mercoledì, febbraio 09, 2011

La scoperta dell'acqua calda



Non amo bere acqua fredda, o acqua cruda come la definiscono nella medicina cinese, da sempree credo che siano più dieci anni che la riservo (con le bolle) solo alle cene fuori o alle estati caldissime.
Le motivazioni son due: la roba fredda non mi mai molto piaciuta e molto banalmente l'apparato digerente per lavorare e star bene deve stare al caldo, se ci infilate roba gelate i processi hanno un rallentamento e il corpo deve impegnarsi a portare tutto di nuovo alla giusta temperatura (mentre potrebbe passare il tempo a far cose più utili ;))

In ufficio son dotata di sala ristoro, fornelli e di una bella collezione di tazze termiche, che mi consentono di non continuare a far su e giù per l'open space alla ricerca della mia dose di roba calda.
La mia passione invernale (ed estiva visto che qui aria condizionata e/o mancanza di riscaldamento ti fan vivere in un'unica stagione), oltre al tè, è il mio thermos a fiorellini da mezzo litro.
Vien con me un po' ovunque dall'ufficio, alla pratica, ai treni e vien ogni mattina riempito con:

acqua calda + 2 cm di zenzero fresco, pelato e tagliato in due (ottimo per i polmoni, per il raffreddore o il mal di gola, buon antibiotico naturale a basso costo)
acqua calda + 1 cucchiaino di succo di limone (ottimo per il fegato)
acqua calda + zenzero fresco + limone
acqua calda + prugna umeboshi (ottimo integratore di sali minerali, dissetante e depurativo/regolatore dell'intestino)
metà acqua calda e metà succo di mela + un cucchiaio di succo di limone (ottimo per vincere il freddo e la voglia di dolce)

Il tutto rimane in infusione per almeno due ore e bevuto con calma durante la giornata.
Le tisane le riservo alla sera prima di andare a dormire, così mi garantisco una buona digestione (e anche una levatina notturna insieme alle gatte)

Unico difetto: la mia borsa è ormai quella di Mary Poppins e ha il peso specifico del piombo (ho visto uomini tentare di sollevarla e abbandonare l'impresa).

22 commenti:

Elena ha detto...

Ho la tua stessa passione per i thermos! Però io preparo una tisana allo zenzero che cuoce almeno mezz'ora sul fuoco prima di trasportarla fuori casa...ti copierò le altre idee...
Elena

Anonimo ha detto...

Grande Petula Poppins :)
anch'io son attrezzata di thermos da litro di infusi vari a seconda dell'umore e del meteo.
Zenzero puro e ume li proverò visto che non mancano mai in dispensa.
Sempre preziosa.
LaPrinci

sgrìsole ha detto...

Anch'io mi faccio il beverone acqua zenzero limone, mi riporta in vita! Le altre versioni invece non le ho mai provate, mi hai dato ottimi spunti, grazie :-)

luby ha detto...

adoro il tuo thermos!!!!!!!
troppo carino!!!!!!!
io bevevo acqua solo di frigo,i miei la bevevano solo così!
poi da quando sono andata a convivere finalmente acqua a temperatura ambiente! ed ho spiegato l'importanza di questa cosa al mio lui,che adesso almeno l'acqua la beve natur!
e...udite,udite! ora anche i miei genitori hanno adottato questa sana cosa!!!
dopo queste chicchiere ancora ho in mente il tuo thermos...sarà un chiodo fisso finchè non ne trovo uno bello anche io ^_^

Patapata ha detto...

eheh ti capisco!!! quando sono fuori a pranzo ho tutti sacchetti e sacchettini, termos, frutta etc che mi spaccano il braccio in borsa, anche se alla fine mangio sanissimo e molto leggero! condivido il consumo di bevande calde nell'arco della giornata, anche io non scherzo con le tisane ;)

Max ha detto...

Mi piacerebbe tanto, ma non riesco...bello il termos...ciao.

lise.charmel ha detto...

io bevo sempre acqua a temperatura ambiente (quando posso), anche in estate: mia madre faceva così e io le cose gelate non riesco a berle.
in ufficio mi tengo la brita e bevo acqua del rubinetto e quando fa freddo anch'io mi porto un thermos a righe con il the verde
w il popolo del thermos!

carlApe ha detto...

che bei consigli! anch'io non sopporto cose fredde, per questo d'estate non mangio mai gelato e d'inverno bevo tanti tè verdi e tisane...
da oggi proverò anche questi preziosi suggerimenti
grazie

Anonimo ha detto...

ottimi consigli per cambiare un po' dal the bacha e dagli infusi di frutta e fiori: proverò tutto, grazie. Marina maniaca dei termos di ogni misura e foggia

LaWoodstock ha detto...

Da qualche settimana ho anche io l'abitudine del termos in ufficio. Di solito però preparo tè verdi aromatizzati (ultimamente vado matta per il tè verde con fiori di peonia e nocciolini di albicocca) che prendo in un negozio fornitissimo vicino a casa, oppure scorze di limone e foglie di alloro che faccio bollire per un buon quarto d'ora.
Ma come facevo prima a bere solo e soltanto acqua?!

Anonimo ha detto...

Anch'io sono una thermos dipendente, bellissimo il tuo.
Saluti Dorella

Petula ha detto...

Che meraviglia: il thermos fanclub!!!

A dir il vero son capace di bermi anche solo acqua calda.
Per le interessate: il thermos a fiorellini vien da qui
http://www.pylones.com/famille.php?fid=222

Babette: ha detto...

ma che buoni questi infusi...mi è giusto rimasta una radice di zenzero, oggi lo provo !

Lisa ha detto...

..scusa la domanda "idiota"...ma io non ho capito :(
Tu alterni le varie combinazioni...giusto? Non metti tutto insieme...eh?
In genere mi prepraro il the a lavoro..ma in effetti si raffredda e devo tornare ad aggiungere acqua calda.
Anche io odio le cose fredde.
Grazie mille, preziosa come sempre :)
Lisa

Deli Mel ha detto...

Io adoro lo zenzero. Ma ho la tendenza a prepararmi le tisane e scordarmi di berle.
Ma le tue indicazioni sono utilissime :-)

Magda ha detto...

Ahahahaha! La tua borsa modello Mary Poppins ricorda molto la mia!!! Che mal di schiena dopo un pò :)...Possibile che non ci sia un'alternativa pratica a queste giganti piene di roba - che si sa - più che necessaria???? Si accettano suggerimenti :)

Roberta ha detto...

mi piace tanto l'idea dello zenzero ma qualcuno sa dirmi dove potrei trovare lo zenzero biologico a roma?
Io ormai prendo solo ingredienti biologici

Petula ha detto...

lisa ... direi proprio che son combinazioni differenti ;) il thermos è la sola soluzione ai su e giù per scaldar l'acqua.

deli mel ... ;DDDDD mi sa che non sei l'unica

magda .. la vera borsa di mary poppins che conteneva l'attaccapanni e non era per nulla pesante! urge brevetto!!!!

roberta ... naturasì o simili, ma roma è per me fuori zona :(

sherlock ha detto...

petula sei sempre meravigliosa, ti leggo troppo volentieri e mi unisco al club del thermos, il mio però è brutto poverino, tutto ammaccato, mi è caduto in parcheggio l'altro giorno e lo scontro con il terreno non ha giovato all'estetica ...
vero!! urge la vera mary poppins bag...

La cuoca Pasticciona ha detto...

AHHHHHH.. mi hai fatto ridere con la tua frase "la mia borsa è ormai quella di Mary Poppins e ha il peso specifico del piombo " beh mi sa che quasi tutte le borse delle donne hanno dentro l'armadietto delle medicine e dei toccasana...
Io ho sempre tutto.. bacino

Magie Vegan ha detto...

Io mi sono comprata uno scalda tazza (con tazza incorporata) che si scalda e mantiene la bevanda calda tramite porta USB! quindi lo colleghi al computer....genialeeeeeeee!

Silvia ha detto...

Ciao! Il "thermos funclub" ha pure me tra le iscritte!!! Da anni mi porto il thermos al lavoro, perchè non bevo caffè e nei distributori automatici non c'è nulla di decente/bevibile/salutare...perchè sono convinta che bere acqua/bevande calde faccia bene tutto l'anno... perchè mi piace e basta.
Buona domenica
Silvia