giovedì, giugno 22, 2006

Bocconcini di seitan in crosta di mandorle



Il seitan fatto a cotoletta è perfetto anche quando fuori ci sono 33° meglio ancora se si usa il wok e lo si fa a bocconcini (nella foto sembrano enormi ma giuro che non lo erano ;-D) che sono velocissimi da cuocere. L'importante è farli intiepidire altrimenti si rischia l'ustione.
L'unico momento creativo lo riservo alle differenti forme di impanatura... non c'è pane ma germe di grano (ricco in vitamine e sali minerali), le mandorle e l'erba cipollina fresca sono un connubio non solo molto piacevole e fresco ma ricco in vitamine e aminoacidi essenziali.

1 confezione di seitan
1/2 tazza di latte di soia non zuccherato
2 cucchiai di farina
15 mandorle
3 cucchiai di germe di grano
1 cucchiaio di lievito alimentare
4 cucchiai di olio di sesamo
2 cucchiai di fiocchi d'avena
sale
fette di limone

In un blender frullate le mandorle, il germe di grano, il lievito, i fiocchi d'avena e l'erba cipollina. Sciacquate il seitan e asciugatelo con la carta da cucina. Tagliatelo a bocconcini e passateli nella farina, poi nel latte e infine nel composto di mandorle e germe di grano. Nel wok scaldate l'olio e cuocetevi, aiutandovi conl e bacchette o una pinza, i bocconcini fino a quando la crosta non sarà dorata. Salateli e serviteli con fette di limone.

9 commenti:

Phi ha detto...

il seitan mi piace tantissimo, è uno dei miei comfort food preferiti!!

questa ricetta croccantina è davvero stuzzicante, ci metto a fianco una bella insalatina verde tagliata sottile e il gioco è fatto!

ho solo un dubbio: ti risulta che i fiocchi d'avena (io prendo quelli della finestra sul cielo) siano tutti già precotti? ne esistono versioni diverse, in ambito bio? questo te lo chiedo perchè in molti libri americani - soprattutto di dolci e biscotti - indicano tanti tipi diversi di fiocchi a seconda del tempo di cottura che richiedono..

grazie!
besos

Anonimo ha detto...

petula, ti scrivo qui, che magari interessa anche ad altri.
più che a bocconcini, il tuo seitan mi sembra a fettine sottili. ma di solito io lo trovo in fettone spesse... che fai, le tagli anche in senso orizzontale?
la stefi

petula ha detto...

phi che io sappia i fiocchi venduti ai bio nonsono precotti mentre lo sono quelli che vendono nei supermercati (marca americana con tappo giallo di cui non ricordo il nome...)

stefi...effetto macchina digitale e schiacciamento...comunque sì, li taglio prima in orizzontale poi a bocconcini perchè le fette per i miei gusti sono troppo alte e così li cuocio pochissimo...il seitan per altro è già un alimento cotto.

fiordizucca ha detto...

sbaglio o vedo i miei preferiti in secondo piano!? :) quest'anno non li ho ancora assaggiati :( mi toccherá andare in uno di quei campi cosiddetti "Pick your own", dove i fiori di zucca generalmente li buttano via, ed avviare la campagna per la salvaguardia dei fiori di zucca e di zucchina! :D
tanti baci e buone vacanze

petula ha detto...

fiore, occhio di falco! sììììì! i primi di zucca, buonissimie carnosetti!
ma perchè li sbattono via!!!!????? ma son matti!
sì sì salvaguardiam i fiori ;-)))
baci baci e grazie!

mattop ha detto...

Ciao Petula, volevo ringraziarti per la ricetta del "pane di banane">>> http://lacuocapetulante.blogspot.com/2005/09/il-pane-di-banane.html
Ho dato la ricetta a mia mamma che ha eseguito alla lettera la ricetta... Devo ammettere che è venuto un capolavoro!

Fabien ha detto...

Se riesci a prepararlo da te, il Seitan ti da anche più soddisfazione... Da qualche parte nel mio blog c'è pure la ricetta facile facile per prepararlo... :)
Tra l'altro quello che mi era avanzato l'ho fatto fritto pure io, però usando la farina gialla per fare un'impanatura più rustica...

petula ha detto...

grazie mattop...anche a me piace un sacco ed è ottimo la mattina.

fabien...lo faccio spessissimo, ma devo avere il tempo per fare i fotogrammi come per il tofu (la ricetta non basta ;-))) e l'impanatura con la farina gialla l'ho proposta spesso pure io ;-)))

rosso fragola ha detto...

molto, molto invitante, assolutamente da provare, e poi, ci sono le mandorle! :-))