venerdì, dicembre 05, 2014

Curry di zucca




















Vado matta per tutto ciò che è zupposo e zuccoso. Basta che la temperatura scenda sotto i 15° e la mia cucina diventa una fucina di minestroni, zuppe, vellutate e di curry.

Tutta roba con una cottura lunga, molto riscaldante per il corpo e confortante pr l'anima. Aggiungeteci poi che la zucca con la sua naturale dolcezza aiuta anche nella regolazione della glicemia e che i ceci, tondi, sono ideali per i reni (organi da tenere sempre coccolati in inverno) e avrete il cibo perfetto da accompagnare a un semplice riso integrale. E poi il colore è perfetto per rallegrare queste grigissime giornate.

Prediligo la pasta di curry thailandese perché è molto profumata, aromatica e comoda visto che è in pasta e si trova in gran parte dei negozi etnici. Io scelgo quello giallo, il meno piccante, ma non esagerate: in inverno il piccante è inutile. Ne basta una puntina per aromatizzare e per il colore serviranno solo curcuma e zucca.

1 cipolla
350 gr di zucca pulita e a quadrotti
1 tazza di ceci (150 gr gia cotti)
1 lattina di latte di cocco
1 lattina di acqua (più o meno, dipende da quanto vi piace denso il curry)
1 patata (opzionale)
2 carote
1 cucchiaio di olio vegetale bio (sesamo o arachidi o girasole)
1/2 cucchiaino di pasta di curry thai gialla
1 cucchiaino di curcuma
1/2 cucchiaino di semi di senape
4 foglie di curry (opzionali)
1 cucchiaino di succo di limone
sale

In una pentola dal fondo spesso (la ghisa è la mia preferita) mettete l'olio e tutte le spezie. Fate tostare a fuoco bassisimo e poi unite la cipolla affettata sottile. Salate e fate stufare, unendo qualche cucchiaio d'acqua se necessario.
Quando la cipolla sarà trasparente potete unire i ceci, 3/4 della zucca, la patata e le carote tagliate a tocchetti non troppo piccoli.
Fate saltare per qualche minuto e poi unite il latte di cocco. Chiudete con un coperchio e fate cuocere per almeno un'ora e mezza, unendo acqua se necessario. A mezz'ora dalla fine della cottura unite il resto della zucca (l'altra parte si sarà praticamente sfaldata e così avrete qualche quadretto di zucca decorativo e più al dente da gustare).
Prima di servire, aggiustate di sale e unite del coriandolo fresco, se lo avete (è una pianta scemissima da coltivare in balcone) e qualche goccia di limone per dare una nota acida al tutto.

L'ideale è farlo la mattina e servirlo la sera: profumi e sapori si saranno meglio amalgamati.
Il pane piatto della precedente ricetta o il riso integrale saranno un accompagnamento ideale.


4 commenti:

valentina - sweet kabocha ha detto...

Io uso curry rosso di solito, ma per me è decisamente troppo. Proverò quello giallo ^_^ E si, questo piatto me lo potrei mangiare tutti i giorni fino all'arrivo della primavera!

Anonimo ha detto...

Semi di Senape... Ma dice sì trovano??

Pasticci Patapata ha detto...

fatto anche io ieri, in versione vellutata! avevo un pezzo di zucca... e non ho resistito al richiamo del curry :) ciaooooo!

franci ha detto...

Anche se oggi è Capodanno e sono ....ripiena come un tacchino,questa tua ricetta mi mette un certo languorino ;-)
Tanti cari auguri!