lunedì, febbraio 11, 2008

Farinata con variazione



Un fine settimana all'insegna della primavera anticipata.
Ho gironzolato per mercati, serre e catturato spettacolari ciclamini rosa che ora rallegrano la mia finestra preferita - insieme a dei giacinti in fioritura perenne da un mese e a dei timidi tulipani - e preso il té sotto un portico ascoltando i progetti per il giardino che verrà.

Cucinato pochissimo (pizza in diverse varianti) e traviato il nipote con funghetti sott'olio e succo di mela (la zia è strana e le merendine non le tiene ;-DDD).

Questa è una sottospecie di torta salata semi veloce ... a patto di ricordarsi che la farina di ceci va lasciata in ammollo per almeno tre ore ;-))
Perfetto per i lunch box, si può congelare.
Si nota che radicchio e porri invadono il mio frigo??? ;-D

1 tazza di farina di ceci
2 tazze di acqua
5/6 foglie di radicchio
1 porro
3 cucchiai d'olio extra vergine
sale
pepe

Miscelate farina e acqua fredda e lasciate riposare per almeno 3 ore. Unite le verdure affettate sottili, salate, pepate e versate in una teglia - in cui avrete messo l'olio e dovrete avere uno spessore di un centimetro - e cuocete in forno a 200° per 20 minuti. Controllate durante la cottura che non le verdure non si brucino: mettetela nel piano più basso del forno.

21 commenti:

saretta ha detto...

uaaaaaaaa che buonaaaa!!!e mi hai svelato il segreto della farina di ceci...m'era venuta una schifeza la frittatina che avevo tentato di fare poco tempo fa!Hem, ovviamente non avevo calcolato che la "signorina" ha i suoi tempi e necessita di riposo..;)
buona giornata
Saretta

Raidne ha detto...

ehi ehi!!! Questa non la sapevo :) Perchè va lasciata riposare così tanto tempo? Ci illumini? Grazieeeeeeee Buona settimana!!!

nena ha detto...

anch'io ho una domanda sul riposo della farina di ceci ... se la lascio riposare di più cosa succede, tipo dalla mattina alla sera ?

grazie

Petula ha detto...

motivo...è tratta dai legumi secchi.
più riposa meglio è ;)

raffy ha detto...

ma la compri già sotto forma di farina o la autoproduci partendo dai ceci?

Anonimo ha detto...

ciao petula!vorrei farti una domanda al di fuori del post:consiglieresti di comperare la macchina per il latte di soia? premesso che io seguo la tua ricetta per il tofu e mi trovo benissimo, ormai sono velocissima!
baci, grazie lucia
ps.stasera preparo gli involtini di alghe e radicchio, Slurp!
pps....e domani la frittata!!!

Petula ha detto...

raffy...pacchetto ben confezionato ;-)

lucia...ma che bello! ho visto la macchina al sana a bologna. il prezzo è notevole (almeno per le macchine di ultimo modello con filtro facile da pulire) e il mio consumo di latte e tofu non ne giustificherebbe l'acquisto. ;-) conservo comunque la brochure...

Ricettesegrete.it ha detto...

Ciao,
solo per dirti (magari lo sai già) che ho letto di te su "D" di Repubblica di Sabato 9 febbraio (pag. 50). Sei citata per l'iniziativa EBBP (Euro Blogging by Post). Mi sembra proprio unabella iniziativa, ma esiste ancora?

Silvia

Anonimo ha detto...

che meraviglia, la farinata di ceci in padella cucinata da papà era il mio piatto preferito da bambina...grazie per la ricetta e per i dolci pensieri (salati) che mi hai regalato! consigli anche altri abbinamenti di verdure?
grazie grazie
eleonora

Fico e Uva ha detto...

wowww adoro la farinata!!!!!!!
ma l'unica volta che ho provato il risultato non è stato come desiderato.. forse non in effetti mancava il riposo.. ci riproverò!!
ciao fico&uva

susanna ha detto...

Sembra così facile ma quando ho provato a fare la farinata mi si era attaccata sul fondo. Usi un antiaderente o metti molto olio.
Fammi sapere che ci riprovo, Susanna

comidademama ha detto...

Buona questa farinata! mi piace tantissimo la farina di ceci.
Mi fai venire voglia di comperarla.

Petula ha detto...

ricettesegreti..ma va????? ecco mi perdo persino me stessa nella mia noncuranza verso le riviste...uf!
non partecipo all'euroblogging da un po' ma so che prima di natale qualocosa era partito...l'unica è controllare in rete.

eleonora...grazie a te! devono essere verdure o già cotte o che cuociano in venti minuti.

fico e uva...bene!

susanna...teglia in acciaio, ma mi hai fatto notare che avevo dimenticato l'olio (ma si può essere più stolti!!???) . scusami!!!!! l'ho aggiunto.

comida...in padella è pure risparmiosa ;-)

comidademama ha detto...

Ottimo a sapersi.

E sai una cosa? Questa cosa della fermentazione mi ha risolto un dubbio che avevo sulla ricetta dei dhokla della mia amica Pratibha, una mia amica del Gujarat.
Tu fai i dosai? Sono delle crepes fatte di riso e urad dahl messi in ammollo per un giorno, poi macinati a crudo, mescolati con fieno greco ed eventalmente assafetida (sennò sai la flautolenza!!) e poi ridotti a poltiglia con un eroico macinatutto e poi rifermentati.
Finalmente questa pappetta viene poi trattata come le misture da crepe.
Sono molto buoni, la mia amica Priya (Karnathaka super vegetariana, ma non vegan e nemmeno macrobiotica, ma con uno stile di vita sobrio e insegna yoga 5 giorni alla settimana) me li preparava a colazione. Anche gli Idli!
Oh, questa farinata mi ha aperto una porta che ho blindato per non soffrire di nostalgia.

^___^

Petula ha detto...

comida..i cibi fermentati sono ottimi per intestino e fegato e per rinforzare il sistema immunitario. un po' di cibi fermentati tutti i giorni son un ottimo antidoto ai malanni di stagione...per cibi fermentati intendo anche i "banalissimi" krauti che io mi mangio direttamente dal barattolo ;-DD

i dosai li ho assaggiati spesso ma mai fatti...ti ho appena chiesto la ricetta ;-))

Magie Vegan ha detto...

io faccio spesso la farinata in padella, perchè si fa più in fretta..viene spesso chiamata farifrittata ma il procedimento è identico a quello per la farinata in forno! Visto che oggi si risparmia energia, si può provare a farla in padella!

nini ha detto...

che buonaaaa!
ma sono tutte ricette che adoro, super!devo venire piu spesso a trovart!!

Vicina genovese ha detto...

Se volete fare la farinata di ceci come a Genova ricordatevi di usare parecchio olio di oliva stemperato nella teglia, forno molto caldo (250°C se riuscite) e lasciate a bagno la farina di ceci nell'acqua almeno 12 ore. Tipicamente noi si fa l'impasto al mattino per la sera, remestando ogni tanto.

isabeau ha detto...

ho fatto la farinata normale giusto oggi e la prox la provero sicuramente con le verdure. Uso una teglia di acciaio in forno (non vi dico quanti tentativi finiti in pattumiera per trovare loco giusto del forno e temperatura...) Ma in padella come si fa?

carla ha detto...

Ciao Pet,
mai fatto alcun tipo di farinata e oggi ho comprato la farina di ceci per provare subito! Solo che non ho idea di quanta acqua devo mettere.
Per una tazza di farina di ceci quanta acqua? E quanto in ammollo???
Petula non tardare a rispondere, per favore, ho fameeeeeeeee ;-)

carla ha detto...

OooooOOOOOOps!
L'acqua era già indicata nella tua ricetta!
Sarà la fame ;-)