giovedì, settembre 01, 2005

I pomodori secchi



Agosto a Milano, tanti pomodorini nel frigo e le ferie = pomodorini secchi in vaso. Comincia la serie delle conserve...mi fa impazzire di gioia vedere i barattoli colorati in dispensa, soprattutto nelle grigie giornate invernali.
Non avendo a disposizione il sole rovente di Cenzina ho rimediato con il forno. L'ideale è farli la sera, andare a nanna e ritirarli dal forno la mattina.

1 chilo di pomodorini ciliegia
2 cucchiai di erbe fresche tritate (timo, rosmarino, erba cipollina)
sale
olio extra vergine
2 spicchi di aglio
foglie di basilico
2 cucchiai di capperi dissalati

Lavate i pomodorini, tagliateli a metà e disponeteli in una teglia con la parte tagliata posta all'insù.
Salateli leggermente, cospargeteli di erbe tritate e poneteli in forno a 90° per 6-8 ore. Fateli raffreddare per bene e invasateli in barattoli di vetro, lavati e sterilizzati, facendo degli strati con basilico, fettine di aglio, capperi e peperoncino (se piace). Capovolgete i barattoli in modo che si crei il sottovuoto. Aspettatate un mese prima di consumarli. Se non vi fidate piazzateli nel frigo ;-)

Macroconsiglio
Negli anni ho sviluppato una dipendenza da pomodori secchi...li compro, li invaso, li compro già fatti, ho provato a metterli ovunque (forse si è salvato giusto il latte di soia).
In effetti è un modo macrobioticamente accettabile di mangiare i pomodori che altrimenti sarebbero troppo yin e acidi: la lunga cottura in forno e la perdita di liquido aggiunge loro una interessante qualità yang oltre al fatto che così non se ne mangia a chili come con quelli freschi, ma ci si limita a un paio (beh, facciamo tre ;-)).

7 commenti:

Lucia ha detto...

anche io li metto ovunque, ma non mi limito a due e neanche a tre....

petula ha detto...

....lasciamo perdere ieri ho contato i barattoli di pomodori secchi (oltre a questi) semi aperti e presenti nel frigo: 5 tra cui una tapenade e un patè. sono da ricovero ;-)

fiordizucca ha detto...

ciao petula :) solo per dire che un mesetto fa ho fatto i pomodori secchi al forno e non e' bastato chiuderli in barattoli sterilizzati e puliti. Dopo 1 settimana circa il mio barattolo sperimentale e' espoloso. non so se i tuoi li tieni tutti in frigo. il mio non era in frigo e si vede che qualche reazione chimica lo ha fatto andare in palla. avrei dovuto passarlo a bagno maria, mi sono detta. sono ancora scioccata. :) la mia domanda e' se a te e' mai capitato o se li tieni tutti in frigo.

petula ha detto...

che strano, mi spiace tantissimo. a me non è mai successo, vero che li secco per bene: se rimane della polpa tendono a fermentare. un accorgimento può essere quello di bagnarli con un pochino di aceto prima di metterli sott'olio o di sterilizzare il barattolo.
io in frigo li tengo solo dopo averli aperti e questo con tutte le conserve che faccio. pensa che ho appena messo via due kili di peperoni.
meglio fior di zucca che tapina ;-)) brava!

fiordizucca ha detto...

si si anch'io una volta aperti i barattoli li conservo in frigo, ma con questi pomodori non c'e' stato nemmeno il tempo :( forse e' rimasta un po' d'acqua nei pomodori come dici tu, ma non ho pensato di fare il bagno maria perche' non credevo sarebbe stato necessario. tant'e' che appunto con i peperoni sott'olio tutto e' andato liscio (come l'olio appunto). mah! quando mi saro' ripresa dallo shock magari ci riprovo :) baci a presto

Anonimo ha detto...

Cara Petula...fatti i pomodori un mese fa....aperti oggi, sono fantastici!!!
Grazie mille di nuovo delle tue ricette.
Manuela

Cucina del mondo ha detto...

davvero molto interessanti, li devo fare assolutamente anche se li faro semi seccare, grazie per il consiglio, e vienimi a trovare se vuoi a presto