mercoledì, gennaio 26, 2011

El pastiss



Son in periodo di riciclo e pulizia dispensa.
Visto che ora possiedo una vera dispensa stile Nigella (okkei dentro c'è pure la lavatrice, ma per il resto è cibo!), posso finalmente vedere senza uso della scaletta quello che ho e ho troppo.
Quindi niente spesa, se non il freschissimo - leggasi se hai le zucche in balcone da novembre prima si fa fuori la scorta poi si compra altro - per almeno 15 giorni.
Tra le cose che compro ogni volta che vado al mercato son, a parte il riso (4 kg a vista), le lenticchie, non so perché ma vivo nell'ansia di rimanere senza e l'altro giorno ne ho contati 6 pacchettini diversi e 4 qualità diverse. Quindi lenticchie a gogò prima che ci pensino le camole.

A questo aggiungo il fatto che son in periodo morbido, ovvero prediligo i cibi morbidi e coccolosi causa freddo barbino e pessima abitudine a girare non abbigliata all'uopo.
Questo piatto è coccolosissimo e fa felici i bambini, visto che mio nipote se ne è sbafato un bel piatto.
L'ho fatto sia con le patate normali (che uso poco in quanto solanacea molto yin quindi poco adatta al freddo) sia con le patate dolci ed è perfetto per il riciclo di puré o patate bollite avanzati.

100 gr di lenticchie di Castelluccio
3 patate (normali o dolci) cotte
1 tazza di latte vegetale
1 spicchio d'aglio
1 rametto di rosmarino
1 cucchiaio di olio extra vergine d'oliva
2 cucchiai di lievito in scaglie
1 cucchiaio di pan grattato
sale
pepe

Sciacquate bene e cuocete le lenticchie come d'abitudine, ma state attenti a non renderle brodose. A parte scaldate l'olio con lo spicchio d'aglio e il rametto di rosmarino e unitelo alle lenticchie una volta cotte.
Schiacciate le patate con una forchetta o con lo schiaccia patate, unite il lievito, il latte vegetale fino a ottenere un composto non troppo fluido e aggiustate di sale e pepe.
In una teglia leggermente unta fate un primo strato di patate, un secondo di lenticchie e così via fino a esaurimento ingredienti chiudendo però con le patate.
Cospargete il tutto con il pangrattato (a cui si può unire ancora del lievito se piace) e mettete in forno sotto il grill fino a quando non diventa dorato.
Occhio perché ha l'effetto "pomodorino fantozziano" fuori tiepido dentro 1000°.

20 commenti:

Taty ha detto...

Questo piatto è una coccola vera e propria!!!
Mi piace tantissimo!
Me lo devo assolutamente gustare...magari stasera a cena! :-)

Saretta ha detto...

Mii io sono una vittima prediletta del "pomodorino fantozziano", specie se mi trovo innanzi una coccolosità come questa!Alla faccia dell'atteggiamento yogico...
bacione

knitting bear ha detto...

Wow, sembra buonissimo. Perfetto anche per me che amo lelenticchie e ne ho un po' da smaltire! Grazie : )

Anonimo ha detto...

Per far fuori le camole tieni il sacchetto di lenticchie per un giorno nel congelatore. Muoiono tutte le larve che a occhio nudo non si possono vedere ma che ci sono quasi sempre.
(Gianni)

Lisa70 ha detto...

Che meraviglia!!!!
Io lo farò con le patate dolci..troppo fredde le altre.
L'unica cosa...non potrei usare il forno, ma non essendoci farina..direi che non dovrebbero esserci problemi.
Deve essere strabuonoooo! Grazie Chiara, sempre meravigliosa

Ambra ha detto...

Confesso un po' di invidia per la tua dispensa, so bene cosa sia il terrore di rimanere "senza" :) ma ho pochissimo spazio, rischio di ritrovarmi con legumi e farine sotto il letto ^_^
Grazie per la ricetta, come sempre trovo le tue idee buonissime!

graziella ha detto...

Dispensa alla Nigella????
Allora è proprio tempo che venga a trovarti!!!!
Ma hai per caso perso la strada per la laguna???
A Maggio raduno Anobii a Venezia!
Non puoi mancare!
Baci!

Petula ha detto...

leggo di gente bisognosa di coccole e pulir dispensa ;DDD
precisazione: dispensa non grande come quella di Nigella, che è uno studio televisivo, ma dispensa!!!

gianni ... grazie! lo faccio spesso in primavera per evitar fioriture, non sempre però me lo ricordo. dovrò mettermi un post-it in dispensa!!!!

graziella ... la strada la ritrovo sempre, se poi alla fine ci mettete uno spritz e delle schie funziono come i cani da tartufo!!!!! organizziamoci anche prima di maggio ;) e sarebbe pure ora che alzaste le gambine per venire a milano, tu e quell'altra comare!!! ;D

Anonimo ha detto...

SCUSA MAAA...COS'E' IL LIEVITO A SCAGLIE??? TE LO SENTO SPESSO RAMMENTARE...PERDONA L'IGNORANZA! :-)

Anonimo ha detto...

mmmmh, fantastica! La proverò!
Anchio vivo nell'ansia di rimanere senza lenticchie.... chissà da quale trauma infantile dipende!!!????

Grazie Cuoca,
come sempre
Matilde

Deli Mel ha detto...

Ciao, ho scoperto il tuo blog tramite la ricetta delle mele al forno. è bello leggerti :-)

The Walrus ha detto...

ah... pure io vittima del fantozzianesimo, a volte mi scotto pure quando assaggio la pasta, che imbranata! ottimo modo per finire tutte le lenticchie che avanzano in dispensa, grazie dell'idea!

Anonimo ha detto...

Buono... anche io adoro le lenticchie :)
Alla prima occhiata dalla foto pensavo ad Amaranto e lenticchie... quasi quasi per alleggerire le patate, prtovo a fare una sostituzione con l'amaranto - che per me e' pura coccola... yummy!

Ume

Petula ha detto...

anonimo ... ti suggerisco di usare il cerca nel menu di destra, in questo modo trovi altre ricette e approfondite spiegazioni ;)

matilde ... nel mio caso di certo parecchie cadute dalla culla!

Deli Mel ... grazie!!!!! che bella cosa da scrivere :)

The Walrs ... mica ne parlo a caso, mi son giocata un tot di papille gustative pure io ;D

Ume .. buona idea e buona coccola!

Anonimo ha detto...

Alla fine ieri sera, trovandomi con un po' di lenticchie cotte d'avanzo ed avendo un po' di pastinaca da finire, ho sostituito le patate con la pastinaca... Mi sono ricordata di questa tua ricetta e devo direi che sei stata un'ispirazione :) Anche con la pastinaca, e' una deliziosa coccola :)))
Ume

Isafragola ha detto...

Buona! Me la segno per far fuori il prossimo purè

Anonimo ha detto...

Una ricetta fantastica, l'ho letta ieri nel pomeriggio, curiosando nel tuo splendido blog, e subito provata a cena ... un successo, sicuramente da replicare per noi amanti di patate e lenticchie.
Barbara

Alice ha detto...

Beautiful Blog!

Elena ha detto...

Petula, faccio anch'io,
mi piace riutilizzare e fare le teglie da forno,
e questa sembra una ricetta golosa.
Posso linkarla?
grazie, alla prossima Elena

Marco ha detto...

ciao, colgo l'occasione per invitarti a partecipare al mio primo contest di ricette di primi piatti dal titolo "SAPORI E COLORI DEL MEDITERRANEO"(http://primopiattoquasifatto.blogspot.com/2011/03/sapori-e-colori-del-mediterraneoil-mio.html)