martedì, maggio 24, 2005

Dove trovare


alghe, tofu, tempeh o semplicemte prodotti biologici?
In effetti la macrobiotica o in ogni caso la cucina "naturale" ha questo difetto: prevede alimenti di non facile reperimento in un qualunque supermercato.
Io posso però dare indicazioni specifiche per Milano e generali per il resto d'Italia.
Un consiglio, nel caso in cui non si viva in una grande città, può essere quello di acquistare online o di far rifornimento: molti alimenti hanno lunghe scadenze, come le farina, la pasta o il riso, o addirittura possono durare anni, come le alghe, visto che se ne usano quantitativi minimi.

In generale catene di supermercati come Esselunga e Coop hanno una interessante presenza di alimenti biologici, farine integrali, prodotti etnici come tahin, wasabi, cus cus...oltre a frutta e verdura a prezzi non "da mutuo".
Una delle catene di alimentari biologici a maggior diffusione sul territorio italiano (anche se solo fino a Roma) è, invece



Nei punti vendita si trova un po' di tutto dalla pasta integrale, alle alghe dal tofu ai biscotti. I prezzi non sono eccessivi, ma non consiglio di acquistare frutta e verdura.

A Milano esiste anche la catena Superpolo, molto simile per prodotti e prezzi a NaturaSì e Peck, storico negozio di prelibatezze ad alta qualità e alto costo (ma ne vale la pena).
A Roma c'è il mitico Castroni, dove si possono trovare cibi provenienti da tutto il mondo.

I luoghi che però preferisco in assoluto sono i negozi etnici. Ormai in molte città, anche medio piccole, le comunità straniere hanno aperto negozi di alimentari tipici: entrate, chiedete e sperimentate. E' come visitare i loro paesi, i profumi sono spesso intensi e avvolgenti, i colori straordinari. Io compro soprattutto spezie, farine, cereali, legumi, salse come il tahin, ma anche zenzero, frutta e verdura dalle forme insolite e sconosciute.
Riflettendo scopro che di Londra o Parigi conosco bene i quartieri indiani, pakistani o africani almeno quanto il resto della città, mentre a Milano girovago sovente da Kathai in via Rosmini 9 in zona Paolo Sarpi, dove si trova di tutto, anche anche teiere o stuoini per il sushi o da Asian Market all'inizio di viale Monza .

Un altro sistema può essere quello di far riferimento ai gruppi di acquisto, come quello creato qualche tempo dal centro macrobiotico di Milano La Sana Gola. Si può in ogni caso fare riferimento alla rete GAS (Gruppi di acquisto Solidale) per sapere dove si trovano e come agiscono.

2 commenti:

PAOLO_AMMACHI ha detto...

COMPLIMENTISSIMI PER IL BOLOG, DAVVERO MOLTO INTERESSANTE. SOPRATUTTO LA RICETTA PER FARE IL TOFU E' IL MASSIMO, APPENA POSSO LA PROVO E TI FACCIO SAPERE.

L'UNICA PECCA, E' CHE NON SEI COMPLETAMENTE VEGETARIANA, ESSENDO MACROBIOTICA USI ANCHE IL PESCE. TUTTAVIA CONOSCO VARIE PERSONE MACROBIOTICHE CHE ESCLUDONO IL PESCE.

PS. VEDO CHE IL BLOG E' DA UN PO' CHE NON LO AGGIORNI, CHE FINE HAI FATTO?

Anonimo ha detto...

Volevo segnalare un sito Internet che vende anche prodotti macrobiotici, spesso difficili da reperire nei negozi: www.ilgolosointollerante.com
Ciao a tutti!