martedì, maggio 17, 2005

La colazione del campione (macrobiotico)



La domanda "ma se non mangi carne, uova e latticini, cosa mangi?" è quasi un'ossessione per chiunque faccia una scelta vegana o macrobiotica, ancora di più se l'argomento è la colazione.
Mi piace l'idea di aprire un piccolo spazio sull'argomento.

Io mi diverto a vedere le facce tra lo schifato e il trasecolato di amici, parenti e colleghi quando rispondo "riso con le alghe".
Pochi riflettono che sul fatto che in molti paesi la colazione non è cappuccino e brioche, ma sovente composta di cibi salati o addirittura degli avanzi della sera prima (molti in Liguria "pucciano" la focaccia nel caffelatte...).
Sarà che non impazzisco per i dolci e detesto far colazione in piedi...il riso mi consente di arivare a pranzo senza il desiderio di mordicchiare le sedie e senza i cali ipoglicemici tipici di chi mangia dolci.
Ovvio che la mia colazione non è sempre così, ma è anche composta di torte, porridge e pane e marmellata, ma il riso con le alghe è diventata una droga ;-))

1 tazza di riso integrale (io mischio riso, riso rosso e orzo)
5 tazze di acqua
1 cucchiaino di semi di sesamo
1 cucchiaino di alghe nori in polvere
1 cucchiaio di acidulato di umeboshi (o 1 cucchiaino di purè di umeboshi)

Sciacquare per bene il riso. E' importante farlo con il riso integrale perché spesso polveroso e troppo ricco di amido, mentre è assolutamente vietato farlo con il riso bianco nel caso in cui si voglia cucinare un risotto tradizionale.
Mettere acqua, riso e sesamo in pentola a pressione e cuocere per 40 minuti/1 ora a partire dal fischio.
Mettere in una ciotola e condire con acidulato di umeboshi e alghe.

Macroconsiglio
Le nori si possono trovare sia in polvere sia a striscioline nei neozi di biologico o nei supermercati etnici. In alternativa si può prendere un foglio di nori, tostarlo leggermente sulla fiamma del fornello, 30 secondi per parte, e tritarlo per bene in un robot; in questo caso molto importante è la tostatura che fa perdere umidità all'alga e consente una polverizzazione perfetta, in caso contrario si avrà una poltiglia.

50 commenti:

jackie ha detto...

finalmente una persona che parla di macrobiotica come se fosse un un tema comprensibile e non una specie di religione arcana!
brava, brava, brava.. mi hai rimesso voglia di seguirla.

lastrega ha detto...

confermo; io resto un po' perplessa - da perfetta spezzina - ma il mio fidanzato genovese non si tira indietro (anzi!) di fronte ad una fetta di focaccia con cipolla e la sua tazza di latte :-) [peraltro anche mia madre, sassarese, alla focaccia con latte non dice 'no'].
Lietissima di essere incappata nel tuo blog :-)
Cristiana

mattop ha detto...

Non avresti una colazione del campione con avena decorticata e qualche abbinamento vegetale proteico... (yogurt soia ad esempio)

Fabrizio ha detto...

Bah... La mia colazione parte da una fettina alla Bismark modificata (nel senso fettina, 2 uova al tegamino sopra, prosciutto crudo e sottiletta) + acqua o succo d'arancia.... a pranzo, a cena, mangio de tutto... già a vita è breve, se cominciamo a mangià alghe e levasse i sfizi culinari... morimo tristi! ahahah

Ewigkeit ha detto...

scusate ma la Macrobiotica ti rende scarno e debole e quando finisci il pranzo o la cena che sia hai di nuovo fame...non va bene....queste sono solo influenze orientali che si stanno fondendo con quello Occidentali ma la cara e sana cucina Mediterranea non ha rivali...un bel piattino di pasta con pomodorino fresco previo soffritto di cipolla ed aglio...cuocere la pasta possibilmente lunga al dente , ripassarla nella padella col soffritto e il pomodorino fresco e aggiungere un goccino di olio di oliva a crudo...te lo do io il piatto misto...ciaoo!!

petula ha detto...

sono la persona meno triste che esista e forse è il caso di dare un'occhiata al resto del blog prima di fare commenti che dimostrano quanto poco si conosca la macrobiotica....;-) son petulante mica per altro!
trovo pure assurda l'idea che la vita sia breve...

Ewigkeit ha detto...

guarda...conosco molto bene la teoria della Macrobiotica questo per quanto riguarda me...il nostro Fabrizio è ovvio che sia totalmente contrario...io dico solo che per quanto riguarda la mia vita non ho bisogno di una cucina guaritrice o di una "grande vita" anche perchè non comprendo i sapori di questa cucina e non comprendo nemmeno come si faccia a campare "bene" senza proteine animali quali uova, carne, formaggi....ma stiamo scherzando...il seitan (o come si scrive) non apporta di certo lo stesso nutrimento che apporterebbe una bella bistecca ai ferri...e questo non sono io che lo dico ma i più grandi nutrizionisti del mondo...nella Macrobiotica ci sono "gravi" carenze alimentari" e potrebbe essere accostata a persone con determinate esigenze dovute forse ad un grave malessere... ma la cosa certa è che ad un bambino non si può far mangiare Macrobiotico ad esempio...bisogna usare 2 pesi e 2 misure è questa la realtà e se ora l'Oriente sta "influenzando" l'Occidente" non per forza dobbiamo annebbiare le nostre sane tradizioni che ci contraddistinguono "in meglio" ovvio nel resto del pianeta quali la cultura del sano vivere che ci appartiene da sempre!

petula ha detto...

questa è la dimostrazine di quanto la tua conoscenza della macrobiotica sia superficiale o per lo meno datata, la macrobiotica non ha carenze nutritive di nessun tipo...prova ne è ad esempio che è l'unica terapia alternativa per il cancro finanziata dallo stato americano. questo è un blog di ricette.. se non interessa o ti interessa solo polemizzare...non sono il tipo nonostante il nickname. non è mio interesse far proseliti. e comunque non hai letto con attenzione nemmeno il blog...di ricette oreintaleggianti come dici tu ce ne sono proprio pochine ;-)

Ewigkeit ha detto...

questa è la prova che la Macrobiotica potrebbe essere utile in qualche raro caso di cancro ma grazie a Dio non è il mio caso allora perchè spacciarla per una cucina salvifica o guaritrice...maddechè...sapete solo adescare menti deboli ed ignoranti perchè per uno come me che sono dietologo sentir dire che i latticini provocano problemi alle ossa perchè l'organismo prende il calcio dalle stesse per smaltirlo ...ahahahah...su...siete una massa di complessati diciamo la verità...che per sembrare diversi o tendenziosi vi attaccate alle peggio baggianate che arrivano dll'Oriente...

Ewigkeit ha detto...

cmq....ora ti posto una ricettina per rimetterti un po in forma....dunque....come si chiamano.....ah si...cari e vecchi spaghetti alla carbonara...hihihihi...

Ingredienti: Dosi per -4- persone

Tempo di cottura: 20 minuti



400 gr. di spaghetti
100 gr. di guanciale (O pancetta affumicata)
25 gr. di parmigiano grattugiato
25 gr. di pecorino grattugiato
20 gr. di burro o olio
4 uova
1 spicchio d'aglio
Sale e pepe nero

questo si che è mangiare!

Anonimo ha detto...

Mmmmmmm carbonara.... sbav sbavv... si concordo con il nostro Ewigkeit, cmq è ovvio che ognuno può mangiare quello che vuole... AAHHAHAHAH macrobiotica.... AAHHAHAAHHAH calcola una volta mi hanno portato in un ristorente macrob., e nn sapevo di cosa si trattasse.. se si sommavano i chili delle persone che stavano lì nn si arrivava a 100 chili ahahah

Raidne ha detto...

Ciao!!!
scusa ma ho una domanda che non mi fa dormire...
che sapore ha il riso con le alghe?
Il sapore delle alghe normalmente mi nausea quindi devo mischiarne poche con spezie molto saporite, questa ricetta è molto semplice e temo che le alghe si facciano sentire un po' troppo!!

Grazie per le info e complimenti per il sito

petula ha detto...

grazie a te...il sapore delle alghe si sente, ma dipende anche dalle alghe che usi. le migliori e meno "marine" sono le nori e le dulse. le trovi entrambe in fiocchi. se fai questo riso per la colazione però non metterci le spezie ;-)))

Sara110 ha detto...

ma ke skifoooo!!!!...alghe???...ma l'essere umano secondo natura è ONNIVORO e non citate mai carne....ma che roba è questa qui....madonna mia ragazze state proprio messe maluccio è?...cmq c'è sempre tempo per riprendere la giusta via....iniziate con della bella pasta fresca....

Pomodoro
Mozzarella
Basilico a crudo
Olio di oliva
e se volete esagerare anche olive decorticate....

buon appetito a tutti e se posso darvi un consiglio....le alghe lasciatele mangiare ai pesci!!!
Ciao a tutti e complimenti per il sito...davvero ben fatto ;-)

Cristiano Gardini ha detto...

http://sanacucinaitaliana.blogspot.com/


sarei lieto di avere il vostro punto di vista in merito...ringrazio anticipatamente Cristiano.

Anonimo ha detto...

sono stata in un ristorante macrobiotico qualche sera fa..certo,ognuno mangi pure ciò che vuole ma sinceramente sono rimasta sconvolta!trovo che sia anche pericoloso nutrirsi in questo modo..da dove prendi energia se devi correre o studiare?le persone "macrobio"erano molto pallide e quasi anoressiche,non proprio il ritratto della salute!certo,magari in caso di intolleranze può essere utile...

Anonimo ha detto...

Mi inserisco in questo blog solo perchè sono le 15.04 e sono appena uscita da un ristorante macrobiotico e sono piuttosto pienotta, non so dove andiate voi a mangiarlo ma qui a Reggio i piatti sono buoni e abbondanti e parla una che adora la pasta e tende al rimpinzamento selvaggio.
Penso proprio che ci tornerò! Saluti a tutti!

Anonimo ha detto...

Anche se questa discussione è stata aperta tempo fa', vorrei dire che qui nessuno sta rinnegando la vecchia cara buona cucina italiana mediterranea per mangiare solo "macrobioticamente" modello invasati!
Però i nostri amici orientali hanno delle cose che fanno davvero bene, come il miso e le alghe...
Quindi perchè non introdurle nella nostra alimentazione?
W la pasta al pomodoro fresca, m w i cereali integrali, ecc.
Io rispetto il dietologo, ma dovrebbe esswere un pochino + aperto...pasta alla carbonara si, ma non c'è solo quello!
Ciao!

alessandro ha detto...

Seguo una dieta di tipo vegana ed uso con regolarità cereali integrali, alghe, legumi verdura, frutaa... Quanto buon umore, quanta gioia guadagnata! Mi spiace molto per chi polemizza in modo aspro senza conoscere l'argomento in profondità!
Ognuno ha la libertà di fare le proprie scelte, però, cari amici, se non c'è il rispetto verso l'interlocutore non fate altro che mostrare una certa grettezza e un'incapacità di aprire un dialogo fecondo che può scaturire anche da chi ha delle posizioni radicalmente differenti.
Non avere energia? Mi sembra un mito da sfatare.

Alessandro

Anonimo ha detto...

ciao,sono vegetariana da un anno...sto cercando di diventare vegan pian piano poichè ho ancora mia madre che interviene sulla mia alimentazione... non mi fido piu' perche tenta di ingannarmi spacciando i suoi piatti per vegetariani quando non lo sono...
è triste non poter mangiare quello che si vuole, o peggio dover mangiare cose o animali che non si voleva.
Fare una scelta di questo rango è a mio avviso segno di grande coscienza e umanità, un segno di amore e rispetto per noi stessi e per la vita e il mondo in generale, allora perchè non farlo?non muoio di certo se non mangio animali...in più a causa della mia esistenza nessun animale sacrificherà la sua vita per sfamarmi...sono piccole rinunce rispetto al valore che ha la vita.

petula ha detto...

grazie ;-*

Anonimo ha detto...

Ciao, ho appena pranzato in un ristorante macrobiotico a Bologna ed è stato una rivelazione! delizioso! il gelato con i cachi era magnifico.

Adesso sono molto curiosa su questa cucina e cerco di informarmi e magari preparare qualche piatto!

Complimenti per il sito. ciao Mari

Anonimo ha detto...

caro Ewigkeit il mio bel dietologo, non verrei da te per una consulenza nemmeno se mi pagano, ne tantomeno mi farei offrire un bicchiere di minerale.
Noi ingnoranti seguiamo la macrobiotica mentre tu che ti ergi su di noi con la tua cultura ti annoveri il diritto di sapere e conoscere la verità. Colto ma poco intelligente.
Ancora credi alla storiella che le proteine della carne fanno bene? Su che testi hai studiato? Quelli del '700? Con quanto ti sei laureato in università? Ti consignio di segueire dei corsi di aggiornamento.

Roma-Buenos Aires ha detto...

Non capisco! La bellezza del web sta propio nella sua orizzontalità! ma che dico, neanche orizzontalità, nella sua molteplicità di orizzonti.
Se non vi interessa la macrobiotica e non vi interessa questo blog, che cavolo ci state a fare, seduti davanti al vostro meraviglioso schermo, elicubrando e polemizzando piu e piu volte? non avete niente di meglio da fare? Il web è pieno di cose interessanti per voi. Andate a cercarle.
Viva i dietologi disoccupati!
Viva la cuoca petulante!

Petula ha detto...

siete dei tesori...;-**

Anonimo ha detto...

la macrobiotica mi incuriosisce pero ho dei dubbi purtroppo:ho 3 amici che sono macro e sono tutti e tre magrissimi e abbastanza deboli e hanno un colore della pelle giallognolo sembrano cinesi!una volta uno di loro a pranzo si è mangiato un piatto di spaghetti e ha vomitato anche le budella!mi sembra strano perche se domani io andrei a mangiare macrobiotico non credo proprio che vomiterei come tutti che hanno provato,giusto?poi purtroppo ho assistito ad un funerale di un macrobiotico PURO da tanti anni abbastanza conosciuto nella zona e sapete come è morto?cancro.prima o poi andro anche io a mangiar macro perche nella vita bisogna provare tutto pero non credo che bisogna farci una filosofia di vita, magari si potrebbe alternare l'alimentazione

ittica ha detto...

si parla spesso alla magrezza di chi mangia macrobiotico, ma siamo proprio proprio sicuri che la ciccia sia il ritratto della salute? avete visto gli americani come diventano mangiando le loro schifezze mac donald style? io li ho visti coi miei occhi girare su degli aggeggi su ruote, specie di carrozzine a motore, perchè son talmente grassi che neanche si reggono in piedi :(
invece di guardare solo la taglia di chi mangia vegan, guardiamo anche i loro esami del sangue e confrontiamoli con quelli di chi invece si abbuffa di sughi, grassi e condimenti abbondanti vari. poi vediamo chi sorride e chi no ;)

--
ittica°°°°°

Anonimo ha detto...

Salve a tutti. Mi sono imbattuto per puro caso in questo blog, che trovo ben fatto. Ho letto i commenti postati e mi sono reso conto che quasi tutti i blogger tirano la discussione verso ciò di cui sono fautori e promotori. Come ben sappiamo, noi siamo fatti di ciò che immettiamo con la nostra alimentazione. Come veri e propri laboratori chimici abbiamo bisogno di uno svariato apporto di nutrienti, che è difficile menzionare tutti, ma con EQUILIBRIO. Le proteine sono ad alto, medio e basso valore biologico e l'apporto di queste avviene esclusivamente attraverso l’apporto di tanti alimenti differenti tra loro non solo per il gusto ma soprattutto per il tipo di nutrienti che sono presenti in essi. Non è vero che le proteine della carne, sia rossa sia bianca, fanno male (assieme ai pesci, alle uova, latte e latticini sono quelle ad alto valore biologico) ma l’apporto considerevole di carne apporta grassi saturi che sono presenti come grasso infiltrato (grasso da infiltrazione) tra le fibre della carne anche se invisibili all’occhio umano quindi l’eccesso porta al difetto. Personalmente sono assolutamente convinto che la dieta MEDITERRANEA se seguita con conoscenza e razionalità sia la più equilibrata fra tutte quelle del pianeta oltre ad essere la migliore dal punto di vista del gusto. Non voglio assolutamente fare critiche distruttive nei confronti della macrobiotica anche perché la conosco poco e questo si dovrebbe capire dal fatto che sono qui con voi. Mi piacerebbe conoscere quali siano gli apporti di nutrienti ed intendo tutti (proteine, glucidi, lipidi, sali minerali e vitamine) che sono presenti negli alimenti della dieta macrobiotica, quali di questi sono utilizzati per confezionare i vari piatti e le modalità usate per la trasformazione con la cottura….Complimenti per il blog alla nostra Petula. Ivan Vinci

Michela ha detto...

Mi piace molto questo blog :)
però vorrei dire a Ewigkeit che un bambino può mangiare macrobiotico...
io sono una ventenne che sin da piccola andava con i genitori a mangiare al macrobiotico :)
i miei genitori mi curano da quando sono nata con l'omeopatia e non ho mai fatto un vaccino, ho anche un sorella di 2 anni in meno e siamo entrambe in salute..
io sono diventata anche vegetariana (il marobiotico non è vegetariano,si mangia pesce e se si vuole anche cacciaggione benchè non la servano a Un Punto Macrobiotico)e mi sento benissimo :p

Petula ha detto...

VI ADORO!!!!! ;-)
inutili le parole...l'equilibrio che leggo in chi sta rispondendo in difesa del campione macrobiotico è tale da pensare che chi invece ci si scaglia contro sia solo perché è più facile difendere uno stile di vita che intraprenderne uno diverso e affrontare un vero e profondo cambiamento ;-)) oltre al fatto che nella media chi urla contro la macrobiotica di rado si è preso la briga di andar oltre le pagine di wikipedia...(sempre che già ci sia arrivato e non si sia limitato alle stupidaggini televisive)

Anonimo ha detto...

La carne di oggi proviene da animali anabolizzati, che mangiano alimenti modificati e pieni di sostanze tossiche e vivono in condizioni pietose. E' evidente che sia le carni che il latte di detti animali siano ricchi di sostanze tossiche per l'alimentazione; inoltre sia la carne che i derivati del latte bovino hanno un ph molto acido. Ne consegue che l'organismo ha bisogno di sali che neutralizzino tale eccesso di acidità e questi sali li prende dai vari organi, ossa comprese. Ecco perchè chi più mangia latte e formaggi bovini più si demineralizza.
Stranamente agli astronauti della nasa viene servita un'alimentazione macrobiotica che escluda carni e derivati del latte.... chissà come mai non mangiano carne e spaghetti alla carbonara, magari fatti con farine di provenienza sconosciuta.
Se però qualcuno preferisce mangiare carne, formaggi e yogur...faccia pure. mi sembra però poco educato esprimersi come bifolchi e pensare di essere Dio solo perchè molti nutrizionisti dicono che carne e latte sono indispensabili per l'alimentazione umana; è anche vero che molti di questi nutrizionisti hanno comperato la laurea o si sono venduti alle case farmaceutiche o prendono soldi dalle multinazionali che devono vendere i loro formaggini o i loro dolcetti.
La persona intelligente ascolta le varie teorie, le sperimenta sulla propria persona (facendo anche delle analisi e osservando le variazioni dei valori) e solo allora esprime un'opinione.
Poi deve vivere e lasciare vivere anche se è un peccato tenere per sè le cose che si sanno e che possono aiutare gli altri a stare meglio. Succede poi che alcuni bifolchi ti vogliano zittire e ti offendano pure. Che problema hanno? Forse le sostanze che si sparano in pancia con la loro alimentazione carne/latte-formaggio/zuccheri influisce sulla loro capacità di relazionarsi ed aumenta l'arroganza e l'aggressività?
Aveva ragione Einstein.... la stupidità dell'uomo è infinita.

Petula ha detto...

hai ragione!!! ...e se le persone tacessero quando non hanno nulla da dire o non sono informate ci sarebbe un gran silenzio ;-D

fiorediciliegio ha detto...

ewigkeit credo che la tua conoscenza della cucina mediterranea sia molto scarsa

la cucina mediterranea in realtà è molto vicina al vegetarianesimo e alla macrobiotica in quanto essa prevede un largo consumo di cereali, i nonni che mangiavano mediterraneo soprattutto al sud non conoscevano i cibi raffinati al massimo della tradizione industriale e infatti si ammalavano di tumore molto meno frequentemente di quello che accade oggi.

Infatti la buona cucina mediterranea è fatta di cereali sani e integrali, verdure fresche e di stagione, POCHISSIMA CARNE e magari meglio il pesce, e tanti legumi.

questa è la vera dieta mediterranea, non la fiorentina o la pasta bianca con il pomodoro.

Sul fatto dell'oriente vorrei solo fare un piccolo appunto, la macrobiotica in realtà consiglia di non utilizzare cibi che provegono da paesi lontani da quello dove si vive.
Tuttavia anch'io amo i cibi giapponesi quindi a questa regola direi che si puà trasgredire.

Un altro piccolo punto, Veronesi che è il più grande studioso di tumore sarà un caso ma è vegetariano.

Pensaci.


Cmq sul fatto che spesso chi segue un regime alimentare "diverso" sia aggressivo o voglia a tutti i costi fare proselitismo sono d'accordo, ma credo che sia dovuto molto al fatto che si venga continuamente accusati da persone ignoranti che vedono vegetarianesimo e veganesimo come robe strane da persone strane.
Ditemi voi se è più strano mangiare cereali e alghe o mangiare da mcdonald, mangiare al bar tutti quei panini pieni di salumi, cucinare con fritture, gonfiarsi con tutti i prodotti industriali e di farina bianca.
Chi è lo strano? mah

cmq sia ognuno è libero di fare quello che vuole, consiglio a tutti di guardarsi una puntata dei Simpson..sì ho detto Simpsons...intitolata "Lisa la vegetariana" puntata che nasconde molte verità e consigli per tutti.

Ciao ciao

anto63 ha detto...

...e mi ritrovo sempre qui, navigo per internet alla ricerca di sanitudine alimentare, ora leggo la kousmine, con la sua crema budwig e gira che ti rigira, la cuoca petulante mi consiglia colazioni! grazie, peccato che io mi nutro solo di letture, poi scendo in cucina e mangio la torta al cioccolato che mi porta la valentina il sabato.
non riesco a cominciare! ora abito a modena, se torno a bologna adoro il self service macrobiotico, adoro il pane a pasta acida, nel mio frigo sta' marcendo umebosci e miso...non so' cosa mi trattiene.
leggo con avidità le tue ricette, le assaporo e, a volte sono sazia. grazie.

Petula ha detto...

;DDDDD

e mi sa che non sei la sola...

Anonimo ha detto...

tre cose semplici semplici, alla fine si parla sempre di queste cose ogni volta che saltano fuori discorsi del genere e io mi son rotto le palle perchè la gente non capisce o non ha intenzione di capire le cose sono:
sara110: l'essere umano non è onnivoro bensì frugivoro guardati la dentatura che hai, ammesso che tu abbia i denti, se non li hai e ti hanno impiantato dei denti da onnivora allora la cosa che hai scritto è più che valida
Roma-Buenos Aires: niente critiche per te solo un appunto: le critiche ci possono più che stare! non pretendo che siano tutti d'accordo con me, anzi meno male che non la pensiamo tutti allo stesso modo, però queste critiche devono essere un minimo basate su qualche conoscenza fondata e non fatte a caso... l'orizzontalità di cui parli te per me sta anche nel ricevere critiche, ma che siano sensate cristo! ho letto e sentito troppe volte cose che si avvicinano al " tra un pò arriverà l'apocalisse quindi uccidi tutti almeno c'è più cibo per te e vivi meglio" .... ridicoli.
3 aggiornatevi. niente di più questo l'hanno già scritto in altri anche in questo blog quindi non intendo sprecare altre parole

Anonimo ha detto...

prova

Anonimo ha detto...

Cara Petula il tuo blog mi piace molto, volevo dirti che da quando seguo l'alimentazione suggerita dal prof Berrino, la cui relazione ho potuto leggere sul tuo sito, il mio colesterolo si è abbassato da 233 a 147 e è sceso sprattutto il colesterolo cattivo, inoltre, per la prima volta in vita mia l' intestino è regolare, ho anche cominciato a praticare sport e sono forte come un torello, sono pure dimagrita un pò, pur non badando alle calorie. Ora indosso una taglia 42 ma bella soda e noto che gli uomini per strada apprezzano, sinora non ne ho incontrato uno che mi abbia detto" Che schifo mi fa la tua pelle chiara e quel corpo snello,oibò".
Ergo ti ringrazio per le informazione che hanno così migliorato la mia alimentazione, la mia salute e il mio aspetto fisico.
A quel signore che si spaccia per nutrizionista, fondamentalista della dieta mediterranea, come ogni fondamentalista arrogante e intollerante, vorrei dire che un piatto della tradizione nostrana è la pasta e fagioli mentre la carbonara mi risulta piuttosto recente trattandosi di una rivisitazione della ricetta inglese a base di uova e bacon che i romani appresero venendo in contatto con gli inglesi durante la seconda guerra mondiale, loro l'hanno reinterpretata con gli ingredienti di cui disponevano, aggiungendoci ovviamente la pasta.
Certo che in Italia la laurea la danno proprio a cani e porci.
Petula ti saluto, grazie ancora per il tuo mondo meraviglioso in cui ci fai entrare.

Petula ha detto...

;) grazie a te! anzi a voi se siete due anonimi distinti ;) commenti come i vostri mi danno una bella carica...

dovrò fare una nuova foto alla colazione macrobiotica tanto più che settembre è il mese migliore per provarla (è il mese dei buoni propositi e del "mi preparo al freddo e all'autunno).

Jar Jar Bin ha detto...

Ho avuto modo di avvicinarmi alla macrobiotica grazie ad un breve soggiorno a Napoli dove due amici mi hanno proposto l'argomento, uno di questi è pure vegano e convinto che non siano assolutamente necessari integratori alimentari anche nel caso si voglia osservare rigorosamente tale stile alimentare anche nel caso di soggetti molto giovani (bambini)... voi cosa ne pensate ? mi è stato riferito che un vegano non si nutre nemmeno di latte o uova o formaggio! grazie per qualsiasi commento
Jar Jar Bin

Petula ha detto...

jar jar bin...son macrobiotica e non vegana (né ho intenzione di diventarlo) ma nemmeno i macrobiotici consumano latticini, limitano molto le uova e la carne. però mi pare che tu abbia bisogno di approfondire di più la tua conoscenza sulle differenze tra veganismo, macrobiotica e vegetarianesimo (tre categorie che di rado si riempiono di integratori come invece fanno i normomangiatori, il che già la dice lunga) e ti consiglio di gironzolare in rete e in libreria in modo, se ti interessa, da scegliere l'alimentazione a te più vicina. ;)

Anonimo ha detto...

ma la macrobiotica non c'entra niente con il veganesimo, è previsto un moderato consumo di carne e pesce e altri prodotti di origine animale.

Ilaria ha detto...

con un'allergia esagerata alla frutta secca e la recente scoperta di intolleranze forti a latte e uova e lievi ad un'altra dozzina di alimenti (tra cui il grano duro e il lievito, le patate, i pomodori), le ricette del tuo blog mi hanno fatto riscoprire il piacere del cibo. certo, lo ammetto, io sento molto la mancanza dei latticini ed è davvero difficile abituarsi alla privazione di certi alimenti, ma il tuo blog mi permette di affrontare in modo propositivo e non di sacrificio molti piatti.
"tristi" o meno, queste ricette non mi fanno stare male fisicamente e quindi mi fanno stare serena. tenterò al più presto anche questa colazione! :)

LAlessia ha detto...

Sono vegana, ho 28 anni, e sto cercando di avvicinarmi alla cucina macrobiotica.
Trovo assurdi molti commenti letti qui, "senza carne uova e latticini non si vive", denotano ignoranza e strafottenza.
Io sono vegana da anni, sono felice, sto bene e anzi, dovrei perdere 5- 6 kg :)
Complimenti per il blog!

ceheomsk ha detto...

Thank you for sharing the info. I found the details very helpful.

cheap clomid

Dieta macrobiotica ha detto...

Anch'io seguo un'alimentazione macrobiotica e non sono certo malata o denutrita

Anonimo ha detto...

DEVO DIRE CHE DA QUANDO MANGIO MACROBIOTICO NON MI SONO MAI SENTITA COSI'BENE, ORMAI HO LA CONSAPEVOLEZZA CHE LA CARNE I LATTICINI E GLI ZUCCHERI SONO PURI VELENI. EVVIVA IL RISO INTEGRALE E IL THE VERDE!!!!!!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

Direi che il post di fiorediciliegio sia quello più vicino al mio punto di vista. Chi parla oggi in difesa della dieta mediterranea citando la pasta col pomodoro forse si dimentica che il pomodoro (come molti altri alimenti) è stato introdotto dopo la scoperta dell'america in europa.

L'alimentazione, fino a pochi decenni fa, era basata su cereali, legumi, un pò di latte, uova e raramente carne (soprattutto tra i poveri, quindi la maggioranza della popolazione). Le farine erano integrali, non raffinate, il sale integrale e sotto forma di salgemma, lo zucchero nemmeno presente nelle tavole, le pietanze preparate in modo semplice.

L'attività fisica era enorme, visto che lavoravano tutti nei campi e non c'erano elettrodomestici, poche le persone grasse (che erano appunto solo quelle nobili). Guardate una foto dei vostri genitori e me lo ridite...

La macrobiotica non è altro che l'invito a tornare a mangiare quella cucina, completa dei nutrienti e priva di pesticidi, di raffinazioni e di eccessi alimentari di quegli alimenti potenzialmente cancerogeni. Le alghe sono presenti nel mare. L'Italia è una penisola. Fate voi...

Da quando non mangio carne e mangio cereali integrali sto mooooolto meglio, tanti disturbi sono passati e credo che la macrobiotica sia la dieta ideale per la salute (almeno per i disturbi metabolici e digestivi).

Detto questo, ogni volta che dico che sono vegetariana parte l'inquisizione (allora cosa mangi? la carne fa bene, ecc) che non sopporto davvero più...
E' vero che muoiono anche i vegetariani e macrobiotici di cancro, visto che le cause sono molteplici (radiazioni da cellulari/pc/televisori, sostanze presenti nei detergenti, ecc...) ma da qui a dire "allora mi cibo di schifezze" ce n'è. Fumatevi 50 sigarette tutte insieme allora, visto che "di qualcosa si deve morire", "respiro lo smog", "sai quante cose fanno male"...

Ognuno è libero di fare ciò che vuole e certo non si può scansare tutto
ma io non ho mai forzato nessuno a mangiare come me. Ognuno nel suo piatto fa ciò che vuole. Invece noto con stupore quanto vadano in difensiva "gli altri" , che forse si sentono in dovere di difendere le proprie convinzioni per convincere se stessi. Ci chiamano fanatici ma i primi fanatici sono proprio loro.

Io parlo delle MIE scelte e mi sento ribattere come se avessi detto "sei un idiota perchè non mangi come me". Evidentemente dire "non mangio carne perchè fa male" li mette in difensiva, che ne so! Potrebbero rispondere "ah ok, io invece la mangio" e finirla lì invece diventano i paladini del maiale, vanno a scomodare la scienza (che non conoscono) e ammorbano con le controteorie..

Comunque non capisco che gusto hanno a chiedere a un vegetariano perchè non mangia carne se sanno la risposta. Secondo me non accettano che un altro individuo non la pensi come loro. Io evito come la peste di dirlo perchè poi parte la storia e sinceramente mi sono scocciata di dare spiegazioni a sedicenti esperti di alimentazione.
Ho deciso di uccidermi con la macrobiotica, ok? Entrerò in un gruppo di ascolto... ;-)

ps. Petula, ottimo blog!

Anonimo ha detto...

ciao petula,
a proposito di colazioni e macrobiotica volevo chiederti quanto secondo te è bilanciata la crema budwig ed eventualmente cosa potrei aggiungere per bilanciarla. di solito uso la ricetta classica:
un cucchiaio e mezzo di semi di lino
un cucchiaio di cereale integrale, semi oleosi (nocciole, mandorle, noci, ecc.),
mezzo limone,
100 gr di banana,
100 gr di frutta di stagione,
yogurt di soia o tofu

grazie mille
ciao
eleonora

Petula ha detto...

@eleonora .. la crema budwig non è macrobiotica e può andare bene in estate, non in inverno perché decisamente troppo yin e fredda. Nel menu a destra sotto Colazioni trovi qualche idea ;)