venerdì, maggio 30, 2008

Insalata tiepida di lenticchie e mandorle



Tre giorni di festa!
Bel modo di inaugurar i mesi delle vacanze e per renderli più interessanti medito di farmi 500 km in giro per il nord Italia ;-)

E visto che spero che arrivi il caldo o per lo meno la fine della pioggia, mi sto dedicando a far fuori quello che in dispensa potrebbe trasformarsi in deliziose farfalline (ho ancora gli incubi da invasione nel 2003 quando le trovai anche nel sale!).
Per fortuna tutti i legumi possono diventar fantastiche insalate o creme/zuppe da servire appena tiepide o addirittura fredde.
Le mandorle possono essere un ottimo accompagnamento soprattutto perché molto ricche in vitamine e oligominerali, stessa cosa dicasi per il tofu che a freddo può essere un ottimo raffreddante nei momenti caldi o al contrario si può scottare in acqua per dargli una nota più calda.

200 gr di lenticchie piccole
1 panetto di firm tofu (io ne ho usato uno alle olive)
10 mandorle
1 cucchiaio di olio extra vergine d'oliva
2 cucchiai di acidulato di riso o di aceto di mele
1 cucchiaio d'acqua
sale

Sciacquate e cuocete le lenticchie con un pezzetto di alga kombu fino a quando non saranno morbide ma non sfatte (altrimenti ci fate una minestra...). Per le lenticchie piccole di solito non c'è bisogno d'ammollo.
Togliete la kombu e fate raffreddare.
A parte tagliate il tofu a quadrotti e le mandorle a scaglie.
Miscelate olio, acqua, aceto e sale.
In una ciotola mettete lenticchie ancora tiepide, tofu, mandorle e condite.
Se volte il tofu potete scottarlo o passarlo in padella per dargli un'energia meno fredda.

7 commenti:

Giulia ha detto...

Cara petula, è da un po' che ti leggo e ti ho eletta mio blog culinario preferito! Provo spesso le tue ricette che trovo gustosissime e grazie a te ho finalmente convinto qualche diffidentissimo non-vegetariano che il tofu non sa di cartone!! Quindi grazie grazie grazie e buon tutto!!
:))

ps
i tuoi lunch box sono geniali!

Anonimo ha detto...

cara petula, qui splende il sole e ho voglia di qualcosa di veramente estivo, magari da preparare con la menta che cresce sul balconcino assolato! idee??? buon giro per il nord, magari ci incontriamo, io farò lo stesso. eleonora

Tiziana ha detto...

Ciao! anche io sono un'appassionata di lenticchie in generale, va a finire che quando le cucino ne faccio per una settimana intera! :D Ti consiglio di provarle in insalata anche con dei crostini di pane integrale e del songino... sono fantastiche!

Eleonora ha detto...

Ciao Petula! Ti seguo da un po' di tempo. Mi chiamo Eleonora, sono architetto e vivo a Londra. Mi farebbe piacere scambiare due parole con te riguardo a negozietti etnici che posso trovare qui, per sapere se hai qualche indicazione particolare...qui rischio di perdere la via di casa! Se ti va, puoi ricontattarmi a:

eleonora.pini@gmail.com

grazie mille,
eleonora

nini ha detto...

bella quest'insalata, molto insolita!
lenticchie e mandorle..sono curiosa di provarla..
ciaoo

Anonimo ha detto...

Scusate, ma voi che lavoro fate? Immagino che abbiate un ottimo stipendio per permettervi tutto il tofu-tempeh-seitan di queste ricette....Io con i miei 1000 euro scarsi é già tanto se arrivo a fine mese (con le uova regalate dal vicino e il latte della cascina..), figuriamoci se dovessi gioire delle crespelle fatte con il latte di soja! Forse avete dimenticato che uno dei motivi possibili di chi non mangia carne (e raramente gli altri prodotti di origine animale) è che non ha soldi per comprarla!
Scusate lo sfogo...

Anonimo ha detto...

Io questa la provo domani a pranzo. Mentre ascolto Tom Waits. Magari pioverà, magari no. In qualsiasi caso, le lenticchie lasceranno quel senso di sazietà salubre che fa schifo definirla così ma altro modo non avrei...quando hai messo la giusta quantità, né troppa né poca, la pancia non si gonfia e a te torna in mente quella storia di Capodanno, dei soldi da avere per ciascuna lenticchia... E questo forse anche un po' per tirar su anonimo dell'ultimo commento ... :)

www.kalix.ilcannocchiale.it