venerdì, febbraio 10, 2006

Un classico: la mousse au chocolat



In questi giorni ho pochissimo tempo da dedicare alla cucina e così mi lancio su cose che non mi tradiscono mai.
Questa è una mia pièce de resistance che mi dà sempre grandi soddisfazioni ed è uno dei miei confort food. Anche i macrobiotici hanno bisogno di coccole ;-))
Una mousse senza uova e panna può suonare un abominio ma questa è proprio buona, nel tempo ha subito numerose variazioni e qui ha una doppia anima amara e di vaniglia. Ho usato per questo un cioccolato al 100% trovato da Peck (di solito catramosi e di difficile lavorazione) utile per smorzare il retrogusto del tofu e un'essenza di vaniglia ricordo di un viaggio in Messico (e costata una fortuna). E' importante usare il silk tofu o tofu seta altrimenti non si raggiunge l'effetto vellutato.

150 gr di cioccolato 100%
100/150 gr di tofu seta
3 cucchiai di sciroppo d'acero o 3 di malto di riso/mais
2 cucchiai di banlyus
4 gocce di essenza di vaniglia
cacao in polvere

Fondete a bagno maria il cioccolato. A parte montate gli altri ingredienti in un blender fino a quando non diventano spumosi. Aggiugete il cioccolato leggermente raffredato e montate ancora per qualche minuto.
Sistemate in ciotole monoporzione e fate raffreddare. Il composto nel giro di un'ora prende la consistenza di una mousse, se l'ambiente fosse troppo caldo mettete il tutto in frigo per 30 minuti. Cospargete di polvere di cacao amaro prima di servire.
Da servire con una composta di zucca dolce cotta e frullata con del malto.

15 commenti:

Elisa ha detto...

una mousse al cioccolato con il banyuls...che figata!

Gourmet ha detto...

Ecco... dopo le Fatiche Olimpiche..Mi ci vorrebbe proprio la tua mousse!!
;-)

Anonimo ha detto...

scusami petula..sono ignorantissima!!ma cos'è il banyuls?lo trovo al negozio biologico? il tuo blog è fenomenale..io mi sto avvicinando ora alla macrobiotica e tu sei la mia salvezza...grazie!!bravabravabrava

Anonimo ha detto...

scusa non ho scritto il mio nome prima..
Giorgia

Elisa ha detto...

Giorgia e` un vino divino...uno dei pochi che si adatti al cioccolato...biologico mai sentito, ma petula forse tira un asso dalla sua manica :)

Ciao, petulissima!

petula ha detto...

quanti complimenti...grazie!
la mousse è un regalino di fine settimana olimpico ;-))

elisa lo so che condividiamo un'insana passione per quel capolavoro assoluto (e francese per di più) del banlyus!

giorgia mi sa che lo trovi solo in enoteca e non è di sicuro economico, ma ne vale la pena.

Anonimo ha detto...

ah ok...sono davvero ignorante!!! e se non trovassi quello?cos'altro posso usare? Grazie ad entrambe per le vostre risposte!!!
Giorgia

petula ha detto...

no giorgia colpa mia che non ho specificato....puoi usare un vino liquoroso. ho provato con il marsala, il sauterne e con il barolo chinato, a seconda dei profumi che contengono il risultato finale cambierà. se non ti piace puoi anche ometterlo del tutto . ;-)

Anonimo ha detto...

Grazie davvero!!!proverò anche con il passito di pantelleria, che dici? ieri sera all'una di notte ho provato i tuoi muffins cioccolatosi e mio fratello di ritorno dalla discoteca se ne è pappati 2 in un colpo solo!!!quando gli ho detto cosa NON avevano dentro non ci credeva!!! e oggi mi sono fatta la cotoletta di seitan..SPETTACOLARE!!!
Grazie anche perchè permetti di prendere le ricette senza problemi e di scaricarle!! ;-)))))))
Giorgia

RoVino ha detto...

Petula, ti leggo solo ora perché ero fuori. Accidenti, la mousse au chocolat!!! La voglioooo!!!!!
Abbinaci il Barolo Chinato di Teobaldo Cappellano, è perfetto!
Ciao
Roberto

P.s. questa mattina, in modo vergognoso, a distanza di 2 ore, mi sono mangiato due cornetti al cioccolato!

petula ha detto...

roberto grazie..in effetti il barolo chinato è perfetto, ma deve piacere il sapore della china. a me a volte pare che copra un pochino il gusto del cioccolato e che si abbini bene soprattutto a cioccolati dal gusto preponderante come i ghana o il 100%. mi sbaglio? e poi nutro un'insana passione per i passiti e per il banlyus

Anonimo ha detto...

cara petula a scoppio ritardato (nel senso che è un bel pò che qsta ricetta è nel blog) provo la tua mousse; solo a leggerla mi fa venire l'acquolina in bocca!
una domanda: il tofu normale può andare bene per la preparazione o è meglio quello che indichi come silk(nn l'ho mai usato!)?
a vederlo dalla foto sembra cremosissimo, pare impossibile non ci siano albumi a neve o panna montata: che meraviglia!!
grazie
chia

Petula ha detto...

chia... il nuovo template fa scoprire pure a me cose vecchissime!!! ;-DDD questa mousse mi piace moltissimo ed è talmente veloce da realizzare che la faccio spesso. come ho scritto il tofu normale non va bene perché non si monta ;-))

Anonimo ha detto...

oddio si è vero lo avevi scritto:scusaaaaaa
oggi stesso vado a cercare qsto silk tofu e mi regalo questa meraviglia, in un we che sarà pieno di lavori e lavoretti da fare in casa..
Graziemille!!!
chia

Marta-veganswiss ha detto...

ciao petula, con quelle dosi quante porzioni ti escono? grazie. L'anno scorso l'avevo già preparata ma non ricordo quante ne siano venute fuori...
e al posto del banlyus avevo usato il succo d'arancio :-) visto che non usiamo vino e abbiamo tre bimbi .-)