lunedì, aprile 23, 2007

Amarantotto alle lenticchie



Dopo il quinotto, giusto che potevo inventarmi l'amarantotto ovvero l'amaranto cotto a risotto ;-D!!!!
Non è un cereale in quanto appartiene appartenente alla famiglia delle amarantacee e quindi è perfetto per chi soffre di celiachia o deve stare attento al glutine. Originario del Centro America è stato per secoli alla base dell'alimentazione di Atzechi e Inca, poi è stato riscoperto prima come pianta ornamentale poi come alimento.
L'amaranto è ricchissimo in proteine, sali minerali, fibre e in lisina, un aminoacido essenziale (per gli occhi in particolare).
Si trova nei negozi bio.
Ho fatto un abbinamento con le lenticchie di castelluccio per aumentare ancora di più la portata proteica. Un consiglio: l'amaranto tende a essere gelatinoso, per ovviare un pochino a ciò si può tostarlo a secco per 1 minuto in una padella poi farlo raffreddare e cuocerlo. Occhio a non farlo scoppiettare perché si può magicamente trasformare in una sorta di pop corn ;-))


1 tazza di amaranto
1/2 tazza di lenticchie di Castelluccio
1 carota
2 scalogni
2 foglie di salvia
rosmarino
brodo vegetale qb
1/2 bicchiere di vino bianco
3 cucchiai di olio extra vergine
sale
pepe

Sciacquate per bene l'amaranto, poi tostatelo e mettetelo da parte. Sciacquate le lenticchie (quelle di Castelluccio non hanno bisogno di ammollo).
Tritate cipolla e scalogni e poi fateli soffriggere nell'olio, unite l'amaranto, le lenticchie e dopo qualche minuto unite il vino bianco. Poi prodecedete come in un normale risotto fino a cottura. Unite le erbe tritate, aggiustate di sale e mantecate se volete con 1 cucchiaio di olio e 1 cucchiaio di lievito alimentare in scaglie (se non con quello che vi pare o anche con nulla). Una macinata di pepe prima di servire, se piace.

12 commenti:

mattop ha detto...

L'amaranto mi è nuovo, ho spesso notato le confezioni ma non mi sono mai convinto... che sapore ha?
Assomiglia alla quinoa?
ciao

Anonimo ha detto...

Io l' amaranto con le lenticchie lo mangio spesso. E' un abbinamento perfetto.

caterina ha detto...

sei fantastica!
grazie a te sto cambiando alimentazione...grazie!

bmb ha detto...

bellissimo qui! questo blog da' un sacco di ispirazioni...brava! tornero' spesso!

Magie Vegan ha detto...

non è facile da cucinare l'amaranto, se lo si fa bollito si fa fatica a scolarlo e appunto rimane gelatinoso!! infatti ne ho li una confezione che sarà pure scaduta....non so mai come farlo!! il sapore di per se è un pò dolce, infatti lo si può usare anche nella preparazione di dolci!
X Essenza: so che a te piace preparare budini, se cerchi in rete ci sono sicuramente ricette di budini di amaranto!

mattop ha detto...

grazieeeee!

Colubrina ha detto...

Mi hai attaccato la mania!! Ho ordinato 2 bento du ebay >.<
Ci ho messo 2 ore per scieglierli, ormai il mio ragazzo mi strangolava...adesso lo tormento finche' non arrivano :P
ciau!

Colubrina ha detto...

mmmmm zuppe e brodini...*_*
Spulciavo le tue ricette :P~
Posso linkarti al mio blog?

Anonimo ha detto...

Finalmente amaranto!
L'adoro, ma lo mangio solo in crocchette con altri cereali.
Ora che l'amaranto e' apparso sul tuo blog, posso chiederti se sai come utilizzarne la farina? Me l'hanno portata da un presidio Slowfood in america latina, credo. Avevo oridinato i chicchi, ma mi e' arrivata farina...
Grazie!

--
Paola

Anonimo ha detto...

Magie vegan, non trovo che l' amaranto sia difficile da cucinare. L' unica cosa che mi scoccia è che a un certo punto bisogna girarlo quasi sempre come se fosse polenta. E non va scolato! Deve assorbire tutta la sua acqua.
Io lo ammollo la sera prima per il pranzo. Lo faccio cuocere 25 minuti, più 5 minuti di riposo a pentola coperta. Ideale l' abbinamento con i legumi, lenticchie in primis, ma anche soia e fagioli (io uso gli azuki). Si abbina bene anche con verdure come zucchine e broccoli.

Petula ha detto...

colubrina..;-DDDD certo!! e grazie...

magie vegan...nemmeno io trovol 'amaranto difficile da cucinare e con una leggera tostatura l'effetto gelatina si perde abbastanza. si può abbbinare con tutto come la quinoa.

paola
...la farina la puoi usare per i budini (come la tapioca) o le creme o come addensante per le vellutate. se fai un giro nella blogosfera inglese trovi parecchie ricette.

Anonimo ha detto...

Grazie per i suggerimenti! Io devo cucinare 3kg di amranto per una cena fredda equo-solidale... aiuto! Secondo voi la ricetta con le lenticchie va bene anche fredda? (e soprattutto d'estate?)
irene