venerdì, maggio 04, 2007

Il pane da toast integrale



Un bel pane per la colazione del fine settimana o per dei panini. Si conserva molto bene e si può congelare già affettato (per tagliarlo aspettate almeno un giorno o ve lo ritroverete a briciole per tutta la cucina).
Il pane mi mette di buon umore e questo non manca alla regola. Potete anche farlo di farina bianca ma l'integrale ha un profumo abbastanza unico. Io metto pochissimo lievito, o metto in un luogo caldo e aspetto pazientemente, in questo modo anche le farine integrali lievitano per bene e il pane è più digeribile.
In questo caso vi consiglio o uno stampo da pancarrè (esistono ma son abbastanza costosi) o un più banale stampo da plumcake da 26 cm.


400 g. di farina integrale o di segale
3 g. di lievito di birra secco o 8 di fresco (anche meno)
2 cucchiai abbondanti di olio extra vergine o di olio di mais bio
1 cucchiaino di sale g. di sale
200 g. di acqua scarsi
1 cucchiaio di malto d'orzo


In una ciotola mettetela farina poi il lievito secco (se usate quello fresco, scioglieteo primain due dita di acqua e aspettate 10 minuti che faccia le bolle, così verificherete che sia attivo) poi l'acqua in cui avrete sciolto il malto, l'olio e infine il sale. Impastate con forza fino ad avere una pasta morbida ma non appiccicosa. Batetelo per 5 minuti sulla spianatoia poi mettetelo a lievitare in una ciotola leggermente unta e coperta. Quando sarà raddoppiato sgonfiate la lievitazione con un pugno e fatene una trecciona delle dimensioni dello stampo. Mettete l'impasto nello stampo e fate lievitare fino a che arriverà al bordo. Cuocete a 200/220° per 40 minuti o fino a quando non suonerà vuoto. Dopo 30 minuti estraetelo dallo stampo e fatelo cuocere direttamente sulla griglia stando attenti che non scurisca troppo.

18 commenti:

Francesca ha detto...

cara petula non ci crederai ma sono un paio di emsi che volevo fare il pane da toast integrale per la colazione! Proverò il tuo, e magari mi inventerò qualche variazione. Grazie!

Arame ha detto...

E' tantissimo che non faccio il pane... quindi e molto che non lo mangio! E' ora di correre ai ripari grazie Petula!

nuvoletta ha detto...

cara Petula,fatto tuo pane integrale con la mia pasta madre(ho trovato la ricetta sul pane delle dolomiti).non sono convinta sia propio pasta madre però funziona!Messo 80 gr x 400 di farina int.,fatto riposare 12ore ora appena sfornato.Delizioso!Grazie!
PS.Non inorridire ,ma ho usato la macchina del pane,chiedo venia!

Anonimo ha detto...

ciao petula, ho scopert il tuo blog da poco, complimenti davvero. Ho trovato interessante la creazione della pasta madre, dato che non posso mangiare lievito!!!, solo che il mio tentativo è fallito, mi ritrovo con un panetto che sà di acido, ma che non cresce. Eppure ho seguito alla lettera i tuoi consigli. Che faccio ricomincio di nuovo. adoro il pane e se potessi crarlo io senza lievito sarebbe il massimo. Aiutami. grazie Ciao

Anonimo ha detto...

ciao carissima
ti seguo da mesi e ti rinnovo i complimenti
ho litigato varie volte con il pane integrale ma non mollo, casa mia è molto fredda e la lievitazione diventa un problema, tu quante ore lo lasci perchè si raddoppi? se non metto il malto oltre al gusto cambia la consistenza o la lievitazione?
grazie di tutto
ciao ciao
cristina s.

Petula ha detto...

nuvoletta...la macchina del pane è utilissima! io ci ho litigato per anni e poi l'ho barattata ma era un mio problema con l'aggeggio ;-DD

anonimo...io proverei a rinfrescarla per un po' e se proprio è morto, rifallo approfittando del caldo.

cristina...hai provato ad avvolgere la ciotola in una coperta o a metterla per la prima lievitazione nel forno con la lucina accesa?

Anonimo ha detto...

Ciao Petula, non ci credevo, ma ERA VIVISSIMO!!!!! il mio panetto acido intendo, sai, dopo averti scritto che proprio non ne voleva sapere alla fine mi ha dato uno schiaffo senza mani... e l'ho già messo alla prova col tuo pane di campagna, ed è cresciuto alla grande, solo che aimè quando dal colapasta ho capovolto il pane nella pentola si è un po' schiacciato, come posso fare altrimenti? Grazie per avermi risposto, mi identifico con ROS(non riesco a scriverti se non con anonimo, non sò perchè!)

Petula ha detto...

bisogna farlo con tanta tanta delicatezza altrimenti la lievitazione si sgonfia un pochino. ;-) il prossimo ti verrà benissimo...complimenti!!!!!

marzia ha detto...

Ciao Petula, quindi è possibile utilizzare per queste ricette del pane anche la macchina del pane? Io faccio sempre ogni settimana il pane ma non avendo il forno non saprei altrimenti come cuocerlo!

Petula ha detto...

marzia...direi di sì, ma non saprei dirti i tempi di lievitazione e cottura visto che la macchina del pane è stata nelle mie mani per pochissimo tempo e ormai una dozzina di anni fa ;)

marzia ha detto...

Ciao Petula, il pane è venuto benissimo e buonissimo tanto che è già finito, ho usato il programma per il pane integrale! Grazie ancora per tutte le tue ricette, a presto

Francesca ha detto...

Ciao! mi sono permessa di citarti nel mio blog...spero che non ti dispiaccia! P.S. il pane è venuto perfetto!!!!

Petula ha detto...

ma ti pare??? ma grazie invece! ;)

Eruru ha detto...

Ciao petula vorrei provare a fare questo pane ma purtroppo non dispongo di una bilancia di precisione!
Sapresti indicarmi mediamente a quanto corrispondono 3gr di lievito secco? un paio di pizzichi?un cucchiaino?

grazie!

Petula ha detto...

Eruru ... non ti saprei proprio dire, quando manca la bilancia faccio così: es la bustina è 10 gr e sta su un cucchiaino, 3 gr è poco meno di un terzo ne verso nell'impasto il corrispondente di meno di un terzo di cucchiaino. non so se sono stata chiara ;)

Eruru ha detto...

oggi provo :) vediamo come viene!

Eruru ha detto...

Ho fatto il pane, è venuto ottimo!Ho dovuto aspettare l'intera giornata ma alla fine sono rimasta soddisfatta, è morbido e buonissimo anche il giorno dopo!

Petula ha detto...

YEEEEEE!!!! molto bene!