mercoledì, aprile 19, 2006

Pescatrice alle erbe e carciofi in padella



La stagione dei carciofi è agli sgoccioli e per questo si trovano fantastiche mammole a prezzi irrisori...qualcuno poi mi deve spiegare perché dovrei voler pagare due euro a carciofo agli inizi di marzo (o a febbraio) quando dopo meno di un mese il prezzo scende della metà e più. La follia del fuori stagione o il non sapere quando è stagione?
Preferisco i carciofi romaneschi o mammole perché detesto pulirli e detesto oltremodo le spine; la pescatrice ha il medesimo vantaggio..la vendono a tranci e non ha spine.
I carciofi sono poi perfetti per un periodo di depurazione visto che contengono sostanze proteggi fegato e soprattutto aiutano a diminuire il colesterolo. Ideali sono le cotture a vapore o in pochi grassi.

4 tranci di pescatrice
3 carciofi di medie dimensioni
4 cucchiai di olio
3 cucchai di vino bianco secco (o di acqua)
2 cucchiai di erbe tritate miste (timo, maggiorana, rosmarino, erba cipollina)
sale

Pulite i carciofi, tagliateli a julienne e meteteli in una ciotola con acqua e molto limone per evitare che anneriscano.
Tritate a coltello i capperi.
Asciugate al pescatrice e mettetela in una pirofila a marinare in una soluzione composta da 2 cucchiai di olio, vino e erbe aromatiche per un'ora.
In una padella pesante fate scaldare il resto dell'olio e versate i carciofi (tolti dall'acqua e asciugati per bene). Cuoceteli fino a quando non saranno bruniti e molto croccanti.
Nel frattempo cuocete per 10 minuti la pescatrice in forno già caldo a 180°.
Servite la pescatrice con il fondo di cottura, il trito di capperi e i carciofi ben caldi e salati.

3 commenti:

Sigrid ha detto...

mmm.. bello!! la pescatrice mi piace un mondo poi (specie... con la pancetta... uhps!!! sorry!!), ci carciofi mai provato, farò ;-)

Frank ha detto...

La pescatrice o coda di rospo la mangio spesso. Ottima questa con i carciofi! La proverò nel week end.
Grazie.

petula ha detto...

son tutte e due così comodi da cucinare.....