lunedì, marzo 08, 2010

Ultimi e nuovi



... zucca radicchio e cipollotti di Tropea ... e tutti caramellati!
L'ultimo colpo di coda dell'inverno e il cielo blu blu dello scorso fine settimana mischiano voglia di calore e di colore.
Ora la casa ha un vago odore cipolloso e le unghie son arancioni e porpora, ma va bene così ;D

Anche se fa freddo e la primavera sembra lontana si possono cominciare a fare piccolissime cose per affrontarla al meglio e non ridursi a delle amebe piene di sonno e piccoli acciacchi verso aprile:

- limitare i dessert soprattutto quelli che contengono zucchero bianco o di canna o peggio i dolcificanti industriali. Gli zuccheri veloci affaticano il fegato (organo principe della primavera) e appesantiscono tutto il resto ;)
- limitare il pane unto ... leggasi focaccine, pizzette, schiacciatine ... come sopra le farine con olio cotte in forno sono molto yang e pesanti per il fegato. Meglio fare la pausa pranzo con altro.
- controllare quanto sale si usa e sostituirlo, quando si può, con il gomasio. Purtroppo c'è troppo sale in tutto ciò che si mangia fuori casa e la sindrome da pizzeria (sete mostruosa e occhiaie il giorno dopo) è solo un piccolo esempio.
- scoprire o riscoprire le alghe

Dopo questa minima serie suggerimenti, ecco una ricetta perfetta per la miscela di sapori: dolce per la zucca e la cipolla (che è piccante da cruda ma dolce da cotta), amaro per il radicchio, acido per il balsamico, salato per il gomasio e l'acciughina (che però è opzionale) e infine piccante con una macinata di pepe = 5 sapori un solo piatto ;D
Lunga cottura per una energia riscaldante. Si può usare anche per condire la pasta.

2 tazze di zucca tagliata a cubetti
1 cespo di radicchio
5 cipollotti di Tropea
2 cucchiai di olio extra vergine
1 acciughina sott'olio (opzionale)
1 cucchiaio di aceto balsamico
gomasio
pepe nero

Affettate i cipollotti e stufateli per 40 minuti nell'olio, in cui avrete sciolto l'acciuga, e balsamico con un pizzico di sale e un goccio d'acqua, se necessaria. Se desiderate accentuare la caramellizzazione potete unire un cucchiaino di malto di riso.
Unite la zucca, portate a cottura (senza sfaldarla) e infine unite il radicchio tagliato a listarelle.
Assaggiate e, se vi piace unite, ancora un goccio di aceto balsamico. Gomasio e pepe prima di servire.

19 commenti:

Barbara ha detto...

wow... addirittura cinque sapori in un solo piatto, lo devo assolutamente provare, brava!

Scribacchini ha detto...

Vado, spadello e torno ;-)
Smack. Kat

nini ha detto...

uh..e con cosa sostiture allora quei croccanti carboidrati di cui non riesco mai (mannaggia) a fare a meno? Sono praticamente dipendente dai crakers di kamut!!
E accidenti al sale, ogni volta che mangio fuori a pranzo è tutto buonisismo ma troppo, troppo salato!

TATY ha detto...

Zucca e cipolla..due verdure a cui non so resistere...questa ricetta sembra scritta apposta per me!!! ;)

LaPrinci ha detto...

Fantasiosa come sempre...
Zucca e radicchio per una ricetta golosissima...almeno per me ;)
Brava Petula

try2knit ha detto...

Cipollotti di tropea? Adooooro! ;)
Ciami

Petula ha detto...

hihihihihihi ... vi porterei tutte dalla mia verduraia che l'ultima volta mi ha detto "ma tu sempre cipolle (cavoli....) porri e zucca compri??? fra un po' come al bar ti dirò "il solito vero!" ;DD

nina per le dipendenze funziona solo una cosa "smettere" ;))) i cracker per quanto sani sono un'aggiunta inutile, meglio del buon pane.

Moka ha detto...

tsè...metti su il minestrone, altro che primavera...qua nevica! :-)))

ma ciaaaoo!

Francesca ha detto...

questa ricetta è bellissima e tu sei bravissima!
ho aperto un blog da poco e ti ho aggiunto tra i miei preferiti : posso? brava!
Francesca

eloisa ha detto...

mmm...buonaaaaa!!!!
la faccio staseraaaaaa!!!!

=^______________^=

Lisette ha detto...

mi piace questa macrobiotica express ma chiara per tutti, anche i novellini ;))brava as usual..

Enni ha detto...

cucinato con l'indivia al posto del radicchio. e il moroso, che non ama nè le cipolle nè la zucca nè l'aceto (mmmh, forse sono sadica..) ha chiesto il bis! chapeu!

grazie per i macro consigli che cercherò di seguire sebbene abbia appena infornato le meringhe. non proprio indicate, eh?

grazie e complimenti

nini ha detto...

ci proverò! :)))
il problema è che il pane mi piace MOLTO meno, quasi per niente...e poi non fa crock crock :P

spighetta ha detto...

Buono, buono, buono!!!

paolo ha detto...

come hai detto benissimo tu..dolce amara sapido..piatto equilibrato..manca il tocco croccante ...ce li concedi dei crostini di pane per questo piatto?

Petula ha detto...

mi spiace ma il croccante non è un'energia (al limite un gusto o una sensazione)... quindi no :)

ebassoli ha detto...

Ciao! Mi chiamo Elena e ormai da tempo sono una tua affezzionata apprendista. Una domanda: in questa ricetta si può sostituire il balsamico con l'umeboshi?
Grazie!

Petula ha detto...

direi proprio di no, perché i gusti son completamente diversi e si eccederebbe con il gusto salato ;)

Elena ha detto...

Grazie!