lunedì, febbraio 22, 2010

Torta alle due insalate


Settimane frenetiche, di conseguenza fantasia meno di zero e continui stratagemmi per non esser io a entrare in cucina per prima ;D
Capitano i periodi in cui si ha voglia di far di tutto tranne quello che è quotidiano ... a me capita quando comincio ad annusare il cambio stagione (lo so che oggi è grigio da tristezza, ma nel we c'era il cielo blu, l'aria frizzantina e si vedevano le montagne ;))
Comincio a metter il naso fuori dalla tana e a riempirla di progetti, libri, cose da finire e altre da iniziare.
Il problema, nel mio caso, è che mi capita ad ogni cambio stagione ;D inverno e primavera per me uguali sono!

Di conseguenza una torta verdurosa facile facile da usare anche come pranzo del lunedì, era perfetta tanto più che nel mio giro dall'ortolano avevo portato a casa scarola e radicchio e avevo voglia di qualcosa di più sostanzioso di solo verdure in pentola o sotto il grill.

1 tazza e 1/2 di farina integrale
2 gr di lievito secco
3/4 di tazza di acqua tiepida (scarsa)
3 cucchiai di olio extra vergine
1 cucchiaio di tahina
2 cucchiai di uvetta sultanina
1 scarola
2 radicchi piccoli
1 spicchio d'aglio
1 peperoncino
sale qb

Impastate farina, acqua, 1 cucchiaio d'olio e un pizzico di sale fino a ottenere un impasto liscio ed elastico. Mettetelo in luogo caldo a lievitare.
Lavate e tagliate a striscioline le insalate. In una padella mettete l'olio, l'uvetta, l'aglio e il peperoncino e fate scaldare, unite le insalate e fate appassire. Unite per ultima la tahina, amalgamate bene e regolate di sale. Spegnete il fuoco e fate raffreddare.
Quando la pasta si è raddoppiata, rompete la lievitazione e stendetela in una tortiera facendola salire anche sui bordi. Versatevi sopra le verdure (se han fatto troppa acqua scolatene un pochino), fate scendere i bordi (potete anche dividere la pasta a metà e coprire per intero le verdure) e infornate per 20 minuti a 180°.
Servite tiepida o fredda.

9 commenti:

valina ha detto...

Ciao Petula! Devi sapere che in questi giorni mi sto riguardando per l'ennesima volta le tue ricette...Mi sono decisa ad avvicinarmi alla macrobiotica..(t ho anche mandato un'e-mail... )
Oggi primo caffè d'orzo cn latte di soia e risotto semi-integrale...ma tante cose non mi sono ancora chiare...ho scaricato alcune documentazioni..c'è un mezzo un pochino + rapido e "intimo" per chiederti di risolvermi alcuni dubbi?

Saretta ha detto...

Ci mancava una petula-torta salata--bbona!!!

Zingiber ha detto...

Ciao Petula, mi sono permessa di citarti nel mio blog http://blog.libero.it/iozingiber/view.php
l'avevo aperto tempo fa, poi non sono mai riuscita a seguirlo come avrei voluto, adesso sono un pò più libera e soprattutto sono appena tornata dal corso di Giusi De Francesco e ho l'onda lunga.... speriamo che duri! un caro saluto Z

il sapore del verde ha detto...

La trovo fantastica, complimenti! Una ricetta leggera ma al contempo piena di sapore e di fantasia. Sei bravissima... Un caro saluto. Deborah

Ninamasina ha detto...

mmmmhhhh che foto da acquolina.....

yari ha detto...

Sempre ottime le tue torte salate! Anch'io sto subodorando il cambio di stagione e l'arrivo della primavera, e sono davvero di buon umore!

Isafragola ha detto...

Buona questa torta, mi segno l'impasto. Sei già partita con le umeboshi a colazione?

architettarte ha detto...

Ciao, ho bisogno del tuo aiuto....devo fare una torta salata...la mia primissima torta salata che sarà sottoposta al vaglio di una giuria di criticissimi (la mia famiglia)!!! Pensavo di fare questa...oppure di sfruttare l'impasto della pizza che hai postato...che mi consigli??
Ho alcuni dubbi...
qui quanto lievito fresco dovrei mettere?e ancora...1 tazza a quanto equivale?? devo fare dosi per me sola quindi i 500 gr di farina ricorrenti penso d doverli dimezzare???
Posso tenere a lievitare tutta la notte questo impasto?
Grazie e scusa se ti ho subissato di domande!! Federica

Petula ha detto...

federica ... puoi tranquillamente usare la pasta della pizza e una cup corrisponde a 200 gr più o meno. l'impasto può lievitare per tutta la notte, ma nel frigo. ;) in bocca al lupo!