martedì, gennaio 13, 2009

Vellutata di cannellini, patate dolci e broccoli




















Freddo, freddo, freddo ... e non mi lamenterei nemmeno più di tanto - a me il freddo piace più del caldo che mi fa spappolar il cervello - se non vivessi in una casa con muri spessi un metro e quindi decisamente gelida (fantastica in estate....) tanto che in un armadio mi si congelano pure le calze ;-)

Quindi minestre e vellutate son decisamente necessarie.
Tengono caldo, coccolano e soprattutto se ricche di cibi dolci aiutano anche a evitare la depressione da inverno, quella che ci porta a starcene rinchiusi in casa e a sperare solo che arrivi la primavera per sbocciare come fiorellini. Si può abbondare così in cipolle, porri, zucca, cavoli e tanti legumi. Perfetti anche per evitare l'altra tipica depressione di gennaio, la "ho mangiato troppo a Natale e ho giocato a vegeto sul divano per 15 giorni quindi mi sento fuori forma". ;-D

200 gr di cannellini secchi (o 300 gr sotto vetro)
5 cm di alga kombu
1 patata dolce grande
1 broccolo medio
1 porro
1 cucchiaio d'olio extra vergine
brodo vegetale qb
2 cucchiai di panna di soia
sale
pepe bianco

Mettete a bagno i cannellini in acqua fredda con la kombu per almeno 6/8 ore, poi cuoceteli in pentola a pressione fino a quando non sono belli morbidi.
Tritate il porro (compresa la parte verde) e fatelo stufare nell'olio con un pizzico di sale. Unite il broccolo, che avrete tagliato a pezzetti (compreso il gambo) e la patata dolce a pezzetti, fate saltare per qualche minuto, poi coprite con il brodo vegetale e lasciate cuocere fino a quando non sarà morbido. Unite i cannellini e fate cuocere per altri 5 minuti. Frullate il tutto fino a ottenere una crema molto liscia (potete anche passarla a setaccio) e regalate di sale. Fuori dal fuoco unite la panna di soia e il pepe bianco
.

20 commenti:

a.g. ha detto...

...la patata americana va con il broccolo?
grazie :-)

Anna

Petula ha detto...

uuups...grazie!!!! ;)))

Laura ha detto...

Ho due domande: l'alga kombu cos'è e dove si trova?? E poi al posto della patata dolce ci posso mettere quella normale? Baci

Petula ha detto...

laura...per l'alga kombu se guardi sotto alghe ci son tantissime spiegazioni, la trovi ai super biologici come naturasì.
la patata dolce non è una patata nel vero senso della parola, gusto e energia sono diverse quindi il risultato non sarà lo stesso....;-)

Azabel ha detto...

Niente è meglio di una vellutata con sto freddo, se poi ha dentro i porri... yum! Se ricordo di comprare le patate dolci la provo, ma è uno di quegli ortaggi che non acquisto proprio mai!

Daniela ha detto...

depressione invernale? mmmhhh credo di saperne qualcosa ... dici che un pentolone da 10 litri basta per me? :-)

Petula ha detto...

azabel...;-) lo so, è ancora strano per noi, ma dà risultati ottimi.

dani...comincio a congelarla e te ne porto un bidone! ;-D

Mika ha detto...

Ciao Petula. Il tuo blog mi piace da impazzire, anche se solo da pochi giorni lo frequento.
E ora,
dopo aver letto tutti i post sulle alghe chiedo:
ma tu usi la kombu per ammollare? E perche'?
Io sono solita metterla nelle minestre direttamente, per renderle piu' digeribili (idea presa da 'Giappone in cucina' che ho visto piace anche a te:-P.

ilmatte ha detto...

il gattopiumone non ti tiene caldo?

Lisette ha detto...

Ciao Petula,
bella questa combinazione di sapori! scusa volevo chiederti una cosa tecnica sul blog, visto che tu sei una navigata blogger..io non riesco a aggiungere altri elementi a destra del blog, cioè nel layout di blogger posso si aggiungere i gadget ma non riesco a aggiungere cose mie, come BLOG CHE VISITO, SITI.tu fai il blog solo con blogger o usi anche un programma esterno tipo Windows Live Writer, anche se non so esattamente cosa sia..grazie e scusa il disturbo..

Gunther ha detto...

gran bella zuppa complimenti, usi anche le alghe, ho da tempo pronto un dossier sulle alghe e non riesco mai a pubblicarlo

Petula ha detto...

mika...la kombu è ricchissima in sali e utile per accelerare l'ammollo dei legumi. :-)

ilmatte..è grossa ma non così tanto (gatta inutile ;-)))

lisette..solo blogger per pigrizia immane.

ghunter...grassie! da macrobiotica le alghe le uso parecchio ;-)

Monica ha detto...

Ciao frequento il tuo blog da parecchio tempo, finalmente riesco a farti i complimenti....veramente brava!

Petula ha detto...

monica....:-))) grazieeeee!!!!!

Dott.Cristina Grossi ha detto...

Petulina, ma quest'anno niente "M'illumino..."?

barbara ha detto...

Ciao Petula, complimenti, davvero per il tuo blog, che mi ha fatto avvicinare alla macrobiotica.
La ricetta è notevole, come tutte le tue zuppe e robine calde.
Ho 2 (posso?) consigli da chiederti:
1) qualche ricetta per il pane con la macchina del pane?
2) a me quando sono un po' giù succede di avere voglia di "schifezzine" dolci dopo cena, ma mi trattengo dall'attaccare la calza della befana delle ragazze; ma non posso farmi fuori 4 dei tuoi meravigliosi muffin cioccolato e pistacchi. Tenendo duro con la macrobiotica questo "bisogno" passerà, secondo te?

Anonimo ha detto...

Lo ho appena fatta questa mattina ed e buonissima...grazie per le tue ricette!!

isabeau ha detto...

Ciao! Il tuo blog è davvero unico... Mi hai persino convinto a usare l'alga kombu...(decisione storica per me...). Purtroppo (nemesi della suddetta alga???) ieri da Naturasì non l'ho trovata, ma in compenso ho i cannellini pronti in dispensa. Mi rifaccio al prossimo giro di spesa!
Grazie anche per i vari riferimenti che dai su Milano, mi hai fatto scoprire posti che non conoscevo. Ho una voglia di andare da Kathai!

Un bacio fino alla prossima golosità

isabeau ha detto...

Dimenticavo...da qualche parte hai scritto che la verdura bio di Naturasì la sconsigli. Perchè? Io non la compro mai in effetti, ma ci stavo facendo un pensierino per il fururo, anche se mi sembra piuttosto cara.

luisa ha detto...

Adoro le zuppe e i legumi slurp !