martedì, novembre 18, 2008

Quinoa rossa con catalogna, anacardi e salsa al limone



Tre giorni a casa con il collo torto causa microincidente (la prossima volta che vedo qualcuno alla guida con il cellulare tiro fuori il bazooka) ... macchina sana, io quasi ;-)

Buona scusa per farsi coccolare un po', fare un bagno nell'arnica e sprofondare nel divano insieme a una buona quantità di libri ... e cucinare un pochino.

Un buon mix di energie perfette per l'inverno... arrivato tutto in un botto con tanto di nevicata. ;-) Ne son molto felice!!!! Amo le giornate fredde e il mettermi guanti e sciarpe ... sempre che li trovi perchè paiono spariti e inghiottiti dagli armadi.

La quinoa rossa è stato un dono di una persona speciale, ma la trovate in qualunque negozio di alimenti equosolidali e/o biologici, non è un vero cereale - gioia per i celiaci - e ha il vantaggio di esser veloce da cucinare e di poter esser servita sia calda sia appena intiepidita.
La catalogna è fra le verdure invernali che prediligo e per qualche giorno ho mangiato solo quella visto che chi ha gli orti tende a coltivar più di quello che poi mangerà (per fortuna ;-DDD) e ha il bello di esser amarissima nelle foglie e molto meno nei gambi. L'ho tagliata a pezzetti e stufata ald ente inmodo da poterla riutilizzare in varie preparazioni.
La tahina è il condimento preferito dai vegani, versatile, leggermente dolciastro ha il vantaggio di adattarsi sia ai sapori dolci (ottimo la mattina mescolato allo sciroppo d'acero) sia ai sapori acidi come il limone o l'acidulato di umeboschi.


1 tazza di quinoa rossa
1 tazza scarsa di acqua
200 gr di catalogna già cotta
1 cucchiaio di anacardi non salati
4 cucchiai di tahina
4 cucchiai d'acqua
2 cucchiai di succo di limone
1 spicchio d'aglio
1 cucchiaio d'olio extra vergine
1/2 peperoncino (opzionale)

Cuocete la quinoa, ben sciacquata, con una tazza scarsa di acqua portata a bollore in pentola coperta. Una volta cotta aggiustate di sale e sgranate con una forchetta.
In una ciotolo mescolate tahina, acqua e succo di limone fino a ottenere una crema fluida e senza grumi (occhio perchè quando aggiungerete l'acqua tenderà a raggrumarsi, non desistete e non spaventatevi, continuate a mescolare con energia aggiungendo i liquidi piano piano)
Nel wok saltate a secco gli anarcardi per un paio di minuti, poi unite il cucchiaio d'olio, la'glio e il peperoncino e fatevi saltare la catalogna già cotta. Unite la quinoa e fate insaporire bene per qualche minuto.
Servite con la salsa al limone a parte.

13 commenti:

mammafelice ha detto...

E io che invece la quinoa rossa non l'ho mai vista? La ordino, la ordino ;)

paola ha detto...

io l'h vista ieri e l'ho comprata...farò la tua ricetta...per il collo, io sono stata dall'osteopata: te lo consiglio!

la francese ha detto...

incuriosisce molto anche me, appena la trovo, non me la faccio scappare!

olmo ha detto...

io invece non conosco la tahina, dove la trovo?

Vilasini ha detto...

quinoa rossa?? interessante....

rita russotto ha detto...

Wow! Battezzrei i tuoi piatti come piatti "seducenti", sapresti ammaliare gli uomini in un boccone!

Claud ha detto...

Quindi la proporzione per cuocere la quinoa al dente... è uno a uno? Voglio riprovare... perché secondo me io mi invento delle proporzioni a casaccio!

Petula ha detto...

paola...grassie! ho per fortuna una shiaztuka molto brava che si prende cura di me da anni ;-)

olmo...nei supermercati e nei negozi etnici

rita...;-DDD

claud...un po' meno di una tazza d'acqua.

LaPrinci ha detto...

Grazie Petula, sempre originale.Ti ho scoperto da poco ma...non è mai troppo tardi. Felice di averti incontrata nell'etere. Buona guarigione

Anonimo ha detto...

Petula guarisci presto!!

Yrouel aka Goofy Cloudy ha detto...

Auguri di pronta guarigione, Petula!
La quinoa rossa ha un sapore molto diverso da quella "comune"?
In ogni caso complimenti per le ricette sempre stuzzicanti

Anonimo ha detto...

Tesorina...si vede che ho trascurato troppo i siti di cucina...blog di amiche comprese!
Sabato non mi hai detto che avevi avuto sto incidentuzzo! porca paletta...ho monopolizzato la chiacchera con le mie paturnie?!:)
Sono felice di veder bloggata la quinoa rossa! :)

Tutto bene la cena e a Novara?!:)

Ti mando un abbraccione grande!
poi ti scrivo con calma!

Terry

Anonimo ha detto...

petula cara, dove sei finita?
ci mancano i tuoi post!

sara