martedì, gennaio 20, 2015

La zuppa del conforto





















Ogni zuppa, minestra, passato o roba calda per me è confortante.

Sono una sostenitrice della minestrina, è per me il cibo dell'influenza, della domenica sera o di quando sono triste e pure di quando non lo sono: stelline, brodo vegetale e un cucchiaio di lievito mescolato a mandorle. 
Amo la miso in modo innaturale e ho un marito che mi ha conquistata cucinandomi il minestrone con 35°. 
Per me la zuppa in genere è sul serio il cibo dell'amore, tanto che la faccio spesso quando invito i miei amici speciali. L'alternativa è il risotto (o il risotto al salto per chi è più speciale di altri).
Amare le zuppe è inoltre molto molto macrobiotico.
Però sto divagando.

Ci sono zuppe che mi confortano più di altre. 
Questa è perfetta. Fa bene all'anima, al corpo, è profumatissima, è l'inverno (ceci, erbe amare, brodo, carote) con un pizzico di estate (peperoncino, pomodoro secco, aglio).
Si può fare anche coi ceci in scatola, certo è migliore con quelli secchi, ma non sono una gran programmatrice di menu, quindi vedete voi se avete tempo o no.

L'idea di questa zuppa l'ho presa da Moka di Coquinaria, un forum di cucina spettacolare che lurko tutti i giorni con costanza da anni e anni.

Se amate le minestrine, leggete questo: Lella Costa

3 carote
2 spicchi d'aglio
10 pomodorini secchi
un pezzo di peperoncino fresco (o un pizzico di quello secco)
250 gr di ceci già cotti 
150 gr di tubetti
1 cucchiaio di dado vegetale (quello fatto da me)
una manciata di erbe amare (per me i gambi delle cime di rapa)
rosmarino e alloro (se vi piacciono)
acqua qb
2 cucchiai di olio extra vergine d'oliva
sale

Frullate carote, aglio, peperoncino, pomodorini in modo non troppo fino.
Mettetelo in una pentola con l'olio e fate stufare per benino unendo qualche cucchiaio di acqua.
Unite i ceci e le erbe amare, le erbe aromatiche e fate saltare, poi coprite con il brodo vegetale e fate cuocere per 30
minuti. Deve essere abbastanza brodosa quindi aggiungete acqua o brodo se vedete che si asciuga troppo.
Alla fine unite la pasta, aggiustate di sale e servite ben caldo. 
A volte, accanto ci piazzo una fetta di pane bruscato e sfregato con l'aglio .

6 commenti:

Moka ha detto...

hai bisogno di conforto? ..puccipucci!
che poi leggo che l'ispirazione te la do io...haaaa...ragazza sei proprio presa male! :-))))))

besos chica!

Petula ha detto...

hiihihihih ... e non sai quanto ispiri (a parte quando cucini strane parti di animale ... andresti d'accordo con mia mamma ;D).

Baccci tesoro!

Anonimo ha detto...

Io adoro le tue zuppe, grazie per regalarcene così tante! ;)

Francesca

Black Lau ha detto...

Agen Bola
Taruhan Online
Bandar Judi Terpercaya
Prediksi Bola
Bursa Taruhan
Judi Online
Taruhan Bola
Agen Casino


Agen Bola
Taruhan Online
Bandar Judi Terpercaya
Prediksi Bola
Bursa Taruhan
Judi Online
Taruhan Bola
Agen Casino

Agen Bola
Taruhan Online
Bandar Judi Terpercaya
Prediksi Bola
Bursa Taruhan
Judi Online
Taruhan Bola
Agen Casino

Agen Bola
Taruhan Online
Bandar Judi Terpercaya
Prediksi Bola
Bursa Taruhan
Judi Online
Taruhan Bola
Agen Casino

Agen Bola
Taruhan Online
Bandar Judi Terpercaya
Prediksi Bola
Bursa Taruhan
Judi Online
Taruhan Bola
Agen Casino

Poker
Taruhan Online
Bandar Judi Terpercaya
Prediksi Bola
Bursa Taruhan
Judi Online
Taruhan Bola
Agen Casino

teonline82 ha detto...

inizia la stagione adatta per tutto ciò che è caldo e zupposo. grazie!

Scribacchini ha detto...

Questa va in pentola questa sera, perché a pranzo abbiamo rivistato un altra tua ricetta ;-) Baci. K.