lunedì, giugno 05, 2006

Club del wok: Spaghetti di riso con shitake



Questo piatto è perfetto per chi si era lamentato della mia scarsa attenzione per la linea di chi legge ;-))
Vero è che la macrobiotica suggerisce di eliminare gran parte dei grassi animali soprattutto se si fanno lavori sedentari o si vive in posti caldi e di conseguenza è di per se stessa poco calorica: infatti non si calcolano porzioni o grammi.
Questo però è un piatto molto legegro e utile a svegliare il metabolismo grazie alla presenza degli shitake, alla nori e allo zenzero e in più fa felice Cannella.
Gli shiitake sono funghi molto diffusi nella cucina orientale e pur avendo un sapore meno pronunciato dei funghi nostrani hanno qualità che i porcini si scordano. Ottimo per sciogliere gli accumuli di grasso vecchio, ha ottime qualità antivirali e una funzione di abbassamento del colesterolo così interessante da esser diventato da qualche anno oggetto di studio nelle università americane.
Si possono aggiungere al miso, alle zuppe o farne dei decotti.
Vi consiglio però di comprarli solo nei negozi di cibi biologici e di controllare che siano di provenienza giapponese perché quelli di origine cinese sovente non sono veri shiitake e lo si nota soprattutto dal prezzo (sigh).
Ovvio che se lo usate i porcini o gli champignon non è la stessa cosa!!!
Perfetto anche lo zenzero che ha un gusto piccante che va incontro a una stagione che comincia a esser calda e che aiuta anche lui ad accellerare il metabolismo.

100 gr di spaghetti di riso
3 cipollotti
un rizoma di zenzero lungo 5 cm circa
2 funghi shiitake
3 cucchiai di salsa di soia
2 cucchiai di olio di sesamo
1 cucchiaino di nori in fiocchi

Mettete gli spaghetti di riso in acqua calda per un quarto d'ora e fate la stessa cosa per i funghi. Dopo togliete agli shitake il gambo, buttatelo e affettateli. Grattuggiate la radice di zenzero e spremetene il succo. Nel wok scaldate l'olio e la salsa di soia e poi aggiungete il cipollotto affettato sottile (compresa la parte verde) e gli shiitake. Saltate il tutto per qualche minuto e poi unite gli spaghetti scolati. Fate ancora saltare e unite sul finale il succo di zenzero e una bella spolverata di nori tritata.

8 commenti:

Anonimo ha detto...

fichissimi questi spaghettini!!!ma se uso quelli "normali"?magari di uh buon pastificio artigianale?lo so, non viene molto leggero come il tuo piatto ma il sapore del riso lo preferisco nel riso in chicchi... ;-DD in ogni caso grazie per le ricette meravigliose che pubblichi ogni giorno!!!
Giorgia

petula ha detto...

mi spiace ma no ;-) qui vanno usati o gli spaghetti di riso o la soba; il sapore, la consistenza e gli effetti cambiano. e per favore non usare gli spaghtti di riso della scotti ma quelli cinesi che si trovano in tutti i supermercati...;-)
grazie dei complimenti

Francesca ha detto...

molto interessanti le proprietà di questi funghi giapponesi.

mattop ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
mattop ha detto...

Le ricette con la soba sono più indicate per l'inverno e stagioni più fredde? I funghi dove li trovi al naturasi o da superpolo?

Orchidea ha detto...

Adoro i funghi shiitake... ne mangiavo tanitssimi a Singapore.
Bella ricetta.
Ciao.

Vale ha detto...

E se usassi gli spaghetti di soia?
Ne ho un sacco a casa :P

Anonimo ha detto...

URGENTE!!
Chi mi indica dove trovare gli shiitake freschi (come ho trovato in Inghilterra, Francia, Germania, Austria?) anche in Italia?
grazie