mercoledì, luglio 13, 2005

Il crumble (prima parte)



Nella rete ci sono periodicamente dei tormentoni ovvero argomenti comuni che ritrovi negli stessi giorni su blog e forum italiani e non. Sarà perché spesso le persone sono le stesse, sarà perché la rete è come uno stadio durante una "ola".
C'è stato il periodo tortini dal cuore morbido, quello del lievito madre, in questi giorni è il crumble.
Ne ha parlato Cenzina e i forum di Coquinaria e Cucina Italiana hanno visto comparire almeno una ventina di ricette.
Il crumble originale è un dolce velocissimo a farsi composto da uno strato di frutta e da uno strato di farina, zucchero e burro sbriciolati, cotto in forno e servito con il gelato.
Io ne ho improvvisato due versioni macrobiotiche, dolce e salata.

Oggi la versione dolce ovvero Fantasia di mele, pesche e mango

3 mele (verde, rossa e gialla)
2 pesche noci
5 pezzi di mango essiccato (negozi equosolidali)
4 cucchiai di fiocchi d'avena piccoli
4 cucchiai di pane grattuggiato
3 cucchiai di olio di mais
3 cucchiai di malto
2 cucchiai di nocciole tostate e tritate
1 cucchiaino di zenzero in polvere

Tagliare a pezzeti le mele, le pesche e il mango essiccato. Disporli in una tortiera di ceramica. In una ciotola mischiare con le mani fiocchi d'avena, pane grattuggiato, nocciole, olio, malto e zenzero fino a ottenere delle bricioline umide con le quali cospargerete la frutta. Cuocere in forno a 180° fino a quando non si è formata una crosticina.
Da servire direttamente nella tortiera.

Libroconsiglio
Per ispirazioni salate e dolci tradizionali, questo libro della Biblioteca Culinaria è meraviglioso.
Io di solito leggo prima di andare a nanna e poi modifico nei sogni. Delizioso il Crumble mediterraneo.

2 commenti:

Sigrid ha detto...

Hai detto tormentone... ??? E che, non scherzo, oggi a pranzo sono passata alla Feltrinelli e indovina un po' cos'ho comprato???? Nooo??? Siiii!!! 'Crumbles' della Biblioteca culinaria!! :-)))

petula ha detto...

ma allora non è un tormentone è telepatia webbica!!! ;-))