giovedì, giugno 16, 2005

Tempeh croccante



Trai cosiddetti "sostituti" della carne il tempeh è quello che preferisco in assoluto. Ottenuto dalla fermentazione della soia gialla, è, a contrario del tofu, molto saporito e di consistenza più solida e quindi adatto anche a cotture molto lunghe. Il fatto di essere un prodotto fermentato lo rende leggero e altamente digeribile, inoltre è ricco in proteine (ne ha più della carne).
Io, a meno che non ne faccia uno stufato, preferisco precuocerlo sia perché anche se fermentato lo considero un alimento quasi crudo sia perché così si conserva più a lungo.

Precottura

1/2 tazza di salsa di soia
1/2 tazza di acqua
1 cucchiaio di succo di zenzero
1 confezione di tempeh

Grattuggiare lo zenzero e spremerlo in un telo pulito in modo da ricavarne il succo. Mettere in una pentola larga il tempeh coperto dalla miscela di soia, acqua e zenzero e far cuocere per 20/30 minuti. Estrarre il tempeh dalla pentola e far raffreddare.
Il tempeh, messo in un contenitore ermetico si conserva in frigo per una settimana.
Il liquido avanzato, dopo essere stato filtrato, può essere riutilizzato per far saltare i germogli di soia o per marinare il tofu.

Ricetta

2 cucchiai di farina di mais
1 cucchiaio di semi di sesamo tostati
1 cucchiaino di paprika
olio di sesamo

Mescolare la farina di mais, i semi di sesamo e la paprika e impanare il tempeh tagliato a quadrotti. Non aggiungere sale perché la precottura lo ha reso molto saporito. Scaldare nel wok o in una pentola per i fritti l'olio di sesamo e cuocere il tempeh fino a quando non diventa dorato.
Io l'ho servito con una ratatouille di zucchine.

Macroconsiglio
Trovare il tempeh non è facilissimo, trovarlo buono ancora di più. Consiglio di acquistare il tempeh al naturale della Sun Soy Food, secondo me è il migliore. Contrariamente al tofu, il tempeh può essere congelato senza comprometterne minimamente la qualità.

6 commenti:

pastafrolla ha detto...

Ciao, e complimenti per le tue ricette! forse lo hai gia' spiegato nel sito (e io me lo sono perso) ma mi potresti dire la differenza tra seitan e tempeh? Credo che qui in inghilterra quest'ultimo sia abbastanza facile da trovare e ora grazie a te so cosa farci! Il seitan resta invece ancora un mistero per me.
grazie

petula ha detto...

Ciao,
in breve:
Il seitan è una lavorazione del frumento (di solito farina manitoba) cotta in un brodo di kombu e verdure; non adatto ai celiaci e a chi è allergico al glutine.
Il tempeh è il prodotto della fermentazione dei fagioli di soia gialla ed è di origine tailandese. Il tofu è invece una lavorazione dei fagioli di soia gialla.
Mi hai dato l'idea di fare un post di riassunto con i diversi prodotti...grazie ;-))

Sigrid ha detto...

Ciao Petula!! Mi viene un dubbio: in Belgio, qualche anno fa, era venuto fuori un prodotto che si chiamava Quorn, che, se ricordo bene, era un sostituto vegetale a base di soja fermentata (ma mi viene cmq un dubbio - anyway era vegetale senz'altro!), avendo pero niente a che vedere col tofu, anzi assomigliava un po' a carne bianca, e non era affatto male. Mi fa pensare al tuo tempeh solo che non si chiamava cosi...
Intanto, sde hai indirizzi bio e macrobiotici a roma, sarei molto interessata di andarci a curiosare!

pastafrolla ha detto...

grazie Petula, risposta davvero esauriente! non immaginavo tutte queste sfumature e regioni di provenienza. Si' e' vero c'e' anche il Quorn molto diffuso qui in inghilterra... credo abbia una base di soia ma qualcuno mi ha detto che contiene anche funghi (?! strano, forse disidratati, chissa' se e' poi vero). Grazie ancora!

petula ha detto...

il quorn non l'ho mai visto. il tempeh è riconoscibile perchè di solito e un matoncino (non mi viene un'altro termine) bianco giallastro con evidenti i fagioli di soia.
per sigrid: per il supermercato prova al naturasì di Via Albergotti, 12. se non fossimo in estate te lo invierei per posta, se non trovi nulla a settembre proviamo con un invio alimentare.

Anonimo ha detto...

www.quorn.com
se volete saperne di più sul quorn!
ciao
ilaria