mercoledì, maggio 27, 2009

Teglia di peperoni



Se avete intenzione di fare i muffin salati, l'ideale è usare il forno per qualcosa di abbastanza yin da aver bisogno di una botticina di calore equilibrante persino in estat, come i peperoni o i pomodori.
Sul banco del mio spacciatore di verdure (la frutta mi interessa così poco che ormai nemmeno lui me la propone più ;D) sabato erano in bella vista i friggitielli o peperoni dolci verdi e lunghi, che come dice il nome di solito vanno fritti. Vero che anche la frittura è una cottura yang, ma l'idea di aver per casa un fantastico puzzo di friggitoria per giorni non mi è passata nemmeno per la testa.

Per chi non digerisce i peperoni: lasciate perdere i friggitielli e usate dei peperoni normali ai quali però avrete tolto non solo i semi, ma anche la buccia.

La stessa ricetta è ottima con pomodori e/o zucchine.

Quindi aprite la dispensa e se avete fatto qualche scorta dovreste avere:

1 tazza di pane integrale del giorno prima (o anche di una settimana prima) tritato
10 mandorle
1 cucchiaio di lievito alimentare
1 cucchiaio di semi di sesamo
qualche pomodoro secco
1 peperoncino piccante
olio qb
sale qb

il tutto per mezzo chilo abbondante di friggitielli.

Lavate i friggitielli, tagliateli a metà e togliete i semini.
A parte mischiate tutti gli ingredienti con abbastanza olio da avere un composto granuloso.
Mettete un primo strato di peperoni in una teglia ripcopritelo con il composto di pane, poi fate un altro strato di peperoni e di composto di pane fino a esaurimento.
Mettete in forno a 200° (o con il grill) per una ventina di minuti.
Son ottimi anche freddi e nella schiscetta.

12 commenti:

francesca ha detto...

perchè niente frutta? ma di nessun tipo?

spighetta ha detto...

I friggitielli non hanno un sapore molto forte?!? Forse li ho mangiati una volta ma ho un vago ricordo...

Saretta ha detto...

che bontà!Forse dovrei yangizzare anch'io i peperoni..mi piaccionod a morire ma non mi fanno star troppo bene..;)

Isafragola ha detto...

se petula azzarda i peperoni è prorpi oora di farlri. E poi la ricetta mi intriga molto. Grazie!

Giò ha detto...

un ripieno alternativo decisamente saporito!da provare

Petula ha detto...

francesca...perché come ho avuto occasione di dire spesso, non amo i dolci e la frutta è dolce quindi la sopporto a piccolissime dosi ;)

spighetta...direi proprio di no ;)

saretta...prova con i peperoni normali senza buccia o semi

isa, giò...;)))

Moka ha detto...

Hey, bimba!
Quando parti?

ciauzzzz!

Petula ha detto...

ma ciao!!!!! come stai??????

domenica!!! son in paranoia giappo da un settimana...solo 8 giorni (e la stessa enorme valigia del viaggio scorso) ma me li farò bastare ;))

Eloisa Scichilone ha detto...

fatta e mangiata! con le zucchine però...non avevo peperoni...
BUONAAAAA!!!anche il marito era strafelice! =^______^=

vincent ha detto...

Il tuo blog ha attirato la nostra attenzione per la qualita delle sue ricette.
Saremmo felici se lo registrassi su Ptitchef.com in modo da poterlo indicizzare.

Ptitchef e un sito che fa riferimento ai migliori siti di cucina del
Web. Centinaia di blog sono gia iscritti ed utilizzano Ptitchef per
farsi conoscere.

Per effettuare l'iscrizione su Ptitchef, bisogna andare su
http://it.petitchef.com/?obj=front&action=site_ajout_form oppure su
http://it.petitchef.com e cliccare su "Inserisci il tuo blog - sito"
nella barra in alto.

Ti inviamo i nostri migliori saluti

Vincent
Petitchef.com

Isafragola ha detto...

Preparata con molta cura seguendo perfettamente la ricetta... preriscaldato il forno... caduta la teglia di pirex... Non ho ancora avuto il coraggio di riprovarci

Mallory ha detto...

Li ho preparati oggi e ti volevo ringraziare per l'idea, sono stati moooolto apprezzati! Grazie a te sto sperimentano gusti nuovi e lo trovo molto affascinante.
Solo una curiosità da totale ignorante: mi hanno sempre detto che nella cucina macrobiotica tutte le solanacee (i peperoni, melanzane, patate e pomodori ) non vengono usati in quanto conterrebbero sostanze tossiche e il nostro organismo. In effetti nell'upm dove sono stata qualche volta non mi è mai capitato di mangiarle o di vederle nei menù.
Scusa, è pura curosità...