giovedì, aprile 17, 2008

Spaghetti di zucchine alla soia e mirin



Aprile è il più crudele dei mesi ... ;-D
C'è chi arranca a novembre o a febbraio, io ad aprile e non certo per la pioggia (che peraltro mi piace parecchio). Non so com'è ma son almeno 8 anni che ad aprile la vita mi si incasina peggio che natale e mi trovo in un vortice di impegni tipo porta girevole dai quali emergo solo i primi di maggio.

Questo per giustificare la mia cucina di quasi sopravvivenza ;-D e la totale doryte!
Il mio ormai mitico verduriere l'ultima volta che son riuscita a passare da lui mi ha messo nel sacchetto le sue zucchine, lunghe piccoline e sottili e ha ridacchiato di fronte alla mia faccia interrogativa visto che mi parevano esser un po' in anticipo sulla stagione: mi son beccata una lezione di meteorologia e teoria dei climi sull'inverno mite e marzo troppo caldo. Così imparo a non star zitta nemmeno con la faccia ;-DD

Una parte me le son mangiate crude, l'altra le ho cotte infilando un po' di elementi yang in un ortaggio decisamente yin.

4/5 zucchine novelle
3 cucchiai di salsa di soia
1 cucchiaio di olio di sesamo
1 cucchiaio di mirin
1 cucchiaino di zenzero fresco tritato
4 cucchiai d'acqua
1 cucchiaio di semi di sesamo

Tagliate le zucchine con la mandolina o il pelapatate in modo da ottenere delle lunghe strisce sottili. Mettetele in una pirofila abbastanza larga da non accavallarle troppo. Miscelate gli altri ingredienti e versateli sulle zucchine.
Cuocete in forno a 180° per 20/25 minuti di cui i primi 10 coperte da carta stagnola.

8 commenti:

Anonimo ha detto...

Ciao Petula,
condivido con te la sensazione di caos e muatamenti"climatici" (e non solo!) lagati al mese di aprile, che ahimè, nel mio caso essendo il mese del mio compleanno, mi porta anche a sentirmi più vecchia...
Per quanto riguarda questa invitante e semplice ricettina che voglio sperimentare subito, mi dici con cosa posso sostituire il mirin? Lo so che magari le domande di questo tipo da parte di neofiti della cucina come me, possono deludere il creatore della pietanza che magari proprio con quell'elemento voleva dargli quel tocco in più, però oltre a non disporlo al momento, non so se acquistandolo potrò poi mai riutilizzarlo... capisci? grazie!Valentina

Bibi ha detto...

umm....provo anche questa. io di solito le fettuccine di zucchine le lascio marinare nel pompelmo rosa, erba cipollina fresca e pepe bianco.
:)
Bibi

Anonimo ha detto...

Brava anche a Bibi, mi hai dato un'ottima idea più mediterranea e fresca in vista dell'invasione estiva delle zucchine. Poi siamo o non siamo in Italia? Petula, la macrobiotica non dovrebbe anche insegnarci ad utilizzare prodotti e gusti del territorio?!?!? mirin, salsa di soia, ecc... non vengono dal lontano Giappone?

Silvia ha detto...

Ah, T.S. Eliot... sigh! :)

Bella ricettina. Anche io questa settimana ho trovato le zucchine dal mio "verdurvendolo" biologico, penso che le proverò :)

Baci da una Sardegna che finalmente sa di primavera!

P.S. Noi abbiamo ancora un pacco con della bottarga in sospeso. Se mi fai avere il tuo indirizzo, cerco di metterlo insieme :)

Anonimo ha detto...

ciao cuoca petulante ;)
mio unico riferimento culinario :P

hai voglia di consigliarmi qualcuna delle tue ricette che sia preparabile dalla sera prima e in grandi quantità?

grazie

(ripasso io a leggere i commenti...)

ciao :)

Anonimo ha detto...

Ciao Petula, grazie a te e al tuo blog mi sono avvicinato alla cucina macrobiotica, sapresti consigliarmi dei corsi di cucina validi per poter migliorare la mia cucina e le mie conoscenze? :-))..un'amica mi ha parlato dei corsi di un certo martin halsey a milano, per caso lo conosci? sapresti dirmi se i corsi sono validi? grazieee ;-)) Simone

Chocolat ha detto...

Ho organizzato un BBM , questo si chiama BBM dell'infanzia ! Vienimi a trovare Petula ! Chocolat di Cookinginrome.

Petula ha detto...

velentina....;-) non ti preoccupare: non esistono domande stupide solo risposte stupide. il mirin è un liquore da cucina agrodolce che si può usare in molti modi (in molte delle mie ricette è presente). non è sostituibile con nulla di italiano e omettendolo il gusto cambia parecchio :-)

bibi...bella idea! due ottime alternative....

silvia...è vero!! caspiterina! vado a scavare tra le mail!

anonimo...metti il nome ti prego!!!! molte mie ricette si possono preparare con anticipo, dai cuscus fino alle zuppe, dipende dai tuoi bisogni.

simone...grazie!!! ;-) martin è stato il mio insegnante e i suoi corsi di cucina (soprattutto per quel che riguarda i cibi macrobiotici) son decisamente validi.

chocolat...ci farò un giro!