lunedì, gennaio 09, 2012

Un ottimo inizio


Del Capodanno non mi piace nulla o meglio mi annoia quasi tutto, a parte il cibo a nastro ... per il resto per me è una festa inutile almeno quanto San Valentino, non mando sms d'auguri, evito i festeggiamenti, se non fosse per i botti e per il recupero gatta terrorizzata da dietro la lavatrice alle 23 di norma starei già dormendo sul divano.
Al contrario mi piace tanto colazione del primo dell'anno che da tempo immemore faccio rigorosamente molto presto e da sola (gli altri più o meno dormono) con questi e con questo.

L'eccesso di cibo dei giorni scorsi però mi ha fatto venire una gran voglia di sapori non nostrani e di ricacciar la testa nei miei testi di cucina giappa e in quelli di macrobiotica (non sono necessariamente collegati).

E cosa c'è di meglio che proporvi una ricetta con uno dei miei cibi preferiti: la zucca?!

La ricetta viene da un ottimo libro di cucina giapponese La cucina giapponese di casa di Kurihara Harumi. Lei è un mito della televisione giapponese e propone piatti semplici alla portata di tutti e con ingredienti che si possono trovare con relativa facilità in qualsiasi supermercato etnico o in rete. Se avete il satellite, potete vedere il suo programma di cucina su NHK World.

Nelle sue ricette, cosi come in tutta la cucina giapponese, Harumi usa spesso lo zucchero semolato per il gusto agrodolce, da buona macrobiotica l'ho sostituito con il malto di riso o con l'agave (evitate lo sciroppo d'acero che invece modifica del tutto il sapore). Il sapore dolce va bene, anzi in inverno va benissimo, molto meno bene lo zucchero normale.
Per il sesamo, procuratevene di buona qualità nei negozi bio, lavatelo, tostatelo e con una parte potete farci il gomasio con il resto conservarlo in un barattolo ben chiuso e aggiungerlo all'impasto del pane o sul riso e sulle verdure al vapore. Dura circa un mese.
È una ricetta facilissima, ma rende onore alla zucca tirandone fuori tutta la dolcezza naturale e si può gustare sia tiepida sia fredda.

500 gr di zucca a cubotti
1 cucchiaio di malto di riso
300 ml di acqua fredda
1 cucchiaio abbondante di salsa di soia
1 cucchiaio di semi di sesamo tostati

In una pentola dai bordi alti mettete l'acqua, il malto e la salsa di soia, tenendo la fiamma bassa unite la zucca e mescolate. Non abbandonate la zucca a se stessa. Questa salsa tende a rapprendere e quindi la zucca va tenuta d'occhio e rigirata in modo che si possa caramellare su tutti i lati. Quando la salsa si sarà più che dimezzata e ben rappresa e la zucca si sarà ammorbidita, spegnete il fuoco e cospargete sopra la zucca i semi di sesamo tostati che avrete leggermente pestato in modo da farne fuoriuscire tutto l'aroma.

23 commenti:

Saretta ha detto...

Io il capodanno lo concepisco solo come serata con amici, stop!e non amo tutto il tormentone che gli hanno cucito addosso :)
Beh, ottima questa zuccotta per iniziare con gusto e leggerezza, buon 2012 Petula :)

Dana et Dana ha detto...

Trovo che tutto quello che festeggiamo deve essere desiderato, altrimenti non ha senso, non siamo obbligati!
Mi piace il tuo piatto con la zucca, di facile esecuzione, brava!!
Un bacione Dana et Dana i cuochi di Lucullo

Parola di Laura ha detto...

ciao!buona questa ricetta e ottima per finire qual pezzetto di zucca sconsolata che sta in frigo!

chiarina-ina ha detto...

Arieccoti finalmente :)

Anonimo ha detto...

Anche a me il capodanno non piace per niente e me ne andrei volentieri a letto presto se poi non dovessi alzarmi per recuperare il cane che vaga per casa cercando di infilarsi nei posti più strani.Questa ricetta deve essere ottima, adoro la zucca, purtroppo ne sono allergica anche se ogni tanto ne mangio un pochina e poi mi gonfio come un palloncino.
Un saluto Dorella

Cesca*QB ha detto...

Bellissima idea, del 31 dicembre frega niente neanche a me ... invece di questa icetta mi frega tantissimo ;-)

ciami ha detto...

Uh! Speriamo che sabato al mercato ci sia ancora qualche zucchettina... bbbbboooona!

valina ha detto...

mi sono molto immedesimata in te : all'ultimo ho chiuso in casa la gatta alle 21, alle 23 sono andata a letto ma i botti mi hanno impedito d addormentarmi (son crollata appena terminati ) e il libro d cui parli mi è stato regalato x natale da una mia carissima amica...in più sono drogata di zucca...per cui questo tuo post non posso che adorarlo!! :D Buon 2012

Il Cielo Posteriore ha detto...

Noi abbiamo risolto il problema delle feste (sia natale che capodanno)andando a svernare al caldo per tutto il periodo, purtroppo i gatti non riescono ad evitare i botti, non si sono ancora ripresi!!!

Bella ricetta ho giusto una zucca che aspetta

ElenaSole ha detto...

buona, semplice, veloce e stuzzicante!assolutamente da provare!!!

herbivorsconfessions ha detto...

a me del capodanno piace uscire la mattina quando è appena sorto il sole. Le strade sono tutte vuote, l'aria è solitamente frizzante, tutto è silenzioso. Per il resto, potrei anche non festeggiare. Questa ricetta mi pare gustosissima, ho giusto della zucca e del sesamo, credo che la farò!

Sara (serendipity) ha detto...

Anch'io faccio fatica a sopportare tutte queste feste obbligate...mi rendono nervosa, insofferente e agitata! Ho visto il libreria questo libro e mi sembra fatto davvero bene...grazie per la ricetta...la proverò!

Francesca ha detto...

Ehi, ma allora è vero che noi foodblogger siamo tutte simili: anche io odio il Capodanno con tutti gli annessi e connessi, e quest'anno ho resistito fino alle 00.01 solo perchè mi dispiaceva lasciare Dany solo in salotto (ma ammetto che ho barato: alle 23 mi sono addormentata sul divano) dato che oreste era già fuggito terrorizzato dai botti...Poi, anche io amo la zucca in maniera quasi maniacale e anche io adoro la cucina giapponese. Però questo libro mi manca, ergo: mi salvo il tuo post e mi segno il titolo!!! Un abbraccio

Elisabetta ha detto...

Voglio anch'ioi quel librooo! La ricetta è davvero deliziosa!

xcesca ha detto...

L'ultimo dell'anno sono tornata a casa da un lungo viaggio ammalata, ho brindato con una camomilla e dritta a letto! :)
Questa zucca è stata parte della mia cena di sta sera! Peccato che per pigrizia ho sostituito il sesamo tostato fresco con del gomasio alle alghe.. ad ogni modo buonissima! grazie per la ricetta!

Petula ha detto...

Mi sa che fonderò il Movimento Anti Capodanno (MAC) ;D

Il libro è proprio carino così come i programmi televisivi dell'autrice, che è deliziosa.

Unknown ha detto...

Vorrei fare questa zucca stasera ma non ho il malto di riso... vorrei sostituirlo con lo zucchero di canna integrale, che sicuramente è più sano di quello bianco raffinato, ma non vorrei che si alteri il sapore... cosa mi consigli? Grazie!

Petula ha detto...

i macrobiotici non usano mai zucchero normale ... il sapore in ogni caso non si altera :)

Antonella84 ha detto...

Ciao! Che bello il tuo blog! cercavo delle ricette macrobiotiche gustose e qui ne ho trovate a bizzeffe: c'è l'imbarazzo della scelta!
P.s: anche io odio il capodanno!

ravanellocurioso ha detto...

Ricetta fantastica ed avvolgente! E sul capodanno ... io aderisco subito al MAC! ;-D

Un misurino d'olio ha detto...

Leggo che abbiamo la stessa percezione del Capodanno, solo che ala fine io lo festeggio per far contenti i miei cari...che ci vuoi fare, la vita è fatta di compromessi! Questa ricetta è molto interessante, perchè adoro i sapori nuovi e mi piace ciò che profuma d'oriente!
grazie dell'idea e darò un'occhiata anche al canale di cui parli.
Ciao
Ale

Anonimo ha detto...

Oh!!! Questo ricettario l'ho comprato tre mesi fa!!! Anche sabato ho fatto una bella ricetta di questo bellissimo libro!!!! Fantastico!!! ( basta eliminare i frequenti cucchiai di zucchero che usa).... Ma la zucca ancora la devo provare!!!!
Jude

Petula ha detto...

fonderò il MAC!

Jude ... meglio sostituirli con malto o agave che non toglierli altrimenti si perde completamente il gusto agrodolce tipico della cucina giapponese.