martedì, marzo 02, 2010

Pasta zucca e pistacchi


Amo la zucca lo si sa, è una vera mania, ho pure un bel po' di libri "zuccosi" come alcune personcine ben sanno ;), libri che mi ispirano per poi fare cose diverse o variate.
Son le ultime zucche che vedrò sul banco dello spacciatore (anzi spacciatrice) verdurosa e ciò mi rattrista, ma ammetto di cominciare ad aver voglia di altro, di colori che non siano solo l'arancione o il verde di tutte le variazioni dei cavoli e dei porri.
L'altro sabato ho quasi saltellato alla vista dei primi cipollotti freschi di Tropea e non vedo l'ora di veder i pisellini freschi, insalate screziate di verde e rosso, asparagi, agretti etc ;)
Per inciso i cipollotti oggi andranno in forno e le loro parti verdi son state affettate sottili, lavate, asciugate e piazzate in freezer per i miso o i risotti.

L'aria di primavera si fa sempre più sentire ... oggi do il bianco ovunque ;D

250 gr di pasta (anche di più, le dosi di sugo son abbondanti)
300 gr di zucca pulita e a pezzettini
2 cipollotti freschi affettati sottili
1/2 tazza di pistacchi di bronte
1 spicchio d'aglio
1/2 peperoncino (opzionale)
3 cucchiai di olio extra vergine
1 cucchiaino di lievito alimentare
sale qb

Mentre l'acqua bolle, in una larga padella fate soffriggere l'olio, l'aglio e il cipollotto, unite la zucca a pezzetti, un pizzico di sale e portate a cottura (a me piace un po' sfaldata, che fa la cremina sul fondo ma va a gusti), aggiungendo un po' di acqua calda se necessario e peperoncino alla fine. Aggiustate di sale.
Buttate la pasta e portatela a cottura.
A parte frullate i pistacchi con il lievito e un cucchiaio d'olio. Unite ai pistacchi un paio di cucchiai di acqua calda della pasta per renderlo più fluido e amagamabile.
Scolate la pasta, versatela nella padella con la zucca, unite i pistacchi frullati e servite calda.
Ottima il giorno dopo passata in forno con un paio di cucchiai di pane secco e del timo.

17 commenti:

valina ha detto...

Oh come t capisco...la mia fruttivendola ha finito le zucche a carnevale...adesso mi accontento di quelle del supermercato..anche se fortunatamente sono buone e arrivano da non lontano!!
I pistacchi?? Non li mangio da una vita...e al supermercato ho pure visto quelli di Bronte... ci farò un pensierino!

TATY ha detto...

Mi associo....anche la zucca (quella delica...) è una mia mania..non posso mai restarne senza...!!!!!
Stesera proverò questa ricetta...zucca e pistacchi...abbinamento assolutamente da gustare!!!

terry ha detto...

Tesorino...ma che caruccio questo nuovo vestitino del blog :)))
me piase!
...e conosco sì la tua passione zuccosa!!!:)))
anche io attendo un pò di verdurine nuove e colori diversi! :)
Sta pasta me piase... potrei copiartela...vista che ultimamente sei mia grossa fonte di ispirazione:)
baciozzi grandissimi!!!
finhcè non ti sgnacco quelli veri!
:)

Raidne ha detto...

ohibò tutto bianco si :) a me la zucca mancherà tantissimissimo ne ho sempre un po' nel freezer ma temo non basterà per tutta la "brutta" stagione :(

LaPrinci ha detto...

La tua fantasia nell'abbinare i gusti è fantastica! per fortuna che ci sei tu, io son proprio negata in questo. Zucca forever! ho quasi la pelle arancione a forza di mangiarne.
E che dire del bianco?? lo adoro...in casa il mio arredamento è tutto bianco...domani sono 7 anni che vi ci abito ed è sempre così moderno..

il sapore del verde ha detto...

anch'io amo la zucca, la metto ovunque, nei dolci e nelle preparazioni salate. Quel colore la rende tanto attraente quando in inverno i toni scuri pervadono lo scenario gastronomico! Buonissima nella pasta!
Un saluto. Deborah

cobrizo ha detto...

oh, bello. una rinfrescata fa sempre bene. luce e profumo di pulito. facciamo spazio a nuovi progetti... ;-)

Isafragola ha detto...

Ho giusto una bella zucca da suddividera fra freezer e piatto. Corro a comprare i pistacchi!
ps. ho avvistato la prima farfallina della pasta e non son di ottimo umore. Devo affrettarmi con la pulizia della dispensa...

nicole. ha detto...

questa pasta mi piacerebbe di certo-certissimo!

Zingiber ha detto...

Ciao Petula, avrei bisogno di un tuo macro suggerimento.... sto cercando di scaricare una quantità assurda di yin (leggasi cioccolato) e per fare questo mi preparo ogni giorno del daikon grattuggiato e 1/4 di umeboshi, bolliti per 3 minuti in una tazza d'acqua.... i risultati si vedono, soprattutto sulle mie guance! ho letto che l'hato mugi mi aiuterebbe a ripulire un pò la pelle, ma sembra impossibile da reperire. Tu sapresti qualche posto a Milano o sito di vendite on-line (se secondo te mi posso fidare) dove trovarlo? Grazie. Manu

Petula ha detto...

manu ... ;) per l'hato mugi o orzo perla (non perlato) non posso esserti di grande aiuto, l'ho sempre trovato ai naturasì/centro botanico reparto cibi giappo ma è tanto che non ne faccio uso quindi non so se ancora lo tengono.

ZIZI (simoff) ha detto...

ho scoperto solo quest'anno la zucca e ne vado matta..questa ricettina è proprio sfiziosa ..la seguirò a puntino...poi adoro anche i pistacchi!!
continuerò a "studiare" sul tuo blog...

Genny G. ha detto...

ragionando sulla mia passione recente per abbinamenti di colore....un arancio e un verde meravigliosi!

Anonimo ha detto...

Ottima ricetta!!! come tutte le altre!
Grazie grazie...
Avrei una domanda per te Petula,il mio più grande aiuto in cucina... volevo acquistare il Bimby, però adesso mi fanno confuzione con il nuovo prodotto dalla Kenwoood-cooking chef. Cosa ne pensi?
Grazie di nuovo!!!
Manuela

Petula ha detto...

zizi, genny ... :))))

manuela ... non posso esserti d'aiuto, uso il bimby da anni e mi trovo benissimo e per questo credo che il kenwood chef (che però non ho mai provato) non entrerà nella mia cucina.

Anonimo ha detto...

Cara Petula, alla fine abbiamo acquistato il Kenwood e direi che sono contenta.
Ti ringrazio comunque per la tua risposta.
Manuela

Petula ha detto...

;)