'm inspired to make another batch today!

petula ha detto...

grazie ivano. io sono una drogata di tahina credo di aver provato a metterla con tutto...olio di sesamo giapponese conosco quello che gira in italia e costa un botto, è qualcosa di diverso?

petula ha detto...

ivano sei una fonte di complimenti inesauribile ;-))

petula ha detto...

nic, your hummus is a terrific!!!

ivano ha detto...

l'olio di sesamo che si trova in italia di solito è quello cinese che è molto forte al limite del rancido , mentre quello giapponese è molto delicato , assomiglia all'olio di nocciole francese .
Tranquilla i complimenti li faccio solo a chi se li merita :))

Gabriela ha detto...

Grazie!!
Provero' senz'altro.Cotta a vapore:va bene anche cotta con la pentola a pressione?

petula ha detto...

certo basta che sia cotta per bene.
ciao

Anonimo ha detto...

bellissimi i pomodori di tiana ma ricetta ci consiglia?

Anonimo ha detto...

oh.... anche in classe c'é un ivano zucca molto simpatico e solo che si differenzia perche lui non e famoso per le sue ricette ma per i pomodori che lui dice che siano unici al mondo risp al piu presto tvukdb

petulo ha detto...

ciao petula sono petulo