lunedì, settembre 03, 2007

Cavoli e tempeh!



Le mie vacanze sono state una specie di ping pong tra l'Irlanda e l'Umbria con una tappa a casa.
A parte il fatto che sembrava che mi fossi portata dietro la pioggia (cosa che non mi è dispiaciuta per nulla ;-)) l'unica sorpresa è stata trovare il freezer in totale scongelamento causa fulmine caduto giusto 5 ore prima.
Dopo verifica dei tempi degli accadimenti, lancio nella pattumiera di quello che mi pareva inutilizzabile e realizzazione di una quantità industriale di minestrone, mi son ritrovata con due bei pezzettoni di tempeh tra le mani.
Uno l'ho cotto e piazzato nel mega surgelatore materno, l'altro è diventato una goduriosissima aggiunta al mio amato cavolo cappuccio.

E così iniziamo bene la settimana ufficiale del rientro e dei buoni propositi ;-D


Prima di tutto mettete il tempeh in una pentola con mezzo litro di acqua con 4 cucchiai di salsa di soia e zenzero grattuggiato a piacere. Cuocete a fuoco basso fino a totale assorbimento del liquido.


250 gr di cavolo cappuccio
150 gr di tempeh
150 gr di germogli di soia
1 porro piccolo
1 carota grande
8 cm di zenzero
2 cucchiai di olio di sesamo
2 cucchiai di salsa di soia
2 cucchiai di acidulato di riso o di saké

Fate raffreddare il tempeh e tagliatelo a stricioline.
Tagliate a julienne il cavolo, la carota, il porro e lo zenzero.
Nel wok caldo mettete olio, salsa di soia e fate saltare prima il porro e la carota, dopo qualche minuto aggiungete il cavolo, il tempeh e infine i germogli di soia. Saltate tutto velocemente, unite il sakè e servite.
Ottimo anche freddo il giorno dopo o con l'aggiunta di noodles.

6 commenti:

Arame ha detto...

Le tue ricette mi sono mancate ;)Fantastico ritorno!

mattop ha detto...

Consiglio a tutti i vegan e non di visitare il mio forum su promiselad:
alimentazione vegana e sport, accorrete numerosi!

http://forum.promiseland.it/viewforum.php?f=38

ciao Petula, sei grande!

marinella ha detto...

Se non altro sei riuscita a riutilizzare alcune cose, quando è successo a me, il freezer era scongelato da alcuni giorni, in casa c'era un odore di cadavere, abbiamo gettato tutto quello che c'era dentro prima di andare a dormire,(eravamo arrivati di sera)e il giorno dopo abbiamo gettato anche il freezer, perchè è impossibile far andar via l'odore.
Ci sono voluti diversi giorni anche per deodorare la cucina!
Comunque bentornata.

pecan ha detto...

Ciao petula! welcome!!
seguo sempre il blog e adoro leggere i tuoi viaggi.. quello di parigi poi!! una meraviglia.. ma anche tutti gli altri!!
volevo chiederti una cosa: tu e tutti quelli che seguono il blog hanno qualche consiglio da darmi x roma? qualche negozio assolutamente da vedere? di stranezze, cibo, accessori.. boh insomma posti strani!!
saro li questo weekend.. grazie
ciao ciao!
pecan

Anonimo ha detto...

Deliziosa ricettina, già in odor di autunno!

Petula ha detto...

grazie!!!

marinella ... i temporali di metà agsto hanno fatto parecchi danni! il caso mi ha portato a rientrare 5 ore dopo il fattaccio e quindi poter limitare i danni. la mia vicina di casa purtroppo non ha avuto la medesima fortuna.

pecan ... sei un tesoro! ti consiglierei di gironzolare per il quartiere ebraico e di andare da castroni, ma lascio consigli più accurati a chi è di roma. ;-)