giovedì, gennaio 12, 2006

Pasta porri e ceci



Vero che non sono l'unica a passar periodi di furibondo amore per un cibo in particolare?
Non ho mai amato la pasta in modo particolare, ho sempre preferito il riso (forse l'esser cresciuta tra le risaie aiuta), ma nelle ultime settimane la pasta mi fa impazzire. Sarà il freddo...
Vero che ho in casa pacchi di Faella, Setaro, Garofalo e una non meglio precisata schiera di paste integrali...regali di Natale ;-)
Mi piace poi abbinare i legumi ai cereali senza farli andare sempre in minestra.
Il gusto di questo piatto è molto dolce, adatto a stomaci e pancreas in crisi da abbufate natalizie; potete poi omettere l'olio e limitarvi al tahin e a stufare i porri in due cucchiai di acqua in modo da limitare i grassi.

250 gr di pasta corta

1 porro grande
100 gr di ceci cotti
1 cucchiaio di olio extra vergine delicato (garda o ligure)
1 cucchiaio di tahin
100 gr di ceci

pepe di sichuan
chiodo di garofano
sale
acqua qb

Togliete le foglie esterne al poro e affettatelo sottile compresa tutta la parte verde. Fate scaldare l'olio, aggiugete il porro e fate saltare a fuoco vivo per qualche minuto, poi salate, coprite a filo con acqua e fate cuocere per una decina di minuti. Aggiungete i ceci già cotti, la tahina sciolta in un pochino di acqua e fate insaporire.
A parte cuocete la pasta (le mie erano penne della Setaro), scolate molto al dente e versate nella padella del sugo dove finirete la cottura. Nel macinino infilate il chiodo di garofano e macinate pepe e chiodo di garofano sulla pasta prima di servire. Sarà una mania ma se cuocio il pepe mi pare di perderne l'aroma soprattutto con il pepe di sechuan o il pepe rosa.

9 commenti:

pimms ha detto...

non sei l'unica. io di solito mangio lo stesso cibo, in diverse varianti - ma anche no, per circa una settimana, poi mi stanco e passo al successivo.

Francesca ha detto...

la tahina è..?
mai mangiato pasta con legumi...da provare:)
Ciao!

Gourmet ha detto...

Gnam!!!
Dopo i bagordi...la dieta??
Eh eh...;-)
Ci sei mancata,petulante macrobiotica che nn sei altro!!
Un bacio
Sandra

P.s. Io mi sono dedicata al amde in japan...>-)

Elisa ha detto...

Uhm...mi ha fatto venir voglia e mi sono scrofanata quasi due etti di pasta...te possino!

Per Francesca: come non hai mangiato mai la pasta con i legumi?!? Nemmeno pasta e "facioli"? :)

petula ha detto...

meno male che nonsonon l'unica maniaca..io cambio i sughi però ;-))
francesca la tahina è la pasta di sesamo.
sandra non so cosa sia una dieta...elisa hihihi!!!!

graziella ha detto...

Che buono! Mi procuro i ceci e la copio! Bella anche la foto che fa, gia da solo, venire l'acquolina in bocca!

Gaia ha detto...

Ciao petula,
come va?! ispirata dalla tue ricette la scorsa settimana ho comperato un vasetto di tahine perchè quando ero piccola la adoravo, soprattutto quando andavo in Egitto, ma non avevo criterio e aprivo il barattolo e via a cucchiaiate...ora vorrei usarla magari per preparare delle verdure croccanti, secondo te quali sono le dosi? dovrei allungarla o tenerla così pura? grazie...

petula ha detto...

gaietta, la tahina ha un gusto abbastanza forte quindi non deve sovrastare gli altri elementi del piatto ma servire da legante ed ingrediente dolce. io proverei con un cucchiaino allungato conun pochino d'acqua e poi aumenterei. difficile che vengano croccanti però, con la tahina si ammorbidiscono.

Gaia ha detto...

ok grazie...la mia idea era quella di farle prima saltare velocemente in padella e poi in ultimissimo aggiungere un velo di tahine, provo e poi ti dico!