venerdì, giugno 24, 2005

Pane al semolino



Per l'idea di questo pane devo ringraziare Annaginger, una attiva coquinaria e bimbista. Io ho solo aggiunto erbe e diminuito il lievito. Come già detto, amo le lievitazioni lente. E' un pane profumato e compatto con una crosta fragante, adatto anche a farne bruschette o a essere spalmato di tahin e marmellata.

250 g di semolino
200 g di farina 0
200 g di manitoba
250 g di acqua
1 cucchiaio di malto
1 cucchiaio d'olio extra vergine
1/2 bustina di lievito di birra secco
1 cucchiaino di sale
2 cucchiai di romarino e tino freschi tritati fini

Miscelare le farine dopo averle passate al setaccio e far rinvenire il lievito in acqua tiepida e malto. Lavorare a lungo tutti gli ingredienti fino a ottenere un impasto elastico e morbido. Far lievitare per un'ora in una ciotola leggermente unta e coperta da un canovaccio umido lontano da correnti d'aria. Formare due pani, metterli su una teglia e porli in forno spento per ancora un'ora. Accendere il forno e far cuocere in modalità statica per 40/50 minuti a 200°. A metà cottura spennellare il pane con una soluzione di acqua e olio per renderlo più croccante.

5 commenti:

Ed ha detto...

Ciao, questo pane mi stuzzica ma ho una perplessita': la quantita' di acqua mi sembra molto poca rispetto alla quantita' di farina e semolino.
Mi confermi che le dosi sono corrette ?

Una saluto, Ed.

petula ha detto...

sì sì....il semolino in effetti non assorbe moltissima acqua e questo è un impasto piuttosto sostenuto, la mollica risulterà ben asciutta. al massimo aggiungine un pochino sul finire dell'impasto (se metti troppa acqua all'inizio ti ritroverai un impasto colloso). fammi sapere ;-))

veganswiss ha detto...

questo lo devo proprio provare a fare :-)

volevo chiederti se mi potevi consigliare qualche buon libro su come fare il pane (non libri di ricette di pane) intendo info sui lieviti, come fare l'impasto, ecc...
grazie

marta

veganswiss ha detto...

un'altra domanda ma per questo pane quando formi le forme di pane e le lasci lievitare in forno per ancora un'ora le lasci direttamente dentro oppure le togli e fai preriscaldare prima il forno?pensavo che il pane bisognava metterlo dentro quando il forno è ben caldo..

ciaooo

Petula ha detto...

il pane va tolto e poi rimesso a forno caldo. ;)

per i libri: the bread bible è decisamente il migliore, altrettanto valido è dough (anche se non parla di pasta madre).