lunedì, novembre 27, 2006

Radicchi, pasta e pesto



Il radicchio è come i cavolini di Bruxelles mi provoca salivazione a mille ogni volta che lo vedo dal verduriere. Il radicchio tardivo poi mi fa impazzire, peccato che costi come una cena al ristorante ;-)
Per fortuna mia mamma ha imparato a far anche regali mangerecci e quindi periodicamente mi fa trovare i radicchi con tanto di fiocchetto.
Per questa ricetto ho usato il radicchio trevigiano normale (quello rosso e oblungo) mentre il tardivo l'ho passato velocemente sotto il grill dopo averlo condito con olio extra vergine, sale grosso e pepe macinato al momento. In parte però me lo sono mangiato crudo pucciato nell'olio...troppo buono!

10 foglie di radicchio trevigiano
3 cucchiai di silk tofu
1/2 tazza di olio extra vergine di oliva
2 cucchiai di pinoli
1 spicchio di aglio
1 cucchiaino di semi di papavero
1 cucchiaino di erba cipollina fresca tagliuzzata
sale

Frullate o pestate nel mortaio tutti gli ingredienti tranne i semi di papavero e l'olio che aggiungerete poco per volta fino a ottenere un composto morbido ma non troppo liscio e non troppo untuoso. Unite i semi di papavero mescolando con un cucchiaio. Se si desidera una consistenza più granulosa si può usare il tofu normale invece del silk.
Ho condito con questo pesto una pasta integrale artigianale bella ruvida, aggiungendo un paio di cucchiai di acqua della pasta, e poi ho utilizzato lo stesso composto come ripieno per degli anelli di radicchio passati al forno.

18 commenti:

saretta ha detto...

Buona settimana!
Mmm..che squisitezza!
Ah Petula..sono stata a Londra questo we e..ho comprato la padellina-cuoricino x i pancake!!!
Stasera proverò!
buona giornata
Saretta

ValentinaLou ha detto...

Ciao Petula, ormai ti seguo da un po':-)
Volevo dirti che è stato deciso che per il pranzo di Natale cucineremo prevalentemente le tue specialità all Zucca :-) un menù nataloizio Zucca-centrico firmato Petula :-) Sicuramente un brindisi sarà in tuo onore!
Vorrei chiederti a questo proposito un'informazione fondamentale...nella ricetta della Composta di Zucca dici di levare i semini dalla bacca di vaniglia e di cardamomo, ma poi devo usare solo questi semini per speziare la composta? le bacche le butto?
Grazie e scusa l'ignoranza culinaria a presto!!!!

Lamarrana ha detto...

Vorrei spendere anch'io due parole in merito al commento di quel soggetto che ha scritto venerdì.
Non ho proprio capito lo scopo del suo scritto (voleva fare il saccente?), la verità in tasca non ce l'ha nessuno, tanto meno lui-lei che mi è sembrato molto più categorico di quanto accusi gli altri.
Il tuo blog, cara Petula, è veramente "equilibrato", e te lo dice una che non è macrobiotica, non è vegana, non è tante cose...., ma è una persona che comunque "cerca", e che crede di aver trovato nel tuo blog uno spazio serio, creativo, competente, semplice e dolce. Continua così, grazie per la disponibilià Lamarrana

ValentinaLou ha detto...

Concordo su tutto e ho detto la mia nel post precedente :-)

petula ha detto...

saretta...fammi sapere!

valentina...ups che responsabilità!
la bacca di vaniglia va aperta, grattati via i semini e messi nella composta (puoi anche non toglierli), la bacca di cardamomo va aperta e utilizzati solo i semini. questi io li tolgo perché son più grossi e finiscono sotto i denti. per far prima mettili in una garzina che poi toglierai a fine cottura.
la bacca della vaniglia puoi utilizzarla per speziare il latte però puoi buttarle tranquillamente.

lamarrana...grazie a te!!! ora mi monto la testa...siete state gentilissime e mi avete commossa e convinta una volta di più che chi giudica ha un dito puntato verso l'altro ma ben tre puntate verso se stesso (non è mia ma di gandhi). grazie grazie grazie

ValentinaLou ha detto...

Nessuna responsabilità le tue ricette sono ottime...semmai dipenderà dalla cuoca in erba cioè io...speriamo bene :-)
Ma le tue ricette sono ben descritte e fin'ora mi è venuto tutto bene e ho sempre avuto un MEGA successo, anche con l'uomo macrobiotico-per niente!!!

Grazie mille per le specifiche!

terry ha detto...

Ma che bontààà!!! Adoro anch'io il radicchio....e questo pesto è da provare...credo che con il bucatino bucato della Canny, bello rustico e ruspante ci starebbe benissimo!

Son contenta dei bei commenti che hai ricevuto!!! :-)))
Come si diceva la persona che c'è dietro il blog alla fine traspare ;-)...e arrivano i riscontri...da chi ti segue con passione e amicizia!;-)

Un abbraccio

Terry

Terry

saretta ha detto...

Cavolo...
venerdì non avevo fatto in tempo a leggere la polemica.Ho avuto modo di stare accanto a chi ha sofferto di problemi alimentari.Se quello è un momdo di sofferenza in cui il cibo è NEMICO, qui vedo invece un ambiente sereno, propositivo, popolato da persone che amano la condivisione , la convivialità e la curiosità per sapori e profumi sempre nuovi.Un ambiente che sposa tradizione italiana ed apertura vs quelle straniere, dove il cibo visto come amico e alleato.
Posto che io non sia macrobiotica, nè vegetariana quanto pittosto "Eclettica"(ossia che adoro sperimentare cucine e sapori nuovi, che amo pasticciare provando ricette alternative, pur mangiando di tutto), vedo il Petula un amica.Una persona che propone e mai impone.In questo sta la differenza ragazzi.I siti in questione e la malattia stessa IMPONGONO un certo regime, qui viene semplicemente CONDIVISO e PROPOSTO uno stile di vita ed una diverso modo per amare il cibo.
Poi, chi vuole essere macrobiotico lo sia, chi come me preferisce all'eclettismo, ne prende liberamente spunto per serate o giornate "alternative".
Grazie Petula perchè regali colore, simpatia e tante idee semplicemente...da leccarsi i baffi!!!!
Un bacione
saretta ;D

Menta ha detto...

Anch'io voglio associarmi al coro proPepula/antiPolemica.
Da che leggo questo blog (tutti i giorni non vedo l'ora) non ho mai visto atteggiamenti impositivi o/e estremistici. Non mi sembra che si sia mai parlato di regole alimentari, né tantomeno di regole rigide. Insomma io vedo invece una grande elesticità di vedute, di pensiero e soprattutto di modi di cucinare/mangiare, visto che è di cibo che si parla qui. E che cibo!
Petula, grazie di esistere, te e le tue ricette da acquolina in bocca a qualsiasi ora.... oddio! son malata?!!

baci
M.

kiki ha detto...

Io rinnovo la mia stima per Petula stasera a cena emulando questa ricetta fresca fresca, subito subito :P,


ADORO QUESTO BLOG!!!
:DDDDD

Fabienne ha detto...

Oh i think it's yummy ...

alessandra ha detto...

mi fa impazzire, mi piace da matti, sempre queste frasi usi :-D il verduriere poi non lo avevo mai sentito

petula ha detto...

ok ragazze/i mi state facendo camminare a un metro da terra...è così bello sapere di essere apprezzati.
un abbraccio stritolesco a tutti quanti mi hanno difesa! grazie!!!!!! non posso spedire patè di alghe a tutti ma fate conto che sia così ;-))

terry ma hai anche tu la pastamatic???? mi avete fatto venire la voglia di comprarla (e ci manca giusto quella in cucina!!!)

kiki come è andata???

Luis@ ha detto...

Ciao Petula,
mi sai dire quanto si conserva in frigo una confezione di silk tofu aperta?
Grazie e brava,
Luisa

kiki ha detto...

Ciao Stllina,
troppo coccolosa la pasta con il pesto di radicchio...che goduria
:P
La pasta avanzata è finita nel forno e diritta nel Lunch Box...
Tra poco vado a consolarla...
Parte del pesto avanzato ha fatto compagnia ad una zucchina pazzata in padella, secondo me assieme si sposano benissimo!
Ora vado a dare un occhiata al post li sopra...
Mi ispira un sacco...

Una sritolatina a te e alle altre tua fan....e alla Pip per i suoi finocchi; :DDDD

terry ha detto...

Nooo ...purtroppo non ho il pastamatic ...pensavo di comprare direttamente i bucatini bucati online dalla Canny!;-p
(se compro la pasta al Farro della Latini;-)...se le spedizioni della Canny Inc. sono lente;-p)

Cmq tante sono le cose che vorrei comprare, quando avrò uno spazio mio, dalla Mdp alla Gelatiera e perchè no...pure il pastamatic!
Ma il Bimby non trafila?! Mi pareva di aver sentito da una mia amica che faceva pure quello! Avevo visto lo stand al SANA a settembre...bello...ma ultracaro per le mie risorse attuali!:-(

Baciotti e compliemti per il superfritto aromatico qui sopra...dev'essere buonissimo...m'hai fatto ricordare quando ho fritto una valanga di falafel che avevo fatto per lo scorso capodanno....proprio una friggitoria....o come diciamo qui da noi da Fritoin!;-)...però che buoneee!!!


Terry

petula ha detto...

luis@...come una ricotta fresca, tre giorni in frigo coperto poi diventa giallo e acido.


kiki...ideuzza interessante! grazie delle news

terry...sei quasi normale (avere pure pastamatic è troppo ;-D). il bimby non trafila, purtroppo.
che buoni i falafel!!!!!

marcovaldo ha detto...

Urca questa l'ho provata anch'io.
Ammetto di averla un po' rivista, perchè 'sto tofu dalle mie parti non lo si trova. Se non t'incazzi... l'ho sostituito col gorgonzola... SLURP!
davvero buonissima!

[deve essere una bella responsabilità per te sapere di determinare il menù serale di un quarto della blogsfera italiana - o ci sono di mezzo le multinazionali della zucca e del radicchio?]

a presto