lunedì, agosto 29, 2005

Adagio tea

Se ami il te, l'Italia è il posto peggiore dove abitare.
Il paese del caffè considera il te alla stregua di una camomilla e ti costringe a bere a costi esorbitanti orride pozioni al sapore di carta cotta.
A Milano esistono degli "spacciatori" come Peck, la drogheria Grossi, ma nessuno di loro può essere paragonato a Fortumn&Mason o Mariage Fréres anche solo per competenza dei commessi. Nel resto dell'Italia va di lusso se trovi i Twining o in ogni caso la scelta è molto limitata.
Lo ammetto, sono una vera maniaca: da più di 15 anni assaggio e compro te, soprattutto nero e semi-fermentato (detesto i te alla frutta o aromatizzati) o giapponesi come il bancha, tanto che in dispensa devo averne almeno 10 varietà differenti. Vado ogni anno o a Londra o a Parigi e le mie valigie traboccano di te. Non solo posseggo più di cento scatole, svariate teiere, bollitori, filtri di ogni genere e svariati libri.

Tutto questo per giustificare il fatto che in un agosto silenzioso sono approdata su
Adagio Teas, un sito americano che vende te in tutto il mondo.
Una meraviglia!!! In più di dieci anni di acquisti online raramente mi è capitato di essere così entusiasta di un ordine. Questo è un post scritto con il cuore e con entusiasmo!
Adagio teas ha una buona scelta fra te neri, verdi, semi fermentati oltre a roibos (un te rosso privo di teina) e tisane: vere chicche come il Golden Needle o lo Yunnan Gold. Si può scegliere fra te sfuso con diversi pesi (dai 30 gr ai 250) o in speciali bustine in rete al cui interno è contenuto l'equivalente di un cucchiaino di te. A questo si aggiunge una selezione di oggetti come teiere, bollitori e tazze da design semplice ma molto funzionali.
Spinta dalla curiosità ho fatto un ordine per un centinaio di dollari comprese le spese di spedizione...Yunnan gold, Golden Needle, Pu her, Silver Needle e Red Blossom di cui non conoscevo l'esitenza.
In meno di cinque giorni sulla mia scrivania è comparsa una meravigliosa scatola il cui contenuto era questo:



compreso nel prezzo del te c'erano le scatole di latta a chiusura ermetica...



e cosa che mi ha fatto gioire un biglietto di ringraziamento scritto a mano: custome service da dieci e lode!




Sto trascorrendo i pomeriggi tra le tazze di te con un sentore di grazie intorno a me: qualità alta e servizio impeccabile.
Progetto una serie di post dedicati all'argomento...;-))

9 commenti:

fiordizucca ha detto...

belli i barattoli di latta. riciclabili! non so se ti puo interessare ma io compro il tea su questo sito inglese Nappiesdirect Particolarmente buono e' lo Yogi tea, in tanti gusti diversi, c'e' solo l'imbarazzo della scelta. alla frutta come alle spezie tutti senza caffeina. qualche volta li trovo anche al supermercato ma non sempre si trovano tutti i gusti. se ti piace qualche tea particolare che non trovi fammi sapere :)

fiordizucca ha detto...

Goodnessdirect dimenticavo anche questo sito e' molto buono. :)

St Louis Cardinals BUFF ha detto...

Reserve now your Uffizi Tickets raggio

Anonimo ha detto...

Lo confesso: dal punto di vista del gusto sono pigra e incline alle "dipendenze".
Leggere il tuo blog mi diverte e mi rilassa, faccio programmi e progetto di replicare le ricette che inserisci (ottima riuscita del crumble di mele)... e mi constringe a cercare di mangiare meglio (uhm...).
La mia più grande debolezza è il té (scriviamolo pure come ci pare!! Immagina la sorpresa quando oggi ho sbagliato link e mi sono ritrovata nel reparto - té petulante)... ne compro ovunque pure io e in viaggio, se vado in paesi tipo il nostro, divento isterica per mancanza di tazza consolatoria e finisco per rifugiarmi nel primo ristorante cinese che trovo e bevo senza fare domande.

Ho comprato sul sito di Mariage Fréres in passato e mi sono trovata benissimo, anzi l'organizzazione del sito mi ha "fatto ordine" in testa circa tipi/colori/paesi/... farò un giro anche sul sito che indichi, i consigli non sono mai troppi!

Una seconda dipendenza sta diventando il tuo blog: ci faccio una capatina ogni volta che mi collego... se mi avessero detto che poteva capitare una roba del genere mi sarei fatta grandi meraviglie. Ma le meraviglie si attaccano!

NB: complimenti per il tofu-muffin, avrei voluto votare... ma non ho capito come fare ed ero di fretta... non come oggi, ehm!

Claudia

Anonimo ha detto...

Mi permetto di chiederti un'informazione, vedo che sei espertissima.
Sai dirmi se è reperibile da noi la gamma di prodotti della Revolution Tea (www.revolutiontea.com), che non riesco a trovare da nessuna parte, perlomeno a Milano ?
Grazie comunque.
Nicola

Petula ha detto...

non li ho mai visti. puoi provare da hightech ma ho qualche dubbio.
alcune linee di tè come quelle di adagio, moby, tazo non sono vendute in italia e a volte nemmeno in europa. sigh!

una linea simile a quella di revolutionary può essere quella di forte tea (buon tè, bustine in tessuto, accessori carini) che invece trovi in molti bar del centro (via orefici per esempio)

spero di esser stata utile. ;-)

Anonimo ha detto...

Velocissima e gentilissima, grazie comunque.
Ci sono molti siti americani ed europei che lo vendono online, ma per i soliti motivi doganali non spediscono in Italia.
Pazienza.
Nicola

Anonimo ha detto...

per nicola
il tea della Revolution io l'ho compro a Cortina D'Ampezzo presso il bar "la suite" non sono ancora riuscita a capire dove si puo trovare vicino a Milano , visto che io sono della provincia , credo che il bar l'abbia attraverso il caffe di Trieste sto facendo ricerche in merito, ho chiesto di farmi parlare con il rappresentante al barista ma non ha voluto , forse perche aveva paura di perdere la vendita visto che compro molto e la scatola da 30 dosi la pago 28 euro contro i 14 dollari del sito
ciao emanuela

Eruru ha detto...

Dio leggendo questo post mi sono ricordata di un orrendo te verde aromatizzato al limone bevuto in un bar: era acqua al sapore di limone chimico. È proprio vero che l'Italia è il paese peggiore se ti piace il te...